15°

Spettacoli

Gigi Proietti, l'ultimo Papa re

Gigi Proietti, l'ultimo Papa re
0

Non posso parlare del film, però che l’ho fatto lo posso dì». Ci ride su con una battuta Gigi Proietti, mentre alle sue spalle si accordano strumenti. È in una pausa delle prove delle due serate che il 30 luglio e il 6 agosto lo porteranno in scena alle Terme di Caracalla di Roma con un one man show fortemente voluto dal Teatro dell’Opera e tutto esaurito già da settimane. Accompagnato da un’orchestra di 30 elementi, tra cavalli di battaglia e nuovi personaggi, quasi un interludio tra una Norma e l’Attila, racconterà la Roma antica, interpretando anche l'imperatore romano di cui le terme portano il nome. Ma un paragone ancora più impegnativo lo attende in autunno in tv, quando lo vedremo nei panni che furono di un mito del cinema come Nino Manfredi nel remake di «In nome del Papa re», film di Luigi Magni del '77, vincitore di tre David di Donatello. «Per me è stato un onore recitare in quel ruolo - racconta Proietti -. Ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire. Facciano pure, purché non ci si sprechi in paragoni, che sarebbero inutili e non costruttivi».
A guidare le due puntate della miniserie, coprodotta da Dauphine Film Company e Rai Fiction con il nuovo titolo «L'ultimo Papa re», è la stessa famiglia Manfredi, con il figlio Luca dietro la macchina da presa e autore della sceneggiatura con Marina Garroni e la collaborazione di Alberto Simone. La storia, sulla quale vige l’assoluto riserbo, prosegue Proietti, «è la stessa del film, ma spalmata in un periodo più lungo e con molta più azione». Liberamente ispirato a «I segreti del processo Monti e Tognetti» di Gaetano Sanvittore, l'originale raccontava di come monsignor Colombo da Priverno, chiamato da una nobildonna a salvare dalla gogna il figlio rivoluzionario, scoprisse poi di esserne il padre naturale. Oggi, ricostruita la Roma papalina del 1867 tra la capitale e Belgrado, la fiction ripercorre ancora i grandi cambiamenti storici che portarono alla fine del regno pontificio e alla nascita della nazione italiana, ma è arricchita di «molte storie che si incrociano, più giovani, tanti rivoluzionari e garibaldini. È di certo una fiction di grande impegno».
A partire dal numeroso cast che conta anche Sandra Ceccarelli, Lino Toffolo, l’attore polacco-francese Jerzy Stuhr («Habemus Papam») e i giovani Domenico Diele e Laura Scarano. Ma, a quattro anni dalle ultime puntate del «Maresciallo Rocca», nessuna nostalgia per un personaggio da lunga serialità? «Mi piacerebbe - risponde Proietti - ma è molto faticoso e l'impegno è di almeno sei mesi. Mica lo so se posso fermarmi così a lungo». I progetti in ballo sono infatti tanti, da «Una serata con Gigi Proietti», che dopo Caracalla potrebbe avere un futuro in tournée («Se è andato tutto esaurito - commenta sornione - significa che il pubblico ancora gradisce») a un nuovo impegno con il Teatro dell’Opera magari con una regia lirica fino un paio di progetti per il cinema «che spero non mi invecchino nel cassetto». E ancora l’idea di trovare uno spazio invernale che prolunghi tutto l’anno l’avventura dello shakesperiano Globe Theatre con tanto di centro studi («quando una cosa funziona diventa tutto difficilissimo, ingenera sospetti. Accade in politica come in teatro») e anche un Pirandello da «L'uomo, la bestia e la virtù». «D’altronde in tanti anni non ho mai vinto un premio per la prosa - dice ancora - però ho aperto tre teatri in città». Tra questi anche il Brancaccio, di cui è stato a lungo direttore artistico e che oggi, dopo l’esperienza Maurizio Costanzo e i due anni di musical, è tornato alla famiglia Longobardi. «Tornarci? Chi lo sa. Sui giornali però - conclude - non ho letto nessuna nostalgia di me».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Scientifico e tecnici, il «sorpasso»

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SALA BAGANZA

Addio ad Anna, pilastro del volontariato

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

1commento

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv