-4°

Spettacoli

Gigi Proietti, l'ultimo Papa re

Gigi Proietti, l'ultimo Papa re
0

Non posso parlare del film, però che l’ho fatto lo posso dì». Ci ride su con una battuta Gigi Proietti, mentre alle sue spalle si accordano strumenti. È in una pausa delle prove delle due serate che il 30 luglio e il 6 agosto lo porteranno in scena alle Terme di Caracalla di Roma con un one man show fortemente voluto dal Teatro dell’Opera e tutto esaurito già da settimane. Accompagnato da un’orchestra di 30 elementi, tra cavalli di battaglia e nuovi personaggi, quasi un interludio tra una Norma e l’Attila, racconterà la Roma antica, interpretando anche l'imperatore romano di cui le terme portano il nome. Ma un paragone ancora più impegnativo lo attende in autunno in tv, quando lo vedremo nei panni che furono di un mito del cinema come Nino Manfredi nel remake di «In nome del Papa re», film di Luigi Magni del '77, vincitore di tre David di Donatello. «Per me è stato un onore recitare in quel ruolo - racconta Proietti -. Ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire. Facciano pure, purché non ci si sprechi in paragoni, che sarebbero inutili e non costruttivi».
A guidare le due puntate della miniserie, coprodotta da Dauphine Film Company e Rai Fiction con il nuovo titolo «L'ultimo Papa re», è la stessa famiglia Manfredi, con il figlio Luca dietro la macchina da presa e autore della sceneggiatura con Marina Garroni e la collaborazione di Alberto Simone. La storia, sulla quale vige l’assoluto riserbo, prosegue Proietti, «è la stessa del film, ma spalmata in un periodo più lungo e con molta più azione». Liberamente ispirato a «I segreti del processo Monti e Tognetti» di Gaetano Sanvittore, l'originale raccontava di come monsignor Colombo da Priverno, chiamato da una nobildonna a salvare dalla gogna il figlio rivoluzionario, scoprisse poi di esserne il padre naturale. Oggi, ricostruita la Roma papalina del 1867 tra la capitale e Belgrado, la fiction ripercorre ancora i grandi cambiamenti storici che portarono alla fine del regno pontificio e alla nascita della nazione italiana, ma è arricchita di «molte storie che si incrociano, più giovani, tanti rivoluzionari e garibaldini. È di certo una fiction di grande impegno».
A partire dal numeroso cast che conta anche Sandra Ceccarelli, Lino Toffolo, l’attore polacco-francese Jerzy Stuhr («Habemus Papam») e i giovani Domenico Diele e Laura Scarano. Ma, a quattro anni dalle ultime puntate del «Maresciallo Rocca», nessuna nostalgia per un personaggio da lunga serialità? «Mi piacerebbe - risponde Proietti - ma è molto faticoso e l'impegno è di almeno sei mesi. Mica lo so se posso fermarmi così a lungo». I progetti in ballo sono infatti tanti, da «Una serata con Gigi Proietti», che dopo Caracalla potrebbe avere un futuro in tournée («Se è andato tutto esaurito - commenta sornione - significa che il pubblico ancora gradisce») a un nuovo impegno con il Teatro dell’Opera magari con una regia lirica fino un paio di progetti per il cinema «che spero non mi invecchino nel cassetto». E ancora l’idea di trovare uno spazio invernale che prolunghi tutto l’anno l’avventura dello shakesperiano Globe Theatre con tanto di centro studi («quando una cosa funziona diventa tutto difficilissimo, ingenera sospetti. Accade in politica come in teatro») e anche un Pirandello da «L'uomo, la bestia e la virtù». «D’altronde in tanti anni non ho mai vinto un premio per la prosa - dice ancora - però ho aperto tre teatri in città». Tra questi anche il Brancaccio, di cui è stato a lungo direttore artistico e che oggi, dopo l’esperienza Maurizio Costanzo e i due anni di musical, è tornato alla famiglia Longobardi. «Tornarci? Chi lo sa. Sui giornali però - conclude - non ho letto nessuna nostalgia di me».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta