13°

24°

Spettacoli

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica
Ricevi gratis le news
0

Claudia Cattani
Gino Paoli e Danilo Rea, saliti sul palco della Magnani Rocca per «divertirsi insieme» e accompagnare il pubblico tra ricordi ed emozioni in due ore di concerto per voce e piano, hanno raccontato, a loro modo, cos'è il jazz: «non uno stile o una performance, ma un’attitudine». Un modo di interpretare il mondo, una cadenza del tutto personale che si posa su temi, parole e note, qualsiasi sia la loro natura: per questo, per l’assoluta libertà che si sono concessi nella scelta del loro repertorio, hanno portato in scena uno spettacolo completo e cucito perfettamente addosso a due grandi personalità. A vederlo sul palco, seduto, riflessivo, incallito fumatore con la sigaretta in bocca anche in pieno concerto, si direbbe che il jazz di Gino Paoli sia un mood lento, un balsamo emolliente, un’unità di misura che consente il grande privilegio di perdersi nei silenzi e calibrare le parole. E che parole indimenticabili, quelle scritte in cinquant'anni di carriera, cantate con voce roca e la delicatezza di sempre, da «La gatta» a «Il cielo in una stanza». «Che cosa c'è» e «Ti lascio una canzone» a «Senza fine», che la leggenda dice essere stata scritta dopo il primo incontro con Ornella Vanoni. Nelle note di Danilo Rea, invece, il jazz si è fatto mobile e vibrante, a tratti sincopato, e il suo compito sembra essere quello di mettere il ritmo accanto alla poesia, per aggiungere uno spirito ribelle alle maniere pausate e placide del cantautore. Senza dubbio «due come loro» non si incontrano tutti i giorni, ma quando si uniscono possono permettersi di ripercorrere non solo la carriera di Paoli, ma tutta la grande musica italiana attraversata di sbieco: da un ricordo intenso di Fabrizio De André, con «Campo dei Fiori» interpretata con il solo piano di Rea e la «Canzone dell’amore perduto». Importante l’omaggio a Massimo Ranieri e alla musica napoletana resa con stile non convenzionale, con «Reginella», «O' sole mio», «Una furtiva lacrima», così come le incursioni nella musica internazionale, fino all’incontro con una «strana signora», la poesia, che può nascondersi nella nebbia di «Albergo a ore», splendido brano francese tradotto da Herbert Pagani e inciso da Paoli nel 1969. Proprio la poesia sembra essere l’ingrediente aggiunto che Paoli cerca da tutta la vita, e che si scioglie nell’incontro con la musica in un linguaggio emozionante capace di raggiungere il cuore del pubblico che ancora cerca la qualità, la professionalità e l’anima di grandi professionisti come loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery