13°

Spettacoli

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica
Ricevi gratis le news
0

Claudia Cattani
Gino Paoli e Danilo Rea, saliti sul palco della Magnani Rocca per «divertirsi insieme» e accompagnare il pubblico tra ricordi ed emozioni in due ore di concerto per voce e piano, hanno raccontato, a loro modo, cos'è il jazz: «non uno stile o una performance, ma un’attitudine». Un modo di interpretare il mondo, una cadenza del tutto personale che si posa su temi, parole e note, qualsiasi sia la loro natura: per questo, per l’assoluta libertà che si sono concessi nella scelta del loro repertorio, hanno portato in scena uno spettacolo completo e cucito perfettamente addosso a due grandi personalità. A vederlo sul palco, seduto, riflessivo, incallito fumatore con la sigaretta in bocca anche in pieno concerto, si direbbe che il jazz di Gino Paoli sia un mood lento, un balsamo emolliente, un’unità di misura che consente il grande privilegio di perdersi nei silenzi e calibrare le parole. E che parole indimenticabili, quelle scritte in cinquant'anni di carriera, cantate con voce roca e la delicatezza di sempre, da «La gatta» a «Il cielo in una stanza». «Che cosa c'è» e «Ti lascio una canzone» a «Senza fine», che la leggenda dice essere stata scritta dopo il primo incontro con Ornella Vanoni. Nelle note di Danilo Rea, invece, il jazz si è fatto mobile e vibrante, a tratti sincopato, e il suo compito sembra essere quello di mettere il ritmo accanto alla poesia, per aggiungere uno spirito ribelle alle maniere pausate e placide del cantautore. Senza dubbio «due come loro» non si incontrano tutti i giorni, ma quando si uniscono possono permettersi di ripercorrere non solo la carriera di Paoli, ma tutta la grande musica italiana attraversata di sbieco: da un ricordo intenso di Fabrizio De André, con «Campo dei Fiori» interpretata con il solo piano di Rea e la «Canzone dell’amore perduto». Importante l’omaggio a Massimo Ranieri e alla musica napoletana resa con stile non convenzionale, con «Reginella», «O' sole mio», «Una furtiva lacrima», così come le incursioni nella musica internazionale, fino all’incontro con una «strana signora», la poesia, che può nascondersi nella nebbia di «Albergo a ore», splendido brano francese tradotto da Herbert Pagani e inciso da Paoli nel 1969. Proprio la poesia sembra essere l’ingrediente aggiunto che Paoli cerca da tutta la vita, e che si scioglie nell’incontro con la musica in un linguaggio emozionante capace di raggiungere il cuore del pubblico che ancora cerca la qualità, la professionalità e l’anima di grandi professionisti come loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mangiamusica:  Parmigiano e  Rolling Stones

Fidenza

Mangiamusica: Parmigiano e Rolling Stones Gallery

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

23commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

La lettera della mamma di Mattia

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

13commenti

Incidente

Scontro a Pilastro, un ferito

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

LIRICA

Festival Verdi, numeri da record

FERROVIA

Fidenza-Cremona, treni al posto di due bus

Carabinieri

Controlli contro spaccio e furti: identificate 50 persone

L'operazione nella notte

STADIO TARDINI

Il Parma travolge l'Ascoli 4-0 e sogna: è primo in classifica

Frattali: "Rigore parato, evitata sofferenza finale" (Video) - Grossi: "Bella vittoria, molte occasioni mancate per il Parma" (Videocommento)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

1commento

Torino

Addestratore sbranato dal cane affidatogli dall'amico

SPORT

SERIE A

Il Napoli piega il Milan (2-1), la Roma si prende il derby

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

curiosità

Sono una "chimera" quelli pubblici a Parma: il 19 è la Giornata mondiale dei servizi igienici

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto