12°

Spettacoli

Orchestra del Regio, continua il botta e risposta tra la Mantelli e Maghenzani

Orchestra del Regio, continua il botta e risposta tra la Mantelli e Maghenzani
14

Resta calda la questione Regio relativamente alle decisioni sulle due orchestre, la Toscanini e quella del Regio. Era intervenuta sulla vicenda Carla Mantelli, il segretario cittadino del Pd. Che con le sue parole ("Pizzarotti ha scoperchiato una pentola. Ma basta divisioni"- leggi) ha provocato la reazione di Enrico Maghenzani, amministratore dell'Orchestra del Regio: "Quante illazioni... E' questa la posizione del Pd. E ora arriva la replica della Mantelli: "I dubbi sulla gestione dell'Orchestra non li ho certo inventati io". Leggi qui sotto i due testi.

 

L'INTERVENTO DI MAGHENZANI

"Sono rimasto esterrefatto dall’intervento del segretario cittadino del PD, Carla Mantelli, che nel suo eloquio imperniato sulla valorizzazione del nostro Teatro, anziché esprimere la solidarietà alla nostra orchestra buttata fuori dal Festival Verdi, si lascia sfuggire alcune considerazioni sulla trasparenza – argomento che nulla a che vedere coi fatti in questione - non distinguendo le responsabilità della gestione del Teatro Regio da quelle della nostra società. In dodici anni di attività non abbiamo mai avuto il piacere di conoscerla. Se avesse avuto dei dubbi, dubbi veri, avrebbe potuto chiederci informazioni. Avrebbe così saputo, a proposito della trasparenza, che i compensi dei professori d’orchestra, dati ovviamente sensibili, sono certificati ogni anno dalla nostra società alla Fondazione Teatro Regio. I moduli statali specificano i compensi e i contributi, pagati nominalmente, cioè per ogni singolo musicista, per ogni singola opera, per ogni giorno di attività. La nostra certificazione non è mai stata oggetto di contestazione da parte di alcuna delle varie autorità preposte al controllo, tant’è che il Regio ha sempre percepito i contributi statali assegnati a consuntivo dell’attività.

Del resto lei non ci ha mai chiesto niente perché probabilmente i dubbi non li aveva. Per le illazioni, infatti, non serve alcuna documentazione. Tuttavia essendo lei segretaria di un partito, vorremmo far riflettere chi l’ha eletta, che non può ignorare il contenuto di uno dei Verbali che il suo gruppo politico ha richiesto. Si tratta del Verbale del C.d.A del Regio del 31 gennaio 2012. In esso la Convenzione della nostra società con la Fondazione Teatro Regio viene ratificata, prendendo atto dei cambiamenti societari nero su bianco, e rinnovata fino al 31 dicembre 2015 con la seguente motivazione:

“Valutate le prestazioni artistiche dell’orchestra e la qualità sempre crescente e riconosciuta del lavoro svolto dalla nostra compagine orchestrale in questi anni (sottolineo il significato di nostra, perché deliberante è il Teatro Regio) … il Consiglio all’unanimità delibera il rinnovo della convenzione con la Società “Orchestra del Teatro Regio di Parma s.r.l.”

Noi siamo sempre stati alla luce del sole, così come non siamo mai stati seduti dentro alcun CDA della Fondazione Teatro Regio. Siamo ormai abituati a subire una vera e propria persecuzione per la novità che abbiamo portato a questa città. Abbiamo dimostrato che la qualità dell’offerta musicale non è direttamente proporzionale al grado di privilegi di una stabilità a totale carico delle casse pubbliche. Le orchestre in Italia chiudono e, per poter lavorare, il nostro modello si è dimostrato efficace e precorritore dei tempi. Lei si schiera invece nel MERITO in piena sintonia con le scelte del Sindaco, nonostante la legittimità dei rapporti appena rinnovati.

Ma la sorpresa maggiore è il silenzio sul METODO con cui siamo stati buttati in strada. Ci saremmo aspettati che il segretario cittadino di un partito nato a difesa dei lavoratori, si sentisse offeso, per la tradizione che rappresenta, da un’estromissione nemmeno preannunciata!

Ma questa che esprime è poi veramente la posizione del PD?

Nonostante tutto non vogliamo pensarlo. Non l’abbiamo pensato durante Il lungo silenzio e le brevi telefonate a voce di bassa di chi timidamente ci esprimeva solidarietà… anche se, dopo queste dichiarazioni, il nostro connaturato ottimismo comincia a vacillare".

 

LA REPLICA DELLA MANTELLI

"Forse il signor Maghenzani ha letto un po' distrattamente il mio appello alla coesione sul ruolo del Teatro Regio. Appello che nasce da un' attenzione costante nei confronti del Teatro e di tutto il sistema culturale della città, da me vissuta in dieci anni di Consiglio Comunale nel quale ho ricoperto il ruolo di componente della Commissione Cultura e, negli ultimi anni, di Presidente della Commissione di Controllo su Enti e Società partecipate. Commissioni che più volte si sono occupata della Fondazione Teatro Regio. Non è obbligatorio che il sig. Maghenzani lo sappia ma mi fa piacere informarlo. Per il resto, i dubbi sulla gestione dell'Orchestra che ha preso il nome del Teatro non li ho certo inventati io (anche se ebbi modo di riportarli in una interrogazione presentata in Consiglio un anno e mezzo fa) e nemmeno mi sono schierata con le scelte dell'attuale Sindaco. Ribadisco. Bisogna fare un passo avanti rispetto ai problemi fin qui evidenziati da molti e decidere di collaborare per il rilancio del nostro Teatro di Tradizione come "traino" di tutto il sistema culturale di Parma. E' questo il punto. E per dirlo non ho fatto altro che basarmi sul programma presentato dal Partito Democratico alla ultime elezioni amministrative".
Carla Mantelli - segretaria cittadina PD

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico Maghenzani

    09 Agosto @ 17.08

    Senza entrare in alcuna polemica vorrei ribadire solo due cose: L'orchestra del Teatro Regio non e' stata pagata e l'attuale amministrazione non ha rispettato gli impegni dei commissari in tal senso, e pertanto ad oggi non ha ricevuto alcun compenso per la Stagione lirica e concertistica 2012 terminate ad aprile. Non vi e' alcun atto, corrispondenza o altro a riguardo dei supposti costi inferiori della FIlarmonica Toscanini, che non sono stati resi pubblici. Inoltre l'amministrazione del teatro non ha messo al corrente la nostra Orchestra eventualmente della necessita' di praticare sconti sui propri compensi convenzionali, sconti concessi in altre occasioni, se richiesti, con ribassi fino al 40 per cento. Lascio ai lettori la valutazione, soprattutto morale, dell'operato, soprattuto delle insinuazioni al limite della calunnia e della diffamazione utilizzate da chi cerca inutilmente di giustificare, senza altri argomenti, cio' che non e' giustificabile.

    Rispondi

  • stefano

    07 Agosto @ 00.26

    La Mantelli è riuscita a dire niente in 30 righe, il nulla assoluto.

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    06 Agosto @ 23.55

    Uno, al pomodoro, l'altro alle cipolle.............per tirar su l'agricoltura.

    Rispondi

  • Guido

    06 Agosto @ 18.18

    Abbiamo capito che i politici del PD si basano sul sentito dire. Perchè non verificare di persona chiedendo un incontro con gli interessati. Se la politica arriva a dar più credito a lettere anonime o a blog di decerebrati,siamo caduti in basso. Se l'orchestra fosse stata gestita da delinquenti,sarebbe stata sulla scena per 12 anni? Nel CDA c'è stato pure Bernazzoli. Volete dire che Bernazzoli si è reso complice di una gestione poco pulita? Ma che partito siete diventati? Fratelli coltelli? Dove state trascinando la(vostra?) storia?Dovreste smettere di andare a commemorare le barricate. Con gente come voi Balbo sarebbe sindaco. E non è detto che farebbe peggio di quello che abbiamo adesso.

    Rispondi

  • Guido

    06 Agosto @ 18.01

    Ciò che la Mantelli non dice è se il suo partito è d'accordo sul metodo di piantare a casa 50 lavoratori senza preavviso e senza motivazione. Questo significa collaborare? Questo è il PD,il partito che si vanta di rappresentare i lavoratori:E' lo stesso partito che vuole mantenere i posti a Pomigliano? Siete ipocriti e spero che come me la maggior parte di chi non ha il paraocchi vi stracci la tessera davanti al muso(non dico faccia perchè non ce l'avete).

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Finto tecnico

Ancora un'anziana truffata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida