14°

Spettacoli

Batman, un eroe crepuscolare contro il terrorismo

Batman, un eroe crepuscolare contro il terrorismo
0

Filiberto Molossi

«Sta arrivando una tempesta». Non fatevi fregare, non lasciatevi ingannare. E’ vero: il protagonista gira con un mantello (e la faccia di chi va a una festa senza avere l’invito), c'è una bomba atomica che rischia di scoppiare da un minuto all’altro e persino una ladra in aderente tutina latex. Ma non importa, non stavolta: perché questo è un film figlio del caos e dell’oggi, della nostra epoca balorda e smarrita, di una crisi morale ancora prima che economica. Sì, è Batman: ma al tempo di Occupy, di chi ha troppo e chi niente, di una rivolta che sputa sangue e rabbia dal basso, di una civiltà sbandata che ha bisogno di esempi (e di sacrifici...) per tenere insieme le sue macerie. E sognare un futuro ancora sostenibile, là dove - finalmente - non ci sia più bisogno di indossare una maschera e l’uno diventi nessuno, o meglio centomila. Epico e toccante, cupo e preveggente, un film che si solleva prima che sia davvero troppo tardi: prima che l’ecatombe di un sistema che ha tradito i suoi ideali, che affoga nella sua stessa menzogna, si compia. Nell’implacabile countdown della nostra ipocrisia, un  kolossal dark e postmoderno che stringe in pugno l’attualità, il fantasy monumentale e ambizioso di un mondo a cui è difficile dare fiducia: marchiato a sangue dagli orrori di Aurora (non sono i film a causare le stragi, ma chi ne ha visti troppo pochi...) e accompagnato da mille, spesso inutili, dibattiti a stelle e strisce (l'uomo pipistrello è di destra o di sinistra?), «Il cavaliere oscuro - Il ritorno» chiude l’ultra spettacolare e filosofica trilogia che Christopher Nolan ha dedicato a Batman, nella celebrazione - lunga 165, emozionanti, minuti -, del riuscitissimo mix di cinema «per tutti» e introspezione autorale che contraddistingue da sempre la visione potente del regista di «Memento» e «Inception».
Proteso costantemente in avanti, sotterraneo e liberatorio, verticalissimo (l'inizio mozzafiato del rapimento in aereo, il pozzo-prigione, inferno nelle viscere della terra) e insieme orizzontale (lo scontro «primitivo» tra poliziotti e cattivi nelle strade di Gotham), l’ultimo Batman, presentato anche a Parma come in tutta Italia martedì sera in alcune affollate anteprime (antipasto dell’uscita prevista per mercoledì 29 agosto), è un’opera complessa e incalzante dove anche il Male (che ci vogliono far credere «necessario») è una fede e l’assalto al sistema la resa dei conti della disparità sociale, la rivoluzione che l’invisibile esercito delle fogne porta nei palazzi e nei grattacieli,  a un «ancien regime» travolto dal più feroce fanatismo populista.
Agitato lo spettro del «terrorismo di classe», Nolan, tra colpi di scena davvero d’effetto e riflessioni alte, rimette in piedi un acciaccatissimo Batman, «costretto» a tornare nel mondo da cui si nasconde per affrontare un gruppo di criminali - capeggiati dal crudele Bane, come lui, non a caso, uomo senza volto - che tengono in ostaggio sotto la minaccia nucleare l’intera Gotham city. Smascherate le tante falle della società del controllo (dove «tutto rimane», ogni traccia, ogni segno) e la dissimulazione di un’epoca doppia che indossa per uscire il suo migliore sorriso fasullo, Nolan va molto oltre il fumetto per fare di Batman un eroe tormentato e crepuscolare, disadattato milionario alla Howard Hughes, reietto che si assume le colpe che non ha per fuggire da se stesso, incapace di uscire dalla grotta in cui il suo dolore fondo lo tiene incatenato. Un uomo salvato dalla paura della morte, consapevole che, come gli sussurra Catwoman, «una volta che fai quello che devi non ti lasciano più fare quello che vuoi»: eppure, d’altra parte, certo che non si può scappare davanti al destino, che non si lascia (costi quel che costi) il lavoro a metà. Forte di un cast stellare (oltre a Christian Bale e alla «gattina» Anne Hathaway, anche il villain Tom Hardy, autore di un’interpretazione fisicissima, Marion Cotillard, il lanciatissimo Joseph Gordon-Levitt e il solito stuolo di comprimari extralusso) e di sequenze già di culto (strepitosa quella dell’inno), «Il cavaliere oscuro - Il ritorno» prende il cuore del pubblico e lo fa battere alla velocità di un cinema dove lo spettacolo non è mai fine a se stesso. E che non ha bisogno di scuse nè di giustificazioni.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

1commento

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Parma espugna 1-0  Salò

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video) - Pacciani: "Poco brillanti, ma conta la vittoria" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

2commenti

parma-feralpi

D'Aversa. "Risultato importante, ma vorrei più personalità" Video

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

11commenti

gazzareporter

Il soffitto della palestra "Del Chicca" perde i pezzi

1commento

Carabinieri

Legna e pellet non pagati: commerciante di Parma raggirato nel Reggiano

Bagnolo in Piano: denunciato un 52enne di Crotone, la nipote e il suo compagno

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

1commento

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

1commento

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

SEI NAZIONI

L'Italia perde lottando a Twickenham

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia