23°

32°

Spettacoli

Jessica Pratt: "La lirica in Italia è come la pasta"

Jessica Pratt: "La lirica in Italia è come la pasta"
Ricevi gratis le news
0

 Mara Pedrabissi 

Ha inaugurato il 2012 cantando al Concerto di Capodanno alla Fenice di Venezia. Da lì, avanti tutta in quello che sembra essere l'anno fortunato di Jessica Pratt, giovane soprano australiano, che si sta facendo notare per preparazione e talento. Quest'estate ha trionfato al Festival di Pesaro come Amira nel «Ciro in Babilonia». Ora è pronta a tornare a Parma, dove si esibì lo scorso anno all'Auditorium del Carmine. E' attesa a ottobre al Festival Verdi, per dar voce a Gilda nel «Rigoletto» (alternandosi all'ottima Desirée Rancatore); prima ancora, il 14 settembre, sarà protagonista di un récital benefico organizzato dal Cral Amici della Lirica Cariparma. Dalla casa sul Lago di Como, suo habitat  d'elezione («Sono nata sull'acqua, a Bristol in Inghilterra. In Australia ho vissuto in città d'acqua, Sidney e Brisbane. Arrivata in Italia, ho cercato l'acqua») annuncia che eseguirà gli autori del suo repertorio favorito, Rossini, Bellini, Donizetti, gli italiani della prima metà dell'800. Verdi? C'è il ruolo di Gilda dietro l'angolo, da debuttare «al chiuso» al Regio (lo ha eseguito già all'aperto, alle Terme di Caracalla) e in un punto in fondo al cuore Violetta, dalla «Traviata». Incline alla risata, che fa capolino tra le parole, come il sole nelle mattine di primavera, Pratt  racconta un mondo di «patria, parenti, amici» in maniera schietta e immediata. 
Molti critici la elogiano per la sua tecnica, come si prepara?
«Faccio esercizi ogni giorno, per darmi sicurezza in scena. Il mio corpo deve andare “in automatico” quando sono sul palcoscenico. Così io posso pensare solo al personaggio. Voglio provare prima tutto, esagerare per sapere esattamente dove sono i miei limiti». 
Per questo ha seguito anche lezioni di yoga agli esordi?
«Esattamente ho seguito la Tecnica Alexander, messa a punto da un artista australiano, per rieducare e controllare i muscoli. E' simile al Metodo Feldenkrais. E, pensi, se non avevo soldi per permettermi entrambi, il canto e l'Alexander, sceglievo il secondo».
Ripete spesso dei sacrifici a inizio carriera... 
«Sì, in famiglia siamo tre fratelli. Ho fatto anche la cameriera a 14 anni da Mc Donald's, in Australia. Poi mi sono licenziata quando hanno licenziato mio fratello. Avevano pienamente ragione loro e torto mio fratello. Però un fratello è sempre un fratello!»
Parlando di Australia, non si può non citare Johan Sutherland. Un modello?
«E' un modello, certo, come lo sono, per altri aspetti, la Devia, la Scotto o la Cuberli. Di Sutherland mi piaceva il modo di studiare, di lavorare. Però la voce era molto diversa della mia. Lei è un mito. Ascolto la sua scena della pazzia in “Hamlet”, perfetta. Anche la Callas era un mito ma non possiamo cantare tutti come la Callas, siamo persone diverse, con voci diverse, con corpi diversi, con vite diverse»
Papà è stato il primo a insegnarle a cantare e ancora adesso lo fa, collegandosi via Skype
«Sì, mi controlla. (Ride) Prima mi arrabbiavo,  adesso posso dire che la connessione è rotta e chiudere il computer...»
Come si trova nel nostro Paese, vista anche la situazione difficile dei teatri lirici, la diffusa lentezza dei pagamenti, non solo al nostro Regio?
«In Italia è sempre stato così, me lo diceva anche il mio primo maestro che aveva lavorato qui negli anni ''50-'60. Anche adesso, c'è sempre il pericolo che ti mandino via alla prova generale. In Italia sono sicura di cantare solo dopo la “prima”. Detto ciò, quella dei soldi a volte è una scusa per abbassare i cachet. Mi piace dire che in Italia  c'è l'esempio positivo della Fenice di Venezia che non solo non ha i conti in rosso ma fa  profitto. E' vero lì ci sono i turisti, ma i turisti ci possono essere anche a Napoli o a Roma o da altre parti. Hanno realizzato un milione di euro in un anno solo per fare visitare il teatro». 
E' un consiglio, lo scriveremo...
«In Italia gli stranieri vengono per due cose: mangiare pasta e pizza e vedere l'opera. Anche chi non è melomane». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti