21°

35°

Spettacoli

SempreVerdi - Recensioni verdiane da tutto il mondo La Traviata al Festival Puccini

SempreVerdi - Recensioni verdiane da tutto il mondo La Traviata al Festival Puccini
Ricevi gratis le news
0

 Elena Formica
La musica di Verdi: vince sempre, così si dice. Basta a se stessa. E’ teatro di per sé, è dramma, è vita. La “parola scenica” - lessico dell’anima che ha sillabe taglienti come bisturi per incidere la realtà e farle confessare tutto - la abita inquieta, infallibile. Proprio per questo il melodramma verdiano può fare a meno di tutto, ma non della verità.

Violetta, la luna e tu (che ascolti). Voci e luci, nulla di più. Solo questo, forse, sarebbe bastato per dare a Verdi quel che è di Verdi nella messa in scena di Traviata a Torre del Lago. Un evento. Per la prima volta Madamigella Valéry al Festival Puccini. Alla fine, applausi su applausi. Una proposta coraggiosa, un’idea che promette altre idee. Qualcosa di più di una novità.

Però l’allestimento, realizzato in coproduzione con il Teatro del Giglio di Lucca, il Verdi di Pisa e il Goldoni di Livorno, poco ha a che spartire con il nuovo, tranne l’aver fatto da cantiere ai giovani allievi del Maggio Fiorentino Formazione.

Non si capisce come dal disegno (pubblicato) di una scenografia economica, modesta, tradizionale con commoventi venature passatiste – ma concepibile e in vario modo registicamente fruibile - sia uscita una “mise en scène” grigio-marrone, triste, come incerottata e zitellesca. Quanto alla regia di Paolo Trevisi, calma piatta. Tutti schierati, sempre e comunque. Tutti vestiti di nero alle feste: un po’ funerale. Tutti impalati o quasi. Forse è un’altra storia, forse sono altre feste. Magari i ritrovi di mamme, babbi e figliole da sposare dell’avara borghesia provinciale. Non già i balli notturni dell’eccitato “demi-monde” parigino. E’ vero che Violetta è tisica e morirà, è vero che il preludio già lo dice, ma le serate parigine erano abbastanza sgualdrine: ‘sto nerume non ci sta. La verità – questo è il punto - è diversa. La verità è nella musica, nelle parole e negli accenti. Allora, via le scene! Via i pannelli, le finte tende. E largo al cielo di Massaciuccoli. Solo questo. Il cielo di Puccini sulla Traviata di Verdi.

Per fortuna c’era Silvia Dalla Benetta nel ruolo del titolo. Una Traviata tutta nella voce, una di quelle “Traviate” che senza inutili divismi – altamente depistanti – se la canta alla grande e non mente. Bella, solida, sicura. Brava. E anche affascinante, se solo liberata dalla superflua parruccona e accompagnata da una regia vitale.

Stefano Antonucci svetta come Germont. Un’interpretazione che, da sola, si spera serva da lezione ai giovani comprimari (e non solo) che ne hanno davvero bisogno. Acclamato Germont. Con questa classe, ragazzi del Maggio Formazione, va cantato Verdi.

Massimiliano Pisapia è un Alfredo che dà il meglio quando il canto si fa acceso e spinto. Nell’affrontare il ruolo, sembra avere più controllo sull’incontrollabile e trarne significativi effetti che non avere la pazienza, la cura, l’estro di infilarsi sinuoso tra le griglie del “passaggio”. Un Alfredo imbizzarrito, sregolato, da bulli e pupe. Ma di pupe, qui, non ce ne sono. Matematica la direzione di Fabrizio M. Carminati. La diresti “svizzera”. E’ certamente un bene. L’orologio musicale, così, funziona.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

PARMA CALCIO

Lucarelli "interrogato" dai tifosi: "Quando scegli con il cuore non sbagli mai" Video

Il capitano conferma: ultimo anno nel calcio giocato ma "l'importante è esserci, l'ho voluto per mille motivi"

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

polizia municipale

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

tg parma

Identificato l'aggressore che ha colpito un 47enne a forbiciate Video

1commento

Siccità

Vietato lavare le auto e innaffiare i giardini attingendo dall'acquedotto nel Bercetese

Ordinanza del Comune per limitare l'uso di acqua

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

traversetolo

«Insieme abbiamo salvato il nostro condominio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up