21°

33°

Spettacoli

I "nuovi" Nomadi riuniscono ancora tre generazioni

I "nuovi" Nomadi riuniscono ancora tre generazioni
Ricevi gratis le news
0

Silvio Tiseno

Sono almeno tre le generazioni che sabato sera si sono incontrate in piazzale Melli, a Langhirano, nell'ambito del Festival del Prosciutto, per accogliere i Nomadi, band che in quasi 50 anni di carriera (li festeggerà nel 2013)  ha cambiato diversi elementi ma non ha certo perso il fascino. Sul palco c'erano Cico Falzone, Beppe Carletti, Massimo Vecchi, Sergio Reggioli, Daniele Campani e al posto di Danilo Sacco, che ha lasciato la formazione dopo 19 anni per dedicarsi alla carriera solista, c'era la new entry Cristiano Turato, nuova voce della band.  Un concerto simile ad una grande jam session, durata oltre due ore, dove Falzone e Vecchi, oltre a far cantare le corde di chitarra e basso, hanno mostrato di avere eccelse doti canore. Successi di ieri e di oggi hanno infiammato l’arena langhiranese gremita di pubblico. «Ricordarti nella nebbia, sei un faro ormai lontano troppo tenue per un mondo fatto solo di rumori», così è iniziato il concerto, con il brano «Ricordarti» dedicato al grande Augusto Daolio, vera anima dei Nomadi di cui quest'anno ricorre il ventennale della scomparsa. Dopo essere stato presentato al pubblico, Cristiano Turato ha voluto ricordare i terremotati dell’Emilia, poi uno straordinario Sergio Reggioli, con il suo violino, ha intonato «Lo specchio ti riflette». Mentre per «Trovare Dio» Cico Falzone ha usato una double neck, regalando altra poesia ad un brano semplicemente fantastico. Successivamente Sergio Reggioli ha letteralmente stregato le migliaia di persone presenti con un assolo di violino, accompagnato dalle tastiere di Carletti, intenso e potente. La parte calda della serata è arrivata quando Cico Falzone ha esposto la bandiera del Tibet, simbolo di libertà, ed è stata intonata «Auschwitz». L’intera durata del brano è stata accompagnata da un grande coro fatto dalle voci di ragazzi, genitori e nonni, tutti insieme a cantare quel desiderio di pace tanto sognato da Augusto. E dopo «Ofelia» e «La collina», dove Turato ha provato ad essere la forza trainante del palcoscenico, una sfilata di grandi successi: «Gli aironi neri» e «La storia», cantate da un eccezionale Massimo Vecchi, poi «L'uomo di Monaco», «Ti lascio una parola», «Vent'anni», «Ma che film la vita» e «Dio è morto». Brani senza tempo, ancora in grado di accendere gli animi e scaldare i cuori. E  Turato, nuovo «nomade», ha rischiato quasi di passare in secondo piano: probabilmente gli servirà ancora un po' di tempo per diventare protagonista del palcoscenico proprio come lo sono stati i suoi predecessori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima breve telefonata con mamma (Diana)"

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox: i controlli della settimana

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

2commenti

Lealtrenotizie

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti. Forse con lui bisognava dialogare prima"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sullìimmigrazione: "Lo Stato faccia di più"

1commento

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

meteo

Il caldo intenso sta per finire, arriva aria fresca

Piogge e temporali al Nord.Centro-sud,calo termico di 8-10 gradi

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

1commento

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

1commento

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

SPORT

ATLETICA

Under 20, Scotti d'oro nella 4x400

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori