-2°

Spettacoli

"Barezzi Live 2012": giovani talenti e grandi stelle

"Barezzi Live 2012": giovani talenti e grandi stelle
0

Mantiene fede ai propri scopi il Barezzi Live, il festival creato per portare giovani talenti, anche con artisti più affermati, sui palcoscenici dei teatri storici e prestigiosi di Parma e di quel fazzoletto di Bassa Parmense in cui è nato e cresciuto Giuseppe Verdi. Le “promesse” dell’edizione 2012 si chiamano Dimartino (il 5 ottobre nel teatro Sanvitale di Fontanellato), Brian Auger ( 7 ottobre nel teatro Verdi di Busseto), Roberto Esposito con Fabrizio Bosso (14 ottobre al teatro al Parco a Parma), Raiz+Fausto Mesolella (il 16 ottobre nel teatro Arena del Sole di Roccabianca), Django’s fingers con Stochelo Rosenberg (19 ottobre al teatro al Parco a Parma). Cinque concerti che si aggiungono all’appuntamento clou del 21 ottobre al teatro Regio di Parma con Herbie Hancock, evento annunciato a luglio dai promotori del festival: l'associazione cult. e'-motivi con Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, comuni di Parma, Busseto, Fontanellato, Roccabianca. Il cartellone completo della rassegna è stato presentato oggi a Parma in Provincia nel corso di un incontro in cui organizzatori e istituzioni hanno sottolineato lo spirito del festival. Per Giuseppe Romanini assessore provinciale alla cultura “una idea che lega la musica colta di Verdi e quella più moderna dei giovani”, una opportunità secondo Giovanni Marani, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Parma per “coinvolgere giovani artisti che hanno voglia di misurarsi in contesti diversi”. Ma il “Barezzi live” offre anche chance ai piccoli comuni di stare dentro un progetto culturale di livello e ai loro altrettanto piccoli ma magnifici teatri di ospitare eventi culturali di alto profilo. A spiegare che “ la rete è la strada giusta” sono stati gli amministratori dei comuni coinvolti: il sindaco di Roccabianca Giorgio Quarantelli, quello di Fontanellato Domenico Altieri e il delegato alla Cultura del comune di Busseto Dino Rizzo. Un rapporto con il territorio e i suoi luoghi culturali che il direttore artistico Giovanni Sparano, presidente dell'associazione cult. e'-motivi e ideatore del Barezzi live, ha tutta l’intenzione di mantenere e estendere. “Il nostro obiettivo è quello di dare un palcoscenico a ragazzi di talento portandoli a esibirsi in teatri che spesso non si conoscono”, spiega. Un’idea del sostegno all’artista si concretizza da quest’anno anche con l’istituzione del premio Barezzi, intitolato a colui che aiutò Giuseppe Verdi a completare gli studi e intraprendere la sua carriera. A raccontarlo è Marco Caronna, collaboratore del festival: “l’idea è quella di partire dal mecenatismo per accendere un faro su chi ha creduto negli artisti” dice annunciando che la prima edizione del premio andrà a Caterina Caselli “discografica vera e vera scopritrice di talenti” fra cui Bocelli, Conte, Elisa, Negroamaro per citarne solo alcuni. Il premio le sarà consegnato il 21 ottobre in apertura del concerto di Hancock. Da ultimo una dedica e un pensiero perché il Barezzi live 2012 è dedicato a Lucio Quarantotto. A ricordarlo in conclusione dell’incontro è Alessandro Nidi direttore musicale del festival. “Per chi non lo conosce basta citare “Con te partirò” forse il brano più eseguito al mondo insieme a “Nel blu dipinto di blu” – spiega Nidi – la sua figura è emblematica di quello che vorremmo fare con il concorso che abbiamo intenzione di riprendere dal prossimo anno”. Quarantotto, scomparso a luglio di quest’anno, è stata un’altra scoperta della Caselli che ha creduto in lui e che lo ha promosso aprendogli la strada per diventare uno degli autori più popolari al mondo. L’auspicio di Nidi è di poter organizzare un concerto con la sua produzione. Il Barezzi Live Festival 2012 è realizzato in collaborazione con Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Parma, i comuni di Busseto, Fontanellato e Roccabianca e il Festival Verdi.

Barezzi live 2012. il programma

Si apre il 5 ottobre con Dimartino, uno dei nomi di punta del cantautorato indie italiano, che porta al Teatro Sanvitale di Fontanellato le canzoni il suo ultimo “Sarebbe bello non lasciarsi mai, ma abbandonarsi ogni tanto è utile”, un cd che ha ricevuto un’accoglienza di pubblico e critica davvero di prim’ordine. Segnalato come uno dei maggiori talenti della nuova musica italiana, Dimartino è la degna, incuriosente apertura della sesta edizione del Barezzi Live Festival.
Il 7 ottobre si va al Teatro Verdi di Busseto, dove Brian Auger farà suonare il suo Hammond come solo lui sa fare.
Un musicista che non conosce i confini di genere, un uomo che col suo strumento ha attraversato 4 decadi di musica, partendo dalla swinging London degli anni ‘60 per arrivare a oggi in piena creatività artistica. Le sue collaborazioni sono infinite e la sua produzione musicale sempre di altissima qualità; un concerto che si prospetta come una celebrazione degli anni d’oro dell’Hammond, al quale Robert Passera dj darà seguito con un djset dai sapori decisamente ‘70es.
Il 14 ottobre sarà la volta di Roberto Esposito, che in trio con il contrabbassista Luca Alemanno e il batterista Dario Congedo accompagnerà Fabrizio Bosso, trombettista torinese di levatura internazionale dalle qualità tecniche ed espressive straordinarie. Il concerto sarà imperniato su una rivisitazione di celebri standard jazzistici e riarrangiamenti delle più famose ed amate melodie della musica colta tra Otto e Novecento.
Il 16 ottobre saliranno sul palcoscenico della bellissima Arena del Sole di Roccabianca Raiz e Fausto Mesolella; conosciuti ai più per le loro esperienze con gli Almamegretta e gli Avion Travel, i due musicisti partenopei portano in tour un progetto intitolato “Wops: canzoni senza passaporto”, attraverso il quale rivisiteranno alcuni dei loro brani preferiti (dai Rolling Stones ai Pink Floyd, da Battisti a Patty Pravo) e rileggeranno brani della tradizione classica napoletana. Musica senza confini, una sorta di manifesto in piena tradizione Barezzi Live Festival.
Il 19 ottobre sarà la volta dei Django’s Fingers, già vincitori del Barezzi Live Festival 2007, che accompagneranno Stochelo Rosenberg, il chitarrista considerato l’erede di Django Reinhardt, nonché suo più famoso interprete. Un inno al gipsy jazz di altissimo livello.
Il 21 ottobre, il concerto-evento: Herbie Hancock al Teatro Regio di Parma. A rendere ancora più speciale questo concerto sarà il fatto che per la prima volta il jazzista di Chicago porta il suo piano solo tour al di fuori degli Stati Uniti. Unica data per il nord Italia, questo concerto è la migliore chiusura possibile di una edizione del Barezzi Live Festival veramente ricchissima.
Il Barezzi Live è realizzato anche grazie al sostegno di Caffè Milani,Toro Assicurazioni,Chiesi Farmaceutici,Gran Caffè dei Marchesi e alla collaborazione di Associazione Inquiete e Teatro delle Briciole Fondazione delle Arti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

4commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

7commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

6commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti