-4°

Spettacoli

Film recensioni - Prometheus

Film recensioni - Prometheus
2

 Filiberto Molossi

«E tu, a cosa vuoi credere?».
Tra il divino e l'umano (troppo umano) di domande assolute che non conoscono tempo né risposta (da dove veniamo? Chi siamo?), il segreto di una creazione che nessuno dovrebbe mai violare: là, nel profondo più fondo dell'enigma di Dio, all'origine della vita. Dove è solo la morte, però, a dettare le regole. E la ricerca non può mai davvero dirsi finita, terminata, conclusa. Scomoda grandi – ed eterni – quesiti, muovendosi sulla linea sottilissima che separa la fede dal dubbio, la scienza dal mistero, il kolossal fanta-filosofico con cui il «gladiatore» Ridley Scott viaggia nell'ignoto che siamo sulle orme di «Alien» (che girò, dando vita a una saga con pochi eguali, 33 anni fa), consapevole che anche stavolta «il trucco è dimenticare che fa male». 
Atteso così a lungo (in Italia esce tre mesi e mezzo dopo che negli altri Paesi) da bruciare molto del possibile effetto sorpresa, «Prometheus» conserva però intatta la suggestione potente di un cinema che usa il genere (le sue infinite possibilità come i suoi limiti) per andare molto oltre ad esso, avventurandosi nei territori più intimi e pericolosi della «sci-fi» antropologica e antievoluzionista, là dove il sogno malato di vivere per sempre è l'ultimo inganno di un'umanità che pensando di innalzarsi verso le stelle precipita nel pozzo sordido dell' «ubris», scoperchiando nuovamente il vaso di Pandora. 
Cupo e ultra tecnologico, feroce nel suo genetico mutarsi in horror, il film, ambientato nel 2093, racconta di una spedizione terrestre alla volta di un pianeta lontanissimo: qui alcuni scienziati, accompagnati da un automa in tutto o quasi simile a noi, sono convinti di potere trovare le ultime tracce dei creatori del genere umano...
Padri e figli (in senso trascendente o «semplicemente» terreno), robot cinefili che aspirano alla libertà dell'imperfezione, archeo-esploratrici che non si separano mai dal proprio crocifisso: nella certezza che il prezzo da pagare per un'inestinguibile sete di conoscenza può (e deve) essere il sacrificio, l'autore di «Blade runner» mira in alto, costellando il suo viaggio di molteplici riferimenti letterari e cinematografici (molto più di una citazione o di un omaggio il legame con «Lawrence d'Arabia» e con la figura, complessa, di T.E. Lawrence) e immergendo il suo manipolo di moderni «argonauti» in una tensione palpabile (e «fisica») sin dalle prime inquadrature.
Perché se l'intreccio ricorda sin troppo quello di «Alien» (di cui «Prometheus» è il non dichiarato prequel) e l'approccio metafisico mira sotto sotto alla serialità (non a caso uno degli sceneggiatori, Damon Lindelof, viene dalla serie culto «Lost»), il film, nonostante a tratti non riesca a mascherare il sapore di già visto,  di brividi addosso ne mette parecchi,  comunicando un senso - strisciante e viscido - di disagio. Merito anche di una fotografia che privilegia i toni più freddi (gli azzurri gelidi, i neon, i bianchi che annullano, l'acciaio pesante e senza poesia) e di una scenografia in cui l'«architettura aliena» più che una «semplice» ambientazione (anelito monumentale di una civiltà che dorme un sonno solo apparentemente eterno) è un sentimento color piombo fuso: universo di spessore dove si muove a suo agio un cast eterogeneo di femminea forza (a fare davvero la partita sono Noomi Rapace e l'algida Charlize Theron) in cui però risalta lo splendido automa disegnato da Michael Fassbender, che, biondo platino come il migliore Peter O'Toole, coglie la commovente (e meschina) ambiguità del robot che sognava i sogni degli altri.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
 REGIA: RIDLEY SCOTT 
CON: MICHAEL FASSBENDER, CHARLIZE THERON, NOOMI RAPACE, PATRICK WILSON, IDRIS ELBA, SEAN HARRIS, GUY PEARCE, KATE DICKIE, RAFE SPALL, LOGAN MARSHALL-GREEN;  EMUN ELLIOTT 
GENERE: Fantascientifico, Usa 2012
DURATA: 124 minuti
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER E CINECITY; ODEON SALSOMAGGIORE; CRISTALLO BORGOTARO
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni

    22 Settembre @ 14.19

    Io l'ho trovato bello. E lo consiglio a tutti gli appassionati del genere. Ma lo sconsiglio a chi non ama i film di fantascienza.

    Rispondi

  • Marco Stuppini

    17 Settembre @ 09.04

    probabilmente a causa di una mia aspettativa troppo alta (sognavo il livello dell'originario Alien) ho trovato il film troppo frammentato, la storia è debole, i caratteri un po' scontati... Salvo la citazione di 2001 (Dave) e Fassbender. Dave...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta