-1°

Spettacoli

Rigoletto, la prova generale è tutta da vedere

Rigoletto, la prova generale è tutta da vedere
Ricevi gratis le news
4

 COMUNICATO

Il Teatro Regio di Parma rinnova l’amato appuntamento con le prove generali d’opera aperte al pubblico degli appassionati. La cittadinanza, le scuole, le associazioni musicali e sociali potranno assistere alla prova generale di Rigoletto in programma al Teatro Regio di Parma venerdì 28 settembre  alle  15.30. I biglietti per assistere alla prova, posto unico 7,00 euro, saranno in vendita, sino a esaurimento, presso la biglietteria del Teatro Regio giovedì 27 settembre  a partire dalle 10.

 

L’opera inaugura il Festival Verdi 2012 lunedì 1 ottobre, alle 20, nell’allestimento del 1987 realizzato dal Teatro Regio di Parma e divenuto un classico, che da Parma ha raccolto applausi in tutto il mondo. Con la regia di Elisabetta Brusa, il dramma del gobbo buffone interpretato dall’amato Leo Nucci si muoverà nell’atmosfera ideata dalla sensibile maestria di Pier Luigi Samaritani con un cast d’eccezione, che vede protagonisti Jessica Pratt, Desirée Rancatore, Michele Pertusi, Piero Pretti e Celso Albelo e con loro Felipe Bou, Barbara Di Castri, Alisa Dilecta, Roberto Tagliavini, George Andguladze, Valdis Jansons, Patrizio Saudelli, Alessandro Busi, Leonora Sofia, Alessandro Bianchini. Tutti diretti dal Maestro Daniel Oren e, nelle recite del 12 e 18 ottobre, dal giovane talento direttoriale di Francesco Ivan Ciampa.

 

A interpretare la partitura di Rigoletto saranno la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio di Parma. Maestro del coro Martino Faggiani.

 

Rappresentato per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia l’11 marzo 1851, prima opera della cosiddetta “trilogia popolare”, Rigoletto giunse sulla scena dopo un lungo travaglio, colpito dai divieti della censura, come già il dramma di Hugo Le roi s’amuse a cui s’ispira il libretto di Piave. Verdi vede subito nell’opera di Hugo “il più gran soggetto e forse il più gran dramma de’ tempi moderni” e, al fine di aggirare i divieti della censura, acconsentì a numerosi aggiustamenti, trasponendo l’azione nella cinquecentesca corte di Mantova e facendo divenire il re Francesco I di Francia del dramma di Hugo un più anonimo Duca di Mantova. Venuta finalmente alla luce, l’opera incontrò subito il favore del pubblico che ancora oggi non può resistere alla forza dirompente di quella che lo stesso Verdi definì la sua “opera migliore”, perfetto connubio di ricchezza melodica e potenza d’azione. Attorno al tema dell’amore paterno e alla figura del gobbo buffone, ma triste e rancoroso, descritto in tutto lo spessore tragico della sua condizione umana, Verdi costruisce un progetto musicale e drammaturgico di inarrivabile potenza che rompe gli schemi delle convenzioni operistiche e pone le premesse per l’evoluzione del melodramma nella seconda metà dell’Ottocento.

 

Il Festival Verdi è realizzato dal Teatro Regio di Parma con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Anche quest’anno conta sull’essenziale e rinnovato sostegno di Fondazione Cariparma in qualità di Major Partner e di Cariparma Crédit Agricole Main Sponsor e riceve il contributo di Reggio Parma Festival.

 

La biglietteria del Teatro Regio di Parma è aperta da lunedì a sabato ore 10-14, 17-19, chiusa la domenica. Per informazioni: tel. 0521 039399 - www.teatroregioparma.org

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ernestino

    25 Settembre @ 19.27

    Perché Grillo viene alla prima e non alla generale? Forse perché alla prima ci saranno le TV ad intervistarlo. Che amore per l'opera, mi commuove!!!

    Rispondi

  • ernestino

    25 Settembre @ 18.51

    Perché Grillo viene alla prima e non alla generale? Forse perché alla prima ci saranno le TV ad intervistarlo. Che amore per l'opera, mi commuove!!!

    Rispondi

  • FEDERICO

    25 Settembre @ 09.58

    ma scusate, chi ha messo la foto sa la differenza tra Lucia di Lammermoor e Rigoletto? Se proprio volete far reclame al soprano dell'ultima recita metteteci una sua foto quando fece Gilda in questo allestimento nel 2008 (anche se allora era stato ritoccato in diversi punti e quest'anno viene rimesso a nuovo come fu nel 1987). Sul pagare il biglietto penso sia giusto perchè, purtroppo, se è gratis arrivano persone che non conoscono l'opera e parlano tutto il tempo per capire cosa avviene rompendo i cembali celestiali a chi va per amor dell'opera o perchè, per motivi personali, non potrà andare a vedere le recite.

    Rispondi

  • paolo lisi

    24 Settembre @ 21.54

    ma io non ho capito noi cittadini di Parma paghiamo le tasse per mantenere il Teatro Regio e dobbiamo pagare sette euro per vedere delle prove??? Lo sapete quanto entra alla fondazione Toscanini di Contributi e quanto al Teatro Regio per il festival e quanto dal Ministero e quanto dalla Regione? Anche qui sento puzza di ostriche come alla regione Lazio.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La sfida degli anolini: ecco quali sono i più buoni a Parma

In gara dieci gastronomie della città

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5