15°

29°

Spettacoli

Piero Pretti: "Rigoletto? È l'opera perfetta"

Piero Pretti: "Rigoletto? È l'opera perfetta"
0

Elena Formica
Il Duca di Leo Nucci (non è una svista) è «giovin, giocondo»: come da manuale. L’ha voluto lui, il baritonissimo, per il Rigoletto del primo ottobre al Teatro Regio di Parma. Una garanzia, non ci piove. Mica l’ha scelto un assessore! Questo per dire che – siccome è cosa fatta la nomina di Carlo Fontana ad amministratore esecutivo del Teatro Regio di Parma - il cartellone e i cast del Bicentenario Verdiano torneranno ad essere decisi, per la dignità, l’efficienza e il futuro del teatro, da soggetti istituzionalmente preposti. Era ora. Ma torniamo al Duca, c’intriga di più. Per 5 recite il ruolo sarà interpretato da Piero Pretti, un ragazzo agile e svelto, faccia italiana, vivaddio con un approccio non «melodrammatico» a se stesso, alle interviste. Si può parlare di tutto con lui. Anche dei gravi problemi della Sardegna, la terra dove è nato. «Sì – conferma l’artista -, è stato Leo Nucci a chiamarmi per questa produzione di Rigoletto e io mi sono subito attivato per poter dare la mia disponibilità. Avrei fatto carte false per esserci, per interpretare il personaggio del Duca a fianco di Nucci, il grande Rigoletto che mi ha affascinato fin da bambino». Per chi ama l’opera e viaggia per teatri, Piero Pretti è un nome noto. Si tratta di uno dei tenori più interessanti emersi negli ultimi anni. Il «suo»  Duca ha fatto faville al Regio di Torino; di recente s’è fatto apprezzare anche in Luisa Miller alla Scala (in alternanza con Álvarez che, nel primo cast, affiancava l’acclamato Leo Nucci). Pretti è stato Manrico nel Trovatore a Ravenna con regia di Cristina Mazzavillani, previo «nihil obstat» di Riccardo Muti che, per tale ruolo, lo aveva promosso a pieni voti durante un’audizione a Salisburgo. Ha interpretato il Poliuto di Donizetti a Sassari e non si è fatto spaventare dai Vespri Siciliani (sia nella versione italiana che francese) al Regio di Torino e al San Carlo di Napoli. Nella capitale sabauda ha debuttato felicemente come Edgardo in Lucia di Lammermoor e tra breve, a Palermo, esordirà nei Due Foscari con il mitico Leo Nucci. Il 2013 si prospetta verdiano: Nabucco, La Traviata e Un ballo in maschera alla Scala. «Non posso definirmi un tenore verdiano – dice Pretti –, anche se è notevole la presenza di alcune opere di Verdi nella mia carriera. Mi sembra una definizione rischiosa, fraintendibile. All’inizio studiavo e cantavo tutt’altro repertorio, affrontavo ruoli da “lirico leggero” come nel Barbiere di Siviglia. Poi la voce è cambiata e mi sono affidato al maestro Mastino, debuttando nella Bohème di Puccini e proseguendo su questa strada. Io sono stato artista del Coro del Teatro Lirico di Cagliari, un’esperienza importante. In tutta sincerità devo dire che, nell’intraprendere la carriera da solista, non aspiravo alla Scala, ai grandi teatri; non m’importava arrivare là con qualsiasi ruolo, magari con parti che a me non dicevano nulla. Il mio obiettivo iniziale era un altro: affrontare ruoli interessanti e portarli davanti a un pubblico - benissimo anche se in teatri di provincia – perché fondamentalmente io desideravo misurarmi con parti a me congeniali, stimolanti, e proporle all’ascolto. Così, quando più tardi ho debuttato alla Scala, non dico di non aver provato emozione (questo è impossibile), ma mi sono accorto di essere, tutto sommato, sereno. Mi sono quasi stupito di me stesso». E Rigoletto? « E’ l’opera perfetta – risponde il tenore -. Non ti stanchi mai di ascoltarla, di cantarla. Rigoletto è specchio della società. I caratteri, le dinamiche umane, i meccanismi del privilegio, del cinismo, ma anche quelli dell’amore e del sacrificio, sono gli stessi che muovono la realtà di oggi e di ieri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parodia Fedez/Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek

ARENA DI VERONA

Parodia di Fedez-Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek 

diamante

Inghilterra

Compra anello in mercatino per 10 sterline, ne vale 350mila

Felino: gli Sfigher al Be Bop

PGN FESTE

Felino: gli Sfigher al Be Bop Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I due gatti

CHICHIBIO

"I due Gatti": qui è nata la pizza gourmet... E non solo

di Chichibio

Lealtrenotizie

Via Farini, fiamme in un palazzo. Sul posto vigili del fuoco e polizia Foto

incendio

Via Farini, fiamme in un palazzo. Sul posto vigili del fuoco e polizia Foto

San Leonardo

Ennesima rissa tra pusher

10commenti

piazzale Maestri

Fioriera come ariete: e i ladri fanno il colpo al bar Riviera Foto

'NDRANGHETA

Il pentito contro Bernini: «Soldi in cambio di una sanatoria edilizia»

novità

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

Fidenza Salso

Addio a Monia Lusignani, l'angelo dei cani abbandonati

assistenza pubblica

Festeggiano 50 anni di nozze donando un'ambulanza alla città

Intervista

Sergej Krylov: «In concerto con il violino di papà»

Aveva 79 anni

Schianto di Ostia, il ritratto di Maria Dellasavina

Busseto

È morto Minozzi, custode dei sapori della Bassa

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

La storia

Via Francigena, in pellegrinaggio con l'asinella

RIFORMA BCC

Banca di Parma sceglie Iccrea come capogruppo

BORGOTARO

Auto contro pullman ad Ostia Parmense: muore una 79enne

Il pullman trasportava un gruppo diretto a Gardaland

PARMA

Anziana in bici investita da un'auto tra via Buffolara e via Savani

1commento

mercoledì

Parma-Piacenza: "Per i biglietti non venite all'ultimo" I consigli - Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

EDITORIALE

Il pasticciaccio di Tuttofood

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Nicky Hayden: lo sport piange "Kentucky Kid" Foto 1 - 2

Paleontologia

Un dente riscrive la storia dell'uomo

SOCIETA'

avvistamenti

Centro ufologico nazionale: "Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino" Foto

2commenti

sos amici animali

Cane scomparso a Stradella

SPORT

Cesena

Julia Viellehner in condizioni disperate ma non è morta

playoff

Piacenza - Parma 0 - 0 Gli highlights del match

1commento

MOTORI

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare

NISSAN

Micra, arriva il 3 cilindri "mille" benzina. E il listino si abbassa