19°

Spettacoli

Non solo opere: il Festival Verdi fa proposte lunghe un mese

Non solo opere: il Festival Verdi fa proposte lunghe un mese
Ricevi gratis le news
4

Prende il via domani (1° ottobre) il Festival Verdi 2012: fino al 28 ottobre opere, concerti, incontri, mostre al Teatro Regio di Parma, a Busseto e nelle terre di Verdi. 
I punti cardine sono, ovviamente, Rigoletto (1° ottobre), La battaglia di Legnano (6 ottobre) e il Galà verdiano (10 ottobre). Attorno a questo «zoccolo duro» gravita tutta una serie di iniziative parallele, speciali e interessanti. Eccone alcune (ma il calendario completo è assai ricco).

La musica contemporanea 
Il Festival Verdi accoglie alcuni preziosi concerti del cartellone di Traiettorie – Fondazione Prometeo, la rassegna internazionale di musica moderna e contemporanea che rappresenta uno dei punti di riferimento mondiali della musica dei nostri giorni. Il Teatro Regio, la Casa della Musica e la Casa del Suono ospiteranno quattro concerti della rassegna, protagonisti ensemble e solisti tra i più apprezzati nel panorama della musica nuova. 
I Cori al Festival Verdi
Quattro appuntamenti a ingresso libero con il Coro di voci bianche della Corale Verdi di Parma diretto da Beniamina Carretta (12 ottobre), il Coro del Teatro Regio di Parma diretto da Martino Faggiani (20 ottobre), il Coro di Voci Bianche Ars Canto Giuseppe Verdi diretto da Gabriella Corsaro (23 ottobre), la Corale Giuseppe Verdi di Parma diretta da Fabrizio Cassi (25 ottobre) che faranno risuonare nella sala del Ridotto del Teatro Regio di Parma i brani più amati tratti dalle opere del Maestro. 
I Concerti del Conservatorio
Al talento riconosciuto di artisti e allievi cresciuti al Conservatorio di Musica «A. Boito» di Parma,  sono affidati i concerti che animeranno il Ridotto del Teatro Regio durante il Festival Verdi 2012. Ventisette artisti impegnati in otto concerti a ingresso libero nelle formazioni più varie.
Casa della Musica 
Anche quest’anno la Casa della Musica contribuisce ad arricchire il cartellone del Festival Verdi con un’articolata serie di proposte rivolte a un vasto pubblico di appassionati e studiosi ed in linea con le sue specifiche finalità di divulgazione musicale. Gli spazi dello storico Palazzo Cusani, sede della Casa della Musica, quelli del Museo dell’Opera, la Casa del Suono e il Museo Casa natale Arturo Toscanini, ospiteranno per tutto il mese di ottobre un ricco calendario di iniziative che vogliono essere un primo omaggio a Giuseppe Verdi e Richard Wagner in vista del bicentenario della nascita dei due grandi musicisti che cadrà il prossimo anno. Due mostre, una rassegna cinematografica dedicata a Wagner con sette appuntamenti e un programma particolarmente ricco il 10 ottobre in occasione del 199° compleanno di Giuseppe Verdi: alla Casa del Suono ascolti di brani verdiani a una qualità impossibile da raggiungere con i mezzi dell’alta fedeltà “normale”; alla Casa natale Toscanini proiezioni di video storici di opere verdiane dirette dal grande Maestro; nella Sala dei Concerti della Casa della Musica rari e antichi video di argomento verdiano e, a conclusione della giornata, un incontro con il critico musicale Giorgio Gualerzi dal titolo «Verdi nel 2012. L’attualità di Verdi oggi». La Casa della Musica pubblica in facsimile un raro ritratto storico di Giuseppe Verdi che sarà dato in omaggio a chi in questo mese acquisterà il biglietto d’ingresso ai Musei della Casa della Musica e, il 10 di ottobre, a tutti i partecipanti alle iniziative in programma.
Waiting for Verdi - 1813-2013 
 Waiting for onlus dedica alla musica del Maestro «Waiting for Verdi», un concerto esclusivo (19 ottobre) il cui ricavato sarà destinato a borse di studio per i giovani allievi del Conservatorio di Musica «A. Boito» di Parma. Gli artisti di fama internazionale Silvia Dalla Benetta, Daniela Innamorati, Ji Myung Hoon, Filippo Polinelli, guidati dal Primo Direttore Ospite del Teatro Regio di Parma Andrea Battistoni sul podio a dirigere proprio l’Orchestra degli allievi del Conservatorio «A. Boito» di Parma, eseguiranno brani della trilogia popolare verdiana, per far rivivere le emozioni delle pagine più celebri di tutta la produzione del grande compositore. Roberto Prosseda al pianoforte omaggerà Verdi con composizioni pianistiche del Maestro e una fantasia di Franz Liszt su Rigoletto. «Waiting for Verdi», ideato e curato da Francesca Parvizyar, è stato insignito della Medaglia di Rappresentanza dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Nastro rosa
In occasione della campagna dedicata alla sensibilizzazione a sostegno della prevenzione dei tumori al seno, le numerose iniziative promosse da LILT Parma Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori culmineranno nel concerto-spettacolo «Stavolta le fiabe...» al Teatro Regio di Parma (30 ottobre). Una serata di trasognata comicità quella che vede protagonista Enzo Iacchetti nei panni del narratore di favole: un viaggio fantastico e fantasioso in cui l’attore, unitamente ai Filarmonici di Busseto, ensemble di musicisti straordinari ben noto al pubblico, veste i panni dei personaggi di due delle più famose narrazioni della storia della letteratura e della musica, Lo Schiaccianoci e Pierino e il Lupo. Lo spettacolo è una coproduzione Solares Fondazione delle Arti e Parmaconcerti e l’incasso sarà devoluto a sostegno dei progetti LILT Parma.
Verdi and jazz
Il Festival Verdi torna a popolarsi delle sonorità e dei ritmi del jazz, con gli artisti invitati - dal Barezzi Live Festival e da Aperto Festival di Reggio Emilia - a confrontarsi, o anche solo a divertirsi, con la musica del grande Maestro. Così il Festival Verdi accoglie a Parma e nelle terre di Verdi, solisti ed ensemble tra i più apprezzati. Duo Fresu Petrella- Paolo Fresu Quintet (5 ottobre, Teatro Valli di reggio Emilia), Dimartino (5 ottobre, Teatro Sanvitale di Fontanellato, Parma), Duo Fresu Di Bonaventura – Fresu e Alborada String Quartet (6 ottobre, Teatro Municipale Valli di Reggio emilia), Brian Auger (7 ottobre, Teatro Verdi di Busseto), Duo Fresu Ferra (7 ottobre, Teatro Valli di Reggio Emilia), Roberto Esposito Trio feat. Fabrizio Bosso (14 ottobre, Teatro al Parco di Parma), Raiz+Mesolella (16 ottobre, Arena del Sole di Roccabianca, Parma), Django’s Fingers feat. Stochelo Rosenberg (19 ottobre, Teatro al Parco di Parma). Gli appuntamenti di Verdi and jazz culmineranno con la prima italiana delle due date del tour europeo di un colosso del jazz:  il pianista statunitense Herbie Hancock che si esibirà al Teatro Regio di Parma (21 ottobre)
Il Festival Verdi per l’Emilia
Il Festival Verdi si apre alle vicine popolazioni vittime del terremoto dell’Emilia e accoglie grandi e piccoli nel segno del Maestro. Un’occasione di condivisione e di vicinanza nel segno della musica, un invito speciale agli emiliani che, impegnati con tenacia ed entusiasmo a ricorstruire il futuro, vorranno condividere con noi la gioia della musica. Il Festival Verdi per l’Emilia è realizzato con il sostegno di Cariparma Crédit Agricole. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mauro

    02 Ottobre @ 14.34

    Ma come mai la data di Parma di Hancock costa oltre 90 eu mentre mentre le due successive a Roma e Pordenone 35-45 eu? Il concerto é lo stesso? Se sì come mai da noi costa il doppio???

    Rispondi

  • a.

    01 Ottobre @ 11.49

    Che pena....! Possibile che i parmigiani non riescano ad allestire un Festival degno del nome di Verdi?! Possibile che questi cittadini debbano avere, sembra, manie di protagonismo senza però concludere nulla di buono? Possibile che si debbano avere cento altri piccoli eventi collaterali, molti dei quali non c'entrano nulla con il tema (vedi il Jazz) che non portano a nulla, messi come facciata per infarcire un programma ridotto a nulla, andando anche a scomodare il Valli di Reggio Emilia o altri teatri fuori? Si è mai visto nel panorama un Festival simile a questo? E' la solita storia...i soliti italiani: pasticcioni che litigano fra di loro, qualcuno ci guadagna lautamente, le casse sono impoverite, non si fa vera cultura, direttori di musica che producono esternazioni inutili e ipocrite per ingraziarsi futuri ingaggi con il teatro regio...film già visto parecchie volte..Non cambia nulla, anzi andrà sempre peggio se non si cambia passo.

    Rispondi

  • Claudia Malossi

    01 Ottobre @ 11.13

    Bellissima programmazione, ricca di proposte interessanti e adatte a tutti i gusti. Davvero lodevole l'offerta delle molte performances ad ingresso libero! E' la strada giusta da percorrere se si vogliono sviluppare le potenzialità di Parma, città della Musica.

    Rispondi

  • francesco

    01 Ottobre @ 10.34

    Fantastico, finalmente non solo opere!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro