19°

Spettacoli

Teatro Regio, "Brindisi" per Verdi

Teatro Regio, "Brindisi" per Verdi
Ricevi gratis le news
0

Elena Formica
«Countdown» da brivido. E’ già passato il 199° compleanno di Verdi: ieri, al Teatro Regio, il “gala” per festeggiarlo nel dì natale del 10 ottobre. Fra soli 80 giorni scatterà il fatidico 2013, quel bicentenario della nascita del Maestro che è affare globale, non solo parmigiano. Altrove - si sa - sono già pronti. Da noi, a Parma, no.
Ma festa è stata, ieri, di buone speranze. Pubblico acceso, il Regio che non demorde: il teatro della gente, per la gente. Protagonisti - acclamati quando non osannati - Inva Mula, Piero Pretti, Leo Nucci, Michele Pertusi. Con loro Alisa Zinovjeva (soprano), Seung Hwa Pack (tenore), Jong Hwang Tae (basso). Bella, bellissima l’orchestra. La Verdi che suona Verdi, da Milano con amore. Sul podio Ivan Repusic, bacchetta croata di casa alla Deutsche Oper di Berlino. Ottimo il coro del Regio forgiato da Martino Faggiani.
Mancano solo 80 giorni, il 2013 incalza. Però v’è chi, in 80 giorni, ha portato a termine un romanzesco giro del mondo su treni non ad alta velocità, sicché è lecito scommettere oggi sul tandem Fontana-Arcà, rispettivamente neo amministratore esecutivo e neo direttore artistico della Fondazione Teatro Regio, per veder realizzata in tempi fulminei (così dev’essere, non si scappa) una programmazione verdiana che faccia del bicentenario celebrato qui - ossia fra Parma, Busseto e le terre dell’opera più sanguigna - un atto di vera, di rigenerata dignità culturale. E’ stato detto chiaramente, nella conferenza di ieri mattina al Regio, che la situazione economica e finanziaria del teatro è difficile. Ma un certo Albert Einstein, che tra l’altro amava la musica, sosteneva che il primo passo per risolvere i problemi è sganciarsi dalla mentalità che li ha generati. Insomma i soldi servono, eccome, ma non è tutto oro quello che luccica. Rompere con talune metodiche (e retoriche) di un passato non solo recente potrà essere l’asso nella manica dei nuovi vertici del Regio. Meno parole, più fatti. In Verdi, finalmente, veritas?
E adesso vai con la festa! La Sinfonia da Nabucco, per dare il “la” alle emozioni. E poi Michele Pertusi con Les vêpres siciliennes (aria e cavatina di Procida). Pertusi, Verdi, l’ottimo francese del basso parmigiano. C’è un modo di cantare Verdi che è “verdiano” per l’attinenza, il gusto, la ricercatezza (da ricerca) del dare senso e bellezza ai concetti, musicali e non. Questo è il Verdi “di” Pertusi. Lo stesso udito nel coro, aria e cabaletta di Pagano dai “Lombardi”.
Il fascino, la grazia di Inva Mula. Prima con “Merci, jeunes amies” da Les vêpres siciliennes, quindi “Addio del passato” da Traviata. L’artista albanese fu una splendida Marguerite nel Faust (con Aronica e Pertusi) andato in scena al Regio nel 2006. In forma smagliante Piero Pretti: “Quando le sere al placido” da Luisa Miller, poi aria e cabaletta di Manrico dal Trovatore, con acuto intrepido. Sempre intenso, sempre “lui”, sempre grande Leo Nucci: di Simon Boccanegra tutto il cuore, l’ardore, l’amore nella scena, duetto e finale atto III.  Alla fine, applausi scanditi, incessanti. Ovazioni. Bis richiesto a gran voce: per due volte il “Brindisi” da Traviata.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro