-4°

Spettacoli

Il metal "artico" sceglie Langhirano

Il metal "artico" sceglie Langhirano
0

Lorenza Gastaldo

Per registrare il nuovo album «Scum of the earth», ha scelto i Realsoundstudio di Langhirano la metal band norvegese dei Claymords, composta da Nils Ivar Martila (vocalist), Petter Myrvold (basso), Sune Eggen e Øystein Strand (chitarre) e Kenneth Mellum (batteria). Portano con sé l’atmosfera rarefatta e atemporale della loro terra, assieme all’energia di una musica davvero spettacolare che nasce dalla fusione indistinta e originale di norwegian metal e del death metal. Il gruppo nasce negli anni '90 è nel 2009  che si ricostituisce l’attuale line-up. I Claymords scrivono e cantano in inglese e parlano del loro nuovo progetto, mix di musica, riflessioni e fatti di cronaca che hanno come sfondo la Guerra Fredda ma anche le storie quotidiane della loro vita o tragedie di persone qualsiasi. «'The jury' - spiega Nils Ivar Martila - è una canzone sul sistema giuridico norvegese, che ritengo anacronistico in quanto in una moderna società non ci dovrebbe più essere la necessità di avere dei giurati in carne ed ossa, perché oggigiorno chi può essere considerato totalmente 'uguale all’altro'? Prendiamo ad esempio un contadino norvegese che abita in posti lontanissimi e inospitali rispetto a quelli dove la maggior parte della gente comune: avrà una cultura completamente diversa da un giurato che ha dedicato la sua vita solo allo studio». «'Love song, of hate', è invece un canto d’amore ed odio al contempo: nasce dopo il massacro di Utoya compiuto da Anders Breivik, che per la band è fonte d’ispirazione e di critica all’establishment. «Dopo un tale fatto, il governo norvegese ha suggerito alla popolazione un percorso di perdono e di amore. I nostri fan ci chiedevano attraverso Facebook di scrivere una canzone d’amore, ma - continua Nils - di fronte ad una tale tragedia ci deve essere consentito anche di provare rabbia e molteplici altri stati d’animo, così ho deciso di scrivere una testo per le vittime di Breivik e per le loro famiglie, nel quale rappresentare i loro sentimenti e il nostro odio per ogni forma di violenza così gratuita». A questo punto è di rito una domanda sul binomio metal-satanismo: «Il mondo del metal non ha in gran parte nulla a che vedere con il satanismo -  spiega ancora il cantante - anche se la nostra nazione, la Norvegia, è famosa per le atmosfere gotiche e truci che però solo in pochi portano all’estremo. Per il 99% di noi, il metal ha solo un valore positivo: ci si incontra fra gente proveniente da tutti gli angoli del pianeta che condivide lo stile metal, che va ai concerti per la musica e per divertirsi. Non c'è bisogno di violenza e droghe, il metal per noi è una specie di terapia. Ci sono sicuramente più droghe e risse nelle feste private. A chi ha problemi di rabbia in eccesso, suggerisco di ascoltare metal, è più conveniente!». I Claymords hanno scelto l’Italia e Parma per l’atmosfera che il nostro territorio sa offrire e per l’alta qualità dello studio di registrazione, il Realsoundstudio di Langhirano, ma anche per il vino! Una volta scesi dal palco, però, trascorrono il tempo libero come persone comuni: Nils, il vocalist, ha due bambine a cui dedica le sue attenzioni e Sune, il chitarrista, è uno ski jumper. Per le prossime date del tour: http://facebook.com/claymords.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

2commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

1commento

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta