11°

29°

Spettacoli

Penelope Cruz: "L'ossessione di avere un figlio"

Penelope Cruz: "L'ossessione di avere un figlio"
1

 Francesco Gallo

Amore, su tutto, ma anche voglia di maternità, amicizia, guerra, morte, musica, rimozione e stupri etnici. Il tutto per la durata di 132 minuti e con, sullo sfondo, la guerra bosniaca. Insomma fa bene a dire Sergio Castellitto che questo «Venuto al mondo», nelle sale da giovedì in 350 copie distribuite da Medusa e tratto dall’omonimo libro della moglie Margaret Mazzantini, è un «film sui fondamentali, gli archetipi della vita umana, un film molto ambizioso».  
Protagonista Gemma (Penelope Cruz) che si reca a Sarajevo con suo figlio Pietro (Pietro Castellitto) per presiedere a una mostra fotografica del padre del ragazzo Diego (Emile Hirsch). Diciannove anni prima, la stessa Gemma aveva lasciato la città in piena guerra con Pietro neonato. Lasciandosi alle spalle non solo l’amato Diego, ma anche la famiglia bosniaca d’adozione: Gojko (Adnan Haskovic) esuberante poeta, Aska (Saadet Aksoy), ragazza musulmana e la piccola Sebina. Ma all’amore tra Diego e la sterile Gemma manca un figlio. Si presterà Aska a prendere il posto della Cruz, ma il bambino che nascerà sarà un particolare figlio della guerra. Nel film c'è anche Castellitto: interpreta Giuliano, un affidabile ufficiale dei carabinieri, che sposa Gemma al suo rientro a Roma.  Del film, presentato in anteprima mondiale al Toronto Film Festival, con il suo titolo internazionale «Twice Born», e poi a San Sebastian, dice Penelope Cruz: «avevo letto il libro della Mazzantini e mi sono innamorata della storia e del personaggio di Gemma, proprio come mi capitò con 'Non ti muovere'. Così, per me, è diventata quasi una necessità fare questo personaggio». La volontà di essere madre da parte di Gemma, ha spiegato poi l’attrice spagnola: «l'ho capita meglio da quando sono diventata io stesso madre. E so cosa significa».  Comunque, spiega ancora la Cruz, «il ruolo di Gemma non è proprio politically correct, ma non ho certo avuto paura per questo. Non mi chiedo mai se sono simile al personaggio che recito, ma cerco solo di capire, al cento per cento, la psicologia del personaggio che devo interpretare. La sua ossessione è quella di voler dare un figlio all’uomo che ama. Ed è molto bella la sua espressione che indica come tenere legato a lei Diego: “Voglio un lucchetto di carne”». 
 Toni divertenti in conferenza stampa arrivano dal 22enne Pietro Castellitto che non sconfessa il fatto che il più che sentito sfogo contro la madre virtuale Penelope Cruz nel film potrebbe riecheggiare la sua stessa volontà di ribellione contro gli ingombranti genitori: «Sì – ammette – quello sfogo non era scritto esattamente così come l’ho interpretato. Fare un film con i miei genitori è stato come consacrare un sodalizio. Era poi strano durante le riprese vederli tornare a casa ogni sera e sfiorare la separazione».  Da parte sua Sergio Castellitto, infine, ci tiene a dire che da Pietro, suo figlio, pretende più che dagli altri: «In questo – dice – sono un uomo all’antica». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • isabel marant

    18 Gennaio @ 15.21

    http://www.purpleloop.org/activity/p/212432/ <a href="http://sneakersisabemarant.webs.com" title="isabel marant">isabel marant</a>

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima