10°

20°

Spettacoli

La sinfonia di Mahler è tragica ma l'inaugurazione della stagione della Toscanini è una festa

La sinfonia di Mahler è tragica ma l'inaugurazione della stagione della Toscanini è una festa
Ricevi gratis le news
0

  Avevamo già ascoltato Kazushi Ono, alcuni anni fa, in occasione di uno dei suoi primi ‘ritorni’ a Parma, confrontarsi con Mahler, quello della Prima Sinfonia nella quale si può già intravedere la stupefacente prefigurazione di quel cammino tracciato dal compositore boemo, tra i più originali e problematici che conducono verso la ‘modernità’, nell’ambiguo rapporto col passato nutrito di allarmanti premonizioni. 

Cammino per la verità assai più tormentato rispetto all’illuminante esordio come lascia intendere l’ampia progressione del grande ciclo delle dieci Sinfonie, sospinto da aspirazioni e da cadute, da illusioni e da compianti, termini di una soggettività oltremodo acuita nel modo di guardarsi dentro come pure nel tentare utopisticamente di esorcizzare il dolore universale con un’ideale di bellezza; motivi che si incarnano in una lingua musicale diversa da quella dei suoi contemporanei in maniera contrastante, ambivalente anche, ciò che spiega le molte incomprensioni e il ritardo di quell’affermazione che oggi ha avuto il suo contrappasso tracimando addirittura in una vera e propria ’moda’; benvenuta, in ogni modo.
 Per dire come tra le premesse della Prima sinfonia e la Sesta si apra un abisso, angoscioso, nel senso di come quella fermentante fantasia che pervadeva la prima parte del cammino, tutto in ascesa, ora appaia incupita, aspra, nello stesso riaffiorare di ricordi la cui malìa nostalgica viene subito travolta dalla pressione di una lingua convulsa, oltremodo intrecciata. Una sinfonia tragica, appunto, come lo stesso Mahler la definiva. E proprio la particolare complessità del tessuto apre un interrogativo quanto mai arduo per l’interprete, chiamato in gioco dall’imprevedibilità del linguaggio, nella Sesta particolarmente istigante, quanto dalla suggestione del ‘contenuto’ emozionale, che sono poi i termini offerti dall’arco differenziatissimo dell’interpretazione mahleriana, dal viscerale coinvolgimento del geniale Bernstein alla lucidità radiografica di un Boulez.
 Entro tale prospettiva Kazushi Ono si è mosso con una positività ben determinata, sorretta dall’impegno di attivare una compagine, per l’occasione straordinariamente allargata, che con Mahler non si cimenta tutti i giorni e tuttavia è risultata sensibilmente prensile nel rispondere alla visione del direttore. Visione, si diceva, sollecitata dalla stessa crudezza del materiale sonoro entro cui i rari momenti melodici vengono vanificati da gesti rabbiosi, digrignanti persino, movenze alle quali Ono ha inteso dare un senso coerente nella continuità dell’immensa tela, con un’immanenza di indubbia tensione comunicativa; un tener sempre i piedi ancorati a terra che forse ha comportato la rinuncia a quel colore livido che aleggia su questo arduo capolavoro. La serata si era aperta nel nome di Mozart, con uno dei Concerti più affettuosamente lirici come quello in la maggiore K.488, solista il giovane Javier Perianes, pianista di trasparente sensibilità nel modo di fraseggiare, di toccare il tasto, di controllare il suono, come ha pure lasciato intendere nella Mazurka fuori programma delibata con finezza; interprete ideale per tradurre un profilo mozartiano non puntigliosamente stagliato quale troppo spesso si ascolta ma affettuosamente conversativo, come quello del Concerto in la maggiore dove il filtrato gioco teatrale che Mozart rivive nei suoi Concerti si fa più trepido, intimamente lirico nella circolarità che si stabilisce tra il pianoforte e gli altri «personaggi» dell’orchestra, i fiati in particolare; gioco che l’altra sera, complice anche l’acustica (ma non ne parleremo più!) che dava a questi un’evidenza preponderante, lasciava il solista prevalentemente in ombra. Auditorium esaurito, pubblico entusiasta, gran festa per tutti.g.p.m.  
 
(La foto è di Luca Trascinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro