Spettacoli

"Ulidi" e lo sguardo delicato di Mateo Zoni

"Ulidi" e lo sguardo delicato di Mateo Zoni
Ricevi gratis le news
0

La storia tratta un tema difficile, ma lo fa con delicatezza, con uno slancio sincero e lasciando spazio ad una speranza e ad un ottimismo che non sono di maniera. Quello che piace, al pubblico, di «Ulidi piccola mia», opera prima del parmigiano trentatreenne Mateo Zoni, è il suo essere un film «vero», con una forte impronta realista, sospeso tra il documentario e la finzione. E anche con una certa dose di ironia, nonostante racconti la vera storia di Paola, quasi 18 anni, e dei suoi quattro anni passati in una casa famiglia: l’adolescenza di una ragazza «difficile» che ha tentato più volte il suicidio. Insieme allo sguardo di Paola, la macchina da presa di Zoni cerca ed insegue anche quello delle altre ragazze che vivono con lei, indaga il rapporto complicato e tenero con un papà contadino e una mamma marocchina musulmana (è quest’ultima a chiamare la figlia «ulidi» che letteralmente significa, appunto, «piccola mia»), racconta dei suoi amici e della sua terapia. Il disagio che viene narrato in maniera immediata ma anche con un tenero pudore che rasenta l’amorevolezza, sono la forza di questa opera prima che dodici mesi fa passava in concorso al Torino Film Festival raccogliendo i complimenti del suo direttore Gianni Amelio. A raccontare la genesi e lo sviluppo del film, intervistato dal critico cinematografico Gianluigi Negri e rispondendo alle domande del pubblico, è stato lo stesso Zoni l’altra sera al cinema Astra. Zoni ha parlato delle doti di spontaneità dei suoi attori (tutti non professionisti), del percorso fatto dal film dopo il debutto al festival di Amelio (tra le altre cose, il regista parmigiano è stato proprio aiuto regista di Amelio per «Il primo uomo»), dei medici che hanno seguito Paola durante la lavorazione del film, del lavoro compiuto con l’aiuto di Maria Zirilli, autrice del libro «Fuga dalla follia. Viaggio attraverso la legge Basaglia» (Mup) da cui questo lungometraggio coprodotto da Solares Fondazione delle Arti è liberamente tratto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS