Spettacoli

Il 7 dicembre Kazushi Ono dirige Wagner

Il 7 dicembre Kazushi Ono dirige Wagner
0

Kazushi Ono anticipa le celebrazioni del 2013, omaggiando Richard Wagner nel prossimo appuntamento di Nuove Atmosfere, la rassegna concertistica della Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma. Venerdì 7 dicembre 2012 alle ore 20.30, il direttore ospite principale della Toscanini guiderà l‘orchestra nell’esecuzione del I atto di Die Walküre in forma di concerto, accanto alle voci soliste del soprano Annalena Persson (Siegliende), del tenore Willem van der Heyden (Siegmund) e del basso Kurt Gysen (Hunding). La serata sarà aperta dal Concerto per orchestra SZ116 di Béla Bartók.

Kazushi Ono ha diretto tutte le opere di Wagner, tra le quali il ciclo completo del Ring all’Opera di Karlsruhe durante il suo mandato (1996-2002). Secondo il direttore, i due capolavori musicali in programma sono legati da una sottile corrispondenza “Il secondo movimento di Bartók si chiama “Giuoco delle coppie” e richiama la coppia del primo atto di Valchiria Siegmund e Sieglinde, uomo e donna ma anche fratello e sorella, che sono caduti preda di un amore maledetto. Dalla loro unione fatale e cruenta nasce la tragedia di Siegfrid”.

Il Concerto per orchestra è stato composto nel 1943 su commissione della Fondazione Koussevitzky ed eseguito per la prima volta a Boston nel 1944. Lo stesso autore spiegò in quella occasione il carattere della composizione e il perché della scelta del titolo: “II complessivo assunto espressivo del lavoro presenta, se si prescinde dallo scherzoso secondo movimento, una grande transizione dalla severità del primo tempo e dal lugubre canto di morte del terzo all'affermazione di vita dell'ultimo. Il titolo di questo lavoro orchestrale simile ad una sinfonia è spiegato dalla tendenza a trattare ogni singolo strumento dell'orchestra in modo concertante o solistico”.

La Valchiria è il secondo dei quattro drammi musicali – accanto a L'oro del Reno, Sigfrido e Il crepuscolo degli dei – che costituiscono la tetralogia L'anello del Nibelungo di Richard Wagner. Fu rappresentata per la prima volta singolarmente nel 1870 a Monaco per volontà di re Ludwig II di Baviera e contro le intenzioni dell'autore. Andò in scena all'interno dell'intera tetralogia per la prima volta il 14 agosto 1876 al teatro di Bayreuth. Richard Wagner aveva 32 anni quando si occupò per la prima volta della saga dei Nibelunghi (era il 1845), e quando terminò la partitura del Crepuscolo degli dei stava ormai per compiere 61 anni.
Annalena Persson ha vinto il IV Concorso internazionale per voci wagneriane a Bayreuth. Ha debuttato il ruolo di Salome nei Paesi Bassi (2009) e Chrysothemis in Elektra di Strauss a La Monnaie di Bruxelles nel 2010. Impegni attuali e futuri includono ruoli come Brünnhilde (Die Walküre, Siegfried) per Opera North in2012/13; Isotta (Tristan und Isolde). L'attività di concerti include di Beethoven la Nona Sinfonia con la Stockholm Philharmonic Orchestra e Alan Gilbert, la Gothenburg Symphony Orchestra e Gustavo Dudamel, la Chicago Symphony Orchestra e la London Symphony Orchestra.
Kurt Gysen ha iniziato la sua carriera con la Staatsoper di Amburgo. Ha cantato come Fafner in Siegfried (Lione), Sarastro (Die Zauberflöte), Nourabad (Les pêcheurs de perles), Commendatore (Don Giovanni) sempre ad Anversa, e Handwerkbursche in Wozzeck a Bruxelles. Più recentemente ha cantato Nikitich in Boris Godunov (Amsterdam), Pistola nel Falstaff (Anversa e Gent), Somnus in Semele (Bruxelles), sia Theaterdirektor e Bankier nella Lulu, e Zweiter Gralsritter nel Parsifal (Barcellona), Geronte in Manon Lescaut (Bonn), il Sacerdote di Baal in Nabucco (La Monnaie), Priester e Geharnischter in Die Zauberflöte (Barcellona) e Titurel in Parsifal (Lione).

Willem van der Heyden nel 2009 ha debuttato all'Opéra di Bordeaux in Tannhäuser cantando il ruolo di Walter von der Vogelweide e ha cantato la Nona Sinfonia di Beethoven all'Opèra d'Avignone e all'Opéra di Tolone. Nel 2010 ha interpretato il terzo scudiero nel Parsifal all'Opéra di Nizza. Notato dal Théâtre Royal de La Monnaie vi ha interpretato il primo cavaliere del Graal in Parsifal. Nel 2010, è stato invitato al Festival di Bayreuth per interpretare due produzioni, Lohengrin (secondo nobile) et Parsifal (quarto scudiero), dirette da Andris Nelsons e Daniele Gatti, ed è stato confermato per il 2012 e 2013. Nel 2011 ha debuttato all'Opera di Anversa nel ruolo dell'apparizione di un ragazzo nella Donna senz'ombra.

Kazushi Ono ha vinto il Concorso Internazionale Arturo Toscanini per direttori d’orchestra nel 1987. Attualmente è direttore musicale dell’Opéra de Lione dalla stagione musicale 2008/2009 e direttore emerito dell’Orchestra Filarmonica di Tokyo. È stato direttore principale della Filarmonica di Tokyo dal 1992 al 2001, direttore generale e musicale del Badisches Staatstheater dal 1996 al 2002 e direttore musicale del Teatro della Monnaie di Bruxelles a partire dal 2002, dove è succeduto ad Antonio Pappano. La produzione che ha segnato il suo debutto alla Monnaie, l’Elektra di Strauss, è stata apostrofata dal Suddeutsche Zeitung come «il miracolo di Bruxelles». Oltre a questi incarichi, Ono è stato direttore ospite di alcune delle più importanti orchestre internazionali, quali Boston Symphony Orchestra, Gewandhaus di Lipsia, le Filarmoniche di Londra, Rotterdam, Oslo e di Israele, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, le orchestre sinfoniche della Radio di Vienna, Helsinki, Amburgo, Stoccarda, Francoforte e Colonia.

La Filarmonica Arturo Toscanini, costituita nel 2002,  è il punto d’eccellenza dell’attività produttiva della Fondazione Arturo Toscanini, maturata sul piano artistico nella più che trentennale esperienza dell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna e nell’antica tradizione musicale che affonda le proprie radici storiche nell’Orchestra Ducale riordinata a Parma da Niccolò Paganini. Oggi una delle più importanti orchestre sinfoniche italiane, la Filarmonica si è esibita sotto la guida di direttori del calibro di James Conlon, Charles Dutoit, Lawrence Foster, Rafael Fruhbeck de Burgos, Gianluigi Gelmetti, Dmitrij Kitajenko, Lorin Maazel, Kurt Masur, Zubin Mehta, Krzysztof Penderecki, Michel Plasson, Georges Prêtre, Mstislav Rostropovich e Yuri Temirkanov,  nelle maggiori sale da concerti di tutto il mondo. Tra i numerosi solisti di cui la Filarmonica Arturo Toscanini vanta la collaborazione vanno citati Maxim Vengerov, Stanislav Bunin, Misha Maisky, Mariella Devia, Vladimir Spivakov, Placido Domingo, Anna Caterina Antonacci, Mike Patton, Lucio Dalla, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Boris Petrushansky, Natalia Gutman, Juan Diego Flórez, Sonia Ganassi, Sharon Isbin, Sergej Krylov, Mario Brunello, Shlomo Mintz, Ivo Pogorelich, Jean-Yves Thibaudet, Uri Caine, Rudolf Buchbinder.
La costante innovazione delle strategie musicali, associata al rigore dell’approccio artistico, ha indotto al recente ampliamento del repertorio, esteso dai capisaldi del XIX secolo verso le frontiere del XX, fino agli avamposti del presente.
Ono salirà di nuovo sul podio della Toscanini venerdì 19 aprile, per celebrare Giuseppe Verdi nel bicentenario della sua nascita: in programma celebri arie del genio di Busseto interpretate dalle voci del tenore Giuseppe Filianoti, del baritono Simone Piazzola e dei soprani Irina Lungu e Ausrine Stundyte.

Nuove Atmosfere è sponsorizzata da Chiesi Farmaceutici S.p.a., Piacere Modena, X3Energy. È sostenuta dagli Amici Sostenitori e Benemeriti: Dallara, Unipol, Chic Outlet Fidenza Village, Guido Uberto Tedeschi, Labanti Pasini  e associati, e dagli Amici  Diofebo Melilupi di Soragna e Franco Maria Ricci. Sponsor tecnici Carebo Autohub, Ikea Family, Crosconsulting. FER, TPER è partner istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini.

Alcune informazioni di biglietteria: esauriti anche quest’anno gli abbonamenti per Nuove Atmosfere, l’interesse degli appassionati si è rivolto al turno di sette concerti Nuove Atmosfere Smart, che costituisce uno sforzo autonomo della Toscanini, volto ad assicurare l’accesso a prezzi contenuti a una stagione sinfonica di qualità. Sono disponibili ancora diversi posti e la vendita di nuovi abbonamenti proseguirà sino a fine anno, anche per soddisfare le esigenze degli abbonati alla stagione concertistica del Teatro Regio, che non avrà luogo. La biglietteria della Fondazione Toscanini si trova in vicolo San Moderanno 3 a Parma (tel. 0521 200145, e-mail biglietteria@fondazionetoscanini.it, www.fondazionetoscanini.it). Orari di apertura: mercoledì e venerdì dalle 14 alle 17, giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 13 alle 17, sabato dalle 10 alle 13. La biglietteria all’Auditorium Paganini (via Toscana 5/a) è aperta a partire dalle ore 19.

Maria Rosaria Corchia
Addetto stampa
Fondazione Arturo Toscanini
Tel. 0521 391332 – Cell. 335 8475493
mariarosaria.corchia@fondazionetoscanini.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

ANCONA

Terremoto: sindaci regioni terremotate a Loreto

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

5commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

12commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

8commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti