14°

26°

Spettacoli

Chiedi chi erano i Vidya: "Giovani e senza confini"

Chiedi chi erano i Vidya: "Giovani e senza confini"
0

Giacomo Marzii

C’è chi suona per soldi, chi pensando al proprio pubblico (presente o solo sperato), chi perché con una chitarra in mano e una sigaretta in bocca si sente artista di spessore. E poi ci sono loro. Quelli che lo fanno senza divise, preconcetti, schemi e muri. Che magari sembrano ragionieri usciti dall’ufficio e poi si scoprono musicisti appassionati oltrechè valentissimi. Musicisti come quelli che si riuniranno domani sera per la terza serata del ParmaJazz Frontiere Festival (alle 21 alla Casa della Musica, biglietti a 12 euro, ridotti 10):  tutti conosciutissimi nella nostra zona, ma che riuniti rispondono ad un nome ricordato con la nostalgia che solo un’epoca d’oro come gli anni ‘70 può suscitare nei più anziani ed essere percepita come leggendaria da quelli più giovani. E quel nome è Vidya, ovvero Giampaolo «Pampa» Pavesi alle tastiere, Vincenzo Mingiardi alla chitarra elettrica, Ugo Maria Manfredi al basso elettrico, Oscar Abelli alle percussioni ed il compianto Marco «Otello» Gorreri alla batteria.
Abbiamo incontrato Manfredi, Mingiardi e Pavesi (Abelli è risultato irraggiungibile in quanto sulla via del ritorno da un tour in Polonia) per una interessante intervista su questo importante evento fra il jazz, il rock, la musica indiana, quella africana ed il groove puro.
Il primo che parte, eccitatissimo, è Pavesi: «Ho fatto questa reunion solo per sentirmi più giovane».

Ma attenzione, non è solo un’operazione nostalgia. Come è nato questo progetto?
Manfredi: «Tempo fa ci siamo incontrati in una jam in ricordo del grande Otello al circolo Arci Zerbini, e quasi naturalmente ci è venuta voglia di ricominciare questa avventura. Oscar suonerà la batteria al posto di Otello: non ci siamo sentiti di sostituirlo...».

Che lavoro è stato fatto?
Manfredi: «Io ho tirato fuori la vecchia scatola da scarpe dei Vidya (ridono, ndr), nella quale erano contenute tutte le nostre musicassette».
Mingiardi: «La mole di materiale era enorme, ci siamo sentiti un po’ subissati!»  (ridono, ndr).
Ancora Manfredi: «E’ stato veramente divertente andare a riascoltarci. Si sente tutta l’ingenuità dell’epoca, ma anche tutta la foga e l’energia che solo un musicista con meno di vent’anni può avere. Il lavoro fatto è stato principalmente quello di selezionare cosa c’era di buono e di cercare di riproporlo nello spirito e nell’intenzione».
Ancora Mingiardi: «Quando è stato opportuno anche nel sound, intendiamoci: mi sbizzarrirò con i miei vecchi pedali d’epoca!
Manfredi: «Ed io avrò il mio vecchio Fender!».

Come avete vissuto voi quell’epoca straordinaria?
Pavesi: «Eravamo giovanissimi. Non c’è niente altro da dire (ridono, ndr). Effettivamente però avevamo tutti 17 anni al massimo, e devo dire che riascoltandomi sono rimasto stupito perché il risultato, vista l’età, era straordinario. Ed effettivamente abbiamo ricevuto riconoscimenti non indifferenti: siamo più volte andati a suonare al locale 'Le Scimmie' di Milano, era un punto d’arrivo e ne eravamo molto orgogliosi».
Mingiardi: «Quello che mi ricordo con più nostalgia è il fatto che all’epoca non c’erano confini per davvero. Miles Davis, la Mahavishnu Orchestra, Coltrane o i Genesis: per noi non faceva alcuna differenza, era buona musica. Questo bastava, cosa che purtroppo non si può dire di oggi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Successo per le «ronde elettroniche»

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

play-off

Parma qualificato

Viabilità

Cominciati i lavori sulla provinciale Monchio-Corniglio

IN BICI

Nuova ciclabile: pedaleremo in sicurezza tra Gaiano e Ozzano

TRAVERSETOLO

Ragazzini danneggiano un tendone. Il sindaco li «denuncia» sui social

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

Lutto

San Polo piange Eva Meldi, storica cuoca dell'asilo

PLAY-OFF

Nocciolini e Baraye stendono il Piacenza: 2-0. Un Parma concreto vola ai quarti

Nocciolini: "Nel mio gol, cross da Serie A di Scaglia" (Video)Grossi: "Finalmente il Parma" Videocommento - Baraye: "L'importante è non mollare mai" - Oggi alle 15.30 il sorteggio, mercoledì l'andata. Passano Alessandria, Lucchese, Livorno, Lecce, Pordenone, Cosenza e Reggiana

play-off

Sondaggio: chi vorreste incontrare ai quarti? (Guarda la griglia)

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

8commenti

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

2commenti

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

2commenti

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

tg parma

Ladri e vandali al Palaciti Video

Incursione nella notte al palazzetto. I malviventi mettono tutto a soqquadro , danneggiano uffici e spogliatoi poi fuggono con scarpette da ginnastica e tute

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

2commenti

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

CALCIO

Due a zero all'Ajax: il Manchester United vince l'Europa League

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare