-5°

Spettacoli

Film recensioni - Moonrise kingdom

Film recensioni - Moonrise kingdom
0

 Filiberto Molossi

Ha un cuore da boy scout e l'innocenza dei primi amori, quelli con le braghe corte, e l'aria buffa ma impavida delle ribellioni preadolescenziali, quando tutto  - nell'America che allevava piccoli uomini in divisa e risolveva i problemi con l'elettrochoc - sembrava possibile, anche sfuggire ad ogni omologazione, scappare da case che assomigliano a quelle delle bambole oppure darsi un bacio per provare l'effetto che fa. 
E' un film tenero e bizzarro quanto il regista che lo ha diretto «Moonrise kingdom», l'avventurosa fuga della giovane marmotta e della ragazza che guardava il mondo col  binocolo: in poche parole, il mondo a parte di Wes Anderson, texano dal sorriso aperto nel cui cinema anticonvenzionale convivono senza attriti la favola e la satira, comodamente adagiate sul cuscino, morbido e colorato, della nostalgia.
Scelto per aprire l'ultimo Festival di Cannes, «Moonrise kingdom» è un film ispirato e  divertente, poco incline alle facili classificazioni, ma anzi forte di un piglio surreale che gli dà un «mood» spiazzante e insieme dolce, tra gusto dell'assurdo e ironica rappresentazione della realtà costituita. Ambientato nel New England del 1965, che Anderson sembra ricreare rileggendo iconograficamente le illustrazioni di Norman Rockwell, quei dipinti dove si stagliava il falso ottimismo di un'America placida e pastello, il film racconta di un occhialuto boy scout 12enne che abbandona il suo accampamento per scappare con la coetanea, colta e depressa, di cui si è innamorato...
Sogni hippie,  desideri reconditi di una «normalità» negata, precoci colpi di fulmine: tra citazioni anche molto divertenti (l'«evasione» del piccolo protagonista richiama alla memoria quella celebre de «Le ali della libertà»), madri che chiamano a tavola i figli usando il megafono e un gran numero di belle invenzioni, Anderson («I Tenenbaum») fotografa con  l'originalità che gli è propria il magico incontro, in un mondo di per sè «alieno», tra due «diversi», la ragazza che prende a pugni gli specchi perché non le piace quello che vede e l'orfano vestito da David Crockett che nessuno al mondo sembra volere. Tra telefoni color senape, mangiadischi a pile e improbabili pantaloni a quadrettoni, il regista, lavorato con grande attenzione sul «decor» e sui costumi, gira una brillante commedia «vintage» in cui riflette, ancora una volta, sull'istituzione complessa e stonata - eppure necessaria - della famiglia (vera e  di fatto, persa oppure riconquistata in extremis), lasciando che un cast eterogeneo di misurati divi (da Bruce Willis a Edward Norton, da Bill Murray a Tilda Swinton e Frances McDormand) diventi la cornice ideale per i due giovanissimi e debuttanti protagonisti, Jared Gilman e Kara Hayward: la faccia giusta nel posto giusto.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA: 
REGIA:  WES ANDERSON
SCENEGGIATURA:  WES ANDERSON e ROMAN COPPOLA
MUSICA:  ALEXANDRE DESPLAT
INTERPRETI:  JARED GILMAN, KARA HAYWARD, BRUCE WILLIS, FRANCES MCDORMAND, EDWARD NORTON, BILL MURRAY
GENERE:  COMMEDIA
Usa 2012, colore, 1 h e 34’
DOVE:  ASTRA, THE SPACE BARILLA CENTER e THE SPACE CINECITY

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

5commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Rotterdam, dimenticate i tulipani e gli zoccoli

IL VIAGGIO

Rotterdam, dimenticate i tulipani e gli zoccoli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e "aggancia" il Venezia Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è momentaneamente in vetta, a 42 punti, in attesa di Reggiana-Venezia

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

4commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

28commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

5commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Bonassola

Il parroco difende l'amore gay, il vescovo frena

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto