19°

Spettacoli

Zucchero live a Cuba: "Aspettavo questo giorno da 22 anni"

Zucchero live a Cuba: "Aspettavo questo giorno da 22 anni"
2

Paolo Biamonte
L'AVANA (CUBA)  – Ventidue anni dopo il concerto al Cremlino ai tempi dell’Urss di Gorbaciov, Zucchero ha realizzato il sogno di suonare a Cuba. C'erano 40 mila persone (ma l’entourage dell’artista sostiene che fossero molte di più) ieri all’Avana nel parco dell’Istituto Superiore dell’Arte ad ascoltare il bluesman di Roncocesi con la sua orchestra di 22 elementi, un mix esplosivo composto da quattro fiati, cinque percussionisti, due batteristi, tre spettacolari coriste-ballerine, basso, due chitarre elettriche, chitarra acustica e tres (strumento a corde cubano), tastiere cui in alcuni brani si aggiungeva una sezione d’archi.

 Tre ore di musica e festa che rappresentano il prolungamento ideale della «Sesion cubana», il nuovo album che Zucchero ha registrato all’Avana. «Sono molto contento perchè ho aspettato 22 anni per fare questo concerto. Dopo il Cremlino avevo detto che avrei voluto suonare a Cuba – racconta Sugar nella notte dell’Avana – Sono cresciuto nell’Emilia rossa, i miei genitori erano contadini comunisti moderati che rispettavano il prete. Il mio manager di allora, Stewart Copeland, mi sconsigliò perchè temeva che la cosa avrebbe potuto rovinarmi il mercato in America. A 57 anni posso permettermi di rischiare. Ma mettere su questo concerto è stata un’impresa: io volevo fare uno show all’altezza di quelli che faccio in Europa ma qui a Cuba non esistono le strutture e le attrezzature, abbiamo dovuto portare tutto con gli aerei cargo e le navi. Parte del materiale rientrerà in Italia a metà gennaio. Fino a tre giorni fa mancavano i generatori, non è stato facile, ci abbiamo messo sei mesi».
La scaletta era formata da 26 brani, più una coda di cinque duetti con interpreti cubani. C'erano i 13 pezzi di «Sesion cubana» più una serie di classici del suo repertorio.
Zucchero ha citato Che Guevara («dobbiamo diventare duri senza perdere la tenerezza»), ha dedicato «Spicinfrin boy» a John Lennon nell’anniversario della sua morte citando un verso di «Instant Karma» e, soprattutto, «Ave Maria No Morro», una canzone brasiliana di «Sesion cubana», alla gente di Santiago e della parte orientale di Cuba.
«L'uragano Sandy ha investito Santiago, che è una città meravigliosa, e la zona orientale dell’isola: ci sono stati morti e distruzione ma il mondo ha parlato solo di quello che è successo negli Stati Uniti: ma chi li aiuta i cubani? L’embargo è un’assurdità che deve finire» commenta. Non è stato un concerto solo di musica cubana e latina: Zucchero naturalmente ha portato sul palco il suo mondo musicale, fatto anche di ballad come «Diamante» (uno dei momenti più belli della serata) in cui le percussioni hanno fatto un passo indietro. «Non posso snaturarmi, non volevo fare uno show solo di musica cubana e latina. Quando ci sono i pezzi tirati i percussionisti scatenano l’inferno ma ci sono anche le ballad’' spiega. E c'era anche «Miserere», introdotta da una variazione sull'Ave
Maria di Shubert suonata da Fran Fernandez, pianista e compositore di formazione classica che a Cuba è un’istituzione, mentre appassionate ovazioni accoglievano le immagini di Pavarotti sui due schermi ai lati del palco. Zucchero non può non essere felice di una serata così: «avevo persino paura che venisse poca gente, il parco dove abbiamo suonato è un pò fuori mano e a Cuba non si possono mettere i manifesti, non esiste la promozione come la intendiamo noi. Ho fatto tre interviste, sono usciti articoli sui quotidiani. Mi toccherà pagare diverse cene perchè avevo scommesso che non sarebbero venute più di 20 mila persone. Con l’orchestra abbiamo provato una settimana e fatto due notti di prove per uno spettacolo musicalmente complesso. Ho fatto un concerto con musicisti straordinari che mi porterò in tournee da maggio. Abbiamo ripreso tutto e il concerto andrà in onda in vari Paesi, anche in America (in Italia lo trasmetterà Raidue)» racconta Zucchero che il 23 dicembre sarà ospite di Fazio Fazio a «Che tempo che fa».
Secca la risposta a chi ha citato un blog dell’edizione on line del Corriere della Sera che criticava il concerto come un’iniziativa legata al regime. «L'Italia è un Paese che ama alzare polveroni e cercare polemiche gratuite. Ho fatto un concerto per il popolo cubano e basta, non facevo politica. Mariela Castro, figlia di Raul, mi aveva chiesto di accennare sul palco ai cinque cubani arrestati negli Usa e le ho detto di no».
Il prossimo sogno da realizzare? «Un disco e un concerto con Ennio Morricone».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • agostino

    17 Dicembre @ 02.42

    ho visto il concerto dal vivo, una cosa meravigliosa, un gesto da parte di zucchero eroico e unico che i cubani hanno apprezzato.

    Rispondi

  • Carolus

    10 Dicembre @ 10.01

    E' facile fare i comunistelli con i quattrini dei capitalisti in tasca. Hai visto come la gente crepa di fame e di galera nel paradiso comunista a Cuba? E continui a fare il comunista ? Ipocrita !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

21commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

3commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

4commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Tg Parma

Distretto Sud-Est, parte il progetto Staff per assistenza agli anziani Video

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery