12°

Spettacoli

Torbidi meccanismi del malaffare. In fondo «Così fan tutti» da sempre

Torbidi meccanismi del malaffare. In fondo «Così fan tutti» da sempre
Ricevi gratis le news
0

Mariagrazia Manghi

Corruzione, menzogna, malaffare, torbidi meccanismi del potere, ricerca del basso interesse personale. Ma fanno proprio tutti così? Da sempre o è una caratteristica della nostra epoca? Questi i temi dello spettacolo «Così fan tutti - tutti i trucchi per fondare una banca & diventare ricchi & farsi stramaledire», che viene ripreso a Teatro Due da stasera fino a domenica 22 dicembre (alle ore 21, tranne domani alle 16), una produzione di Fondazione Teatro Due curata da Franco Però e Walter Le Moli. Il progetto è nato rielaborando testi scritti tra Otto e Novecento, che ha dato vita ad un testo originale che mescola brani e suggestioni da Dickens, Picabia, Tardieu, Becque, Molnár. «Ci siamo chiesti se rispetto alle riflessioni e alle analisi degli intellettuali di allora qualcosa era cambiato – spiega Franco Però – se quel tipo di velenosa infiltrazione nella società era già stato analizzato ed era stato argomento di interesse oltre un secolo fa, noi oggi cosa abbiamo imparato?». Poco o niente sembra suggerire lo spettacolo, «anzi addirittura il clima si è involgarito – prosegue Però – si è allargato il campo della responsabilità politica. I meccanismi sono gli stessi, semplicemente una volta il potere era nelle mani di pochi e così pure la corruzione; allora si chiamavano eccellenze, oggi ministri, prima erano consiglieri, ora assessori, credo che allora ci fosse ancora qualche rigurgito di coscienza». Rispetto alla prima messa in scena lo spettacolo offrirà alcune novità. «La verifica con il pubblico ci ha fatto pensare a scelte diverse nell’impostazione – anticipa Però – abbiamo focalizzato due grandi momenti che caratterizzano i due atti, un Consiglio d’amministrazione e una cena importante, in pratica le due situazioni in cui si fanno affari. I rapporti che si evidenziano tra le persone, apparentemente conviviali, non riescono a nascondere le tensioni e le falsità che li hanno generati e che li tengono in piedi». Uno sguardo impietoso sull’oggi, sulla nostra epoca di crisi e cambiamento in cui il teatro non solo racconta storie complesse, ma costruisce un racconto provocatorio, «saccheggiando, rielaborando, rapinando autori anche un po’ messi da parte - prosegue Però – ma lo spettacolo è fatto con leggerezza, quella che permette di pensare con mente libera. Il pubblico ride, amaramente e commenta». In scena, in un percorso che segue le ingarbugliate linee di frenetici passaggi di denaro, inganni e segreti, dieci degli Attori dell’Ensemble Stabile di Teatro Due (Roberto Abbati, Alessandro Averone, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Paola De Crescenzo, Luca Nucera, Massimiliano Sbarsi, Nanni Tormen, Marcello Vazzoler) con la partecipazione di Chen Yunqi e le luci di Luca Bronzo. «Il gruppo è ormai molto affiatato – conclude Però – ciò consente una modalità di lavoro rara di questi tempi e costituisce una forza di questo teatro». I biglietti sono in vendita alla Biglietteria di Teatro Due e on–line sul sito www.teatrodue.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica, sorrisi e divertimento al Primo Piano

FESTE

Serata di festa al Primo Piano: ecco chi c'era Foto

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

6commenti

Weekend

Il sabato in provincia? Tutti gli eventi in agenda

CALCIO

Il Parma a Carpi vuole rimanere in testa alla classifica Diretta dalle 15

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

APPENNINO

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

GAZZAREPORTER

Impressioni di novembre: Parma nella nebbia Fotogallery

Foto del lettore Ruggero Maggi - Scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

CARABINIERI

Furto con esplosione a Piacenza: i banditi fuggono verso Parma 

Presa d’assalto cassa continua uffici, autori fuggiti con denaro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

AUTOSTRADA

A1: caselli chiusi per lavori a Parma e Fidenza

ITALIA/MONDO

CRIMINALITA'

Ecco come i ladri entrano nei nostri appartamenti Video

TORINO

Incinta a 11 anni dopo lo stupro: arrestato vicino di casa

SPORT

Moto

Biaggi non torna indietro: "La mia carriera è finita"

SERIE B

Empoli-Frosinone 3-3 rocambolesco. Il Parma sempre primo

SOCIETA'

IL DISCO

Seconds Out, la leggenda dei Genesis dal vivo

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R