17°

Spettacoli

"Verdi era un mangiapreti, non un ateo: è ben diverso". Parola di Muti

"Verdi era un mangiapreti, non un ateo: è ben diverso". Parola di Muti
5

ROMA– «Verdi è l’Italia. Lui siamo noi. Ma Verdi non era un ateo. Era un mangiapreti, che è cosa ben diversa. E dietro le sue musiche c'era un mondo trascendentale». Lo ha detto il direttore d’orchestra Riccardo Muti nel suo intervento dopo il tradizionale concerto di Natale al Senato rivolgendosi al cardinal Tarcisio Bertone.

Ma non è stato l'unico commento di Muti. "E' grazie al presidente Napolitano che abbiamo cominciato a suonare l’inno. Ma l’Italia s'è desta? No, non ancora. Dobbiamo destarla noi con la cultura. Musei e teatri sono fucine di cultura e non enti di assistenza>, ha detto il maestro.«Noi italiani siamo molto in gamba e non abbiamo bisogno che dal di fuori ci vengano a criticare in casa». «Io su questo – prosegue - sono molto italico, credo nella bandiera e nella Patria».

IL CONCERTO
Lunghissimi applausi sono stati tributati dal pubblico nell’Aula di Palazzo Madama al Maestro Riccardo Muti che ha diretto, per la terza volta in Senato,  dopo i Concerti di Natale del 2005 e del 2009, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e i soprani Rosa Feola e Monica Tarone, il mezzosoprano Anna Malavasi e il baritono Simone Piazzola. Nell’emiciclo – si sottolinea in una nota dell’ufficio stampa del Senato – sono risuonate le musiche di Giuseppe Verdi nel Bicentenario della nascita. Brani tratti dalla Trilogia Popolare composta dalle opere Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata, insieme alle sinfonie da La Forza del Destino e dal Nabucco.    Questa XVI edizione del tradizionale appuntamento ha registrato, ancora una volta, il tutto esaurito con un incasso di oltre 42 mila euro. La somma raccolta sarà devoluta  all’Ospedale Bambino Gesù di Roma, impegnato nel progetto 'Orphanet Italià finalizzato alla lotta contro le malattie rare. Sarà lo stesso Presidente del Senato, nella mattina del 25 dicembre, a recarsi all’Istituto pediatrico per consegnare la somma. Al Concerto di Natale hanno assistito – su invito del Presidente Schifani – il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, il Presidente della Camera Gianfranco Fini, il Presidente del Consiglio Mario Monti, il Presidente della Corte Costituzionale Alfonso Quaranta, accompagnati dalle loro consorti. In Aula S.E. Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato di Sua Santità Benedetto XVI. Erano presenti i Vicepresidenti del Senato Rosi Mauro e Vannino Chiti, il Senatore Questore Benedetto Adragna, i Segretari dell’Ufficio di Presidenza del Senato Anna Cinzia Bonfrisco e Simona Vicari. I ministri degli Affari esteri, Giulio Terzi di Sant'Agata, dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, della Giustizia Paola Severino e il Vice Ministro del Lavoro Michel Martone. Tra gli ospiti il Presidente della Rai Anna Maria Tarantola, il Direttore Generale Luigi Gubitosi e il Presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Giuseppe Profiti. Al termine del Concerto, il Presidente del Senato e la Signora Franca, le Alte cariche istituzionali, S.E. Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato di Sua Santità Benedetto XVI, gli esponenti del governo e le altre autorità presenti hanno ringraziato e salutato nella sala Pannini il Maestro Muti, il Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, Catello De Martino e il Vice presidente del Consiglio di Amministrazione dello stesso Ente, Bruno Vespa, i Primi Violini dell’Orchestra Vincenzo Bolognese e Carlo Alberto Gardenghi e i giovani cantanti. Al Maestro Muti ed ai rappresentanti del Teatro dell’Opera di Roma è stata consegnata una targa ricordo del Concerto 2012. Il Maestro Muti, l’Orchestra Del Teatro dell’Opera di Roma e i giovani cantanti del Progetto 'Aspettando Verdì del Ravenna Festival si sono esibiti gratuitamente. Per il Concerto di Natale 2012, il Comune di Cremona ha concesso a Vincenzo Bolognese e Carlo Alberto Gardenghi, Prime parti dell’Orchestra Del Teatro dell’Opera di Roma, l’uso di due violini: lo Stradivari 'Il Cremonesè del 1715 e il Guarnieri del Gesù 'Stauffer' del 1734 appartenenti alla propria storica Collezione. Lo scorso 5 dicembre l’Unesco ha riconosciuto la 'Tradizione Liutaria Cremonesè come Patrimonio Immateriale dell’Umanità. l Concerto è stato trasmesso in diretta su RaiUno, Eurovisione e RadioRai, e andrà in differita su Rai5, Rai Replay e Rai Internazionale. Questa edizione è stata presentata da Lorella Landi.

 A Parma progetti a rilento per il bicentenario

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • strajè

    17 Dicembre @ 12.34

    Il grande direttore farebbe bene solo a dirigere orchestre e risparmiarci sfodono come la sua dichiarazione ultimi. Per quanto riguarda l'inno nazionale (tuttora provvisorio come tante cose che in italia che da provvisorie diventano eterne) Si chiama secondo chi l'ha scritto "canto degli italiani,però nelle strrofe complete esiste anche:i bimbi d'italia son tutti Balilla e l'aquilq austriaca ha perso le penne. Forse n on sarebbe male che lo si studiassi e non ci si fermasse alle prime due strofette.

    Rispondi

  • beta46

    17 Dicembre @ 11.55

    Vorrei invitare ANARCA a non fare commenti avventati e fuori luogo.Primia di scrivere è semore meglio pensare.

    Rispondi

  • Davide

    17 Dicembre @ 11.50

    Bravo ANARCA. Sono assolutamente d'accordo con te !!!

    Rispondi

  • franco

    17 Dicembre @ 00.38

    LE ESTERNAZIONI DI MUTI SONO PER LO MENO FUORI LUOGOSE NON GLI VA BENE L'ITALIA PUO ESPATRIARE QUANDO VUOLE... ALTRIMENTI CON QUELLO CHE GUADAGNA SI ADEGUI E FACCIA IL MUSICISTA DIRETTORE D'ORCHESTRA E NON SPUTI NEL PIATTO DOVE MANGIA!

    Rispondi

  • mauro

    16 Dicembre @ 22.54

    visto che da anni si discute di dare una giusta sistemazione al monumento a Verdi, perche' non lo mettono in piazza Duomo?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105: è morto Leone Di Lernia - VIDEO

1commento

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

L'INDISCRETO

Le nipotine d'arte...

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

autostrada

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

lega pro

Parma incerottato, è emergenza: 4-4-2 o 4-2-3-1? Video

La lunga lista degli infortunati e i tempi di recupero. Due note positive: rientra Baraye e la verve realizzativa di Calaiò

Consiglio comunale

Pizzarotti: "Tep: il Cda non ha seguito le indicazioni del Comune" Diretta

parma

Evade dai domiciliari: arrestato

1commento

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

1commento

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

7commenti

soragna

Camion si ribalta a Diolo: ferito il conducente Video

tradizione

Cella di Noceto, troppo vento: falò di carnevale rinviato a domani

Prezzi

Inflazione a febbraio sale all'1,5%, al top da 4 anni

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

5commenti

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

17commenti

LAVORO

Venti nuovi annunci per chi cerca un posto

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

4commenti

PIACENZA

Investe un cinghiale e finisce contro un muro: muore 75enne

SOCIETA'

la foto

Raro: arco circumzenitale nei cieli della Bassa

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia