19°

Spettacoli

Daniela Dessì scioglie il gelo di "Turandot"

Daniela Dessì scioglie il gelo di "Turandot"
1

Elena Formica
Gli enigmi sono tre, la Dessì è una. Anzi unica. Da tempo, infatti, aveva deciso di debuttare nel ruolo di Turandot e – sissignori - lo ha fatto. Dove? Al Teatro Carlo Felice, cioè nella «sua» Genova, la città dove è nata. Allestimento di Giuliano Montaldo, tra i più belli al mondo per quest’opera. Sul podio Donato Renzetti.
Quanto all’esito, un successo. Applausi e ancora applausi. Per la cronaca, un uditorio smaliziato e malizioso gremiva la sala, irresistibilmente spinto dalla più pura, ossia feroce, curiosità melomane. Questa: ma la Dessì che «c’azzecca» con la principessa di gelo, che razza di Turandot sarà mai la sua? Come Liù, si sa, Daniela Dessì è stata (ed è) un distillato d’emozione. Però quell’indimenticabile Liù, la piccola schiava che diretta da Maazel sfidava la potente Dimitrova/Turandot, avrebbe mai potuto trasformarsi, ella stessa, nella terribile erede della principessa Lo-u-ling? La risposta è sì. Con una carriera favolosa per qualità, prestigio e durata, Daniela Dessì aveva voglia di togliersi questo «capriccio» (parola sua). Sicché ha lanciato la propria voce inconfondibile - palpitante, sensuale, elettrica - oltre l’ostacolo, che è poi lo stereotipo, di una Turandot con suoni e metodi per così dire «wagneriani», vale a dire assoggettata, nel tempo, al dominio di soprani quali la grande Birgit Nilsson – chapeau! – ma anche e purtroppo alle velleità di certe sue vane imitatrici (della serie: sotto l’acuto niente). La prima Turandot, ricordiamolo, fu Rosa Raisa. Era un soprano avvezzo a titoli quali Don Giovanni, Norma, Il Trovatore. Non era una Valchiria. Ecco allora che Daniela Dessì ha affrontato con passione, con intelligenza, ma soprattutto con quel tanto di provocazione che un’artista di tale calibro può permettersi, l’arduo ruolo di Turandot, portandolo su un terreno interpretativo per certi aspetti originario, perduto, e affermando con ciò quanto potenziale espressivo si annidi tra le pieghe di una voce (ma sarebbe meglio chiamarla «anima») decisamente lirica e istintivamente musicale, spinta sì verso l’estremo limite del canto, però algida mai, al contrario innervata di inquietudini enormi e contratte (il desiderio di amore e la paura di amare), dolorosamente inconfessabili se non attraverso il ricordo, tanto assurdo quanto assiduo, della dolce ava profanata: la principessa Lo-u-ling. Nel ruolo del Principe ignoto il tenore Mario Malagnini, un Calaf non stentoreo, ma abile e concreto nel misurarsi con una parte a sfondo spiccatamente eroico, qui amministrata con equilibrio e giusti accenti. Molto bene, veramente brava Roberta Canzian, che al personaggio di Liù ha impresso la sincerità di una giovane donna, senza fare il verso a certe insostenibili Liù della rarefazione «sentimental-vocale», francamente insopportabili. Hanno fatto il dover loro Francesco Verna, Enrico Salsi, Manuel Pierattelli (Ping, Pang, Pong), Ramaz Chikviladze (Timur) e il Coro del Carlo Felice, voci bianche comprese. Funzionale il resto del cast. Magnifica la direzione di Donato Renzetti. Tutto Puccini, tutto questo Puccini che osa, nel melodramma, l’inosabile, tutto questo Puccini che eccita l’orchestra con suggestioni, strumenti e suoni di un futuro respirato, proprio a un passo dalla morte, come l’aria più invadente e necessaria, tutto questo Puccini dell’incompiuta Turandot si è specchiato e riconosciuto nella direzione di Donato Renzetti, di un vero Maestro che a noi, a Parma, sta mancando assai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luciano

    04 Gennaio @ 02.12

    Una splendida Turandot, con una bravissima Daniela Dessì

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito"

gossip

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito" Foto

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram

social

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram: dominio Beyoncé e Selena Gomez 

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

36a giornata

Super Santarcangelo, Feralpi incredibile rimonta (sulla Reggiana). Foggia in B

Sprint secondo posto: domani Albinoleffe-Pordenone e Padova-Ancona (ore 20.30) e Parma-Sudtirol (ore 20.45)

eventi

Mostra del fumetto: il Wopa come...Wonderland Gallery

cibo on the road

Castle Street Food, continua l'assedio a Fontanellato Gallery

lega pro

D'Aversa: "Ora deve tornare a scattare la scintilla dell'entusiasmo" Video

1commento

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

3commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

3commenti

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Addio a Erin Moran, "Sottiletta" Joanie di Happy Days Videoricordo

1commento

nairobi

Difende gli animali, spari contro la scrittrice Kuki Gallmann: ferita

WEEKEND

VIDEO

Il ghepardo attacca la turista e cerca di azzannarla

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

SPORT

tragico schianto

Incidente mortale: addio al rugbysta Andrea Balloni

calcio

Dramma per Vidal: cognato ucciso a colpi di pistola alla testa

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"