21°

Spettacoli

Quentin Tarantino: "Racconto il razzismo visto da un nero"

Quentin Tarantino: "Racconto il razzismo visto da un nero"
0

 Francesco Gallo

I«In genere il pubblico americano e Hollywood hanno come eroe un bianco e non immaginano che si possa vedere il razzismo con gli occhi di un altro di colore. Ora, per quanto l’europeo bianco e cacciatore di taglie Schultz possa capire il mondo della violenza e del razzismo negli Usa nel 1850, solo il suo allievo di colore Django può davvero comprendere, non con la ragione, ma con la pancia, la violenza che lo circonda». Questa forse la frase chiave di Quentin Tarantino, alla conferenza stampa a Roma del western «Django Unchained», con protagonisti Jamie Foxx, Christoph Waltz, Leonardo DiCaprio, Kerry Washington e Samuel L.Jackson. Un film, nelle sale in 500 copie distribuite da Warner dal 17 gennaio, dedicato soprattutto al razzismo, come riconosce lo stesso regista di «Pulp Fiction». Protagonisti appunto Django (Jamie Foxx), schiavo di colore reso libero dal colto Dott. King Schultz (Christoph Waltz), cacciatore di taglie di origine tedesca, per essere aiutato nel suo lavoro.
Django diventerà allievo più che talentuoso di Schultz e si metterà, insieme al tedesco, sulla tracce dell’amata moglie Broomhilda (Kerry Washington), venduta schiava tanti anni prima. La ricerca della donna li porterà nel regno del cattivo dei cattivi, una sorta di Caligola di nome Calvin Candie (Leonardo DiCaprio), proprietario della piantagione Candyland. Django e Schultz troveranno la donna, ma incapperanno nei sospetti di Stephen (Samuel L. Jackson), lo schiavo-padrone di Candie.
«Non replico a Spike Lee – dice il premio Oscar Jamie Foxx facendo riferimento alle accuse del regista di “Malcolm X” che aveva detto che non avrebbe visto Django per come era trattato il razzismo -. Non voglio sprecare il tempo per rispondergli. Abbiamo solo cercato di realizzare nel modo migliore quel tema, ma ci aspettavamo che avrebbero sparato sul film». Dello stesso parere la Washington che aggiunge: «sapevamo dell’elevato livello di sensibilità verso l’argomento, ma l’importante è che abbia suscitato un dibattito». Mentre a chi chiede all’attrice che cosa pensi del razzismo negli Usa oggi, replica con sicurezza: «mi sembra non sia un problema solo americano. Basti pensare a quello che è successo al Milan».
Ma le parole forti sul razzismo e sulle scene splatter del film (tra cui quella di un nero fatto sbranare dai cani) arrivano da Samuel L. Jackson: «la nostra responsabilità era convincere il pubblico di colore della verità di quello che facevamo, di fargli capire che non mentivamo. Se avessimo mentito ci avrebbero fatto saltare lo schermo. E noi lo sapevamo».
Per quanto riguarda invece il titolo, ispirato a «Django» di Sergio Corbucci e alla sua passione per gli spaghetti western, spiega Tarantino: «Mi sono sempre piaciuti i western in tutte le loro forme, ma ho avuto anche un debole per quelli tedeschi. Comunque i “maccheroni western”, così li chiamiamo in America, sono i più amati da me per il loro surrealismo e per gli estremi che presentano».
Tra Corbucci e Sergio Leone? «E' una scelta salomonica dire chi è il migliore. Sono diversi: Leone era per le epopee gigantesche anche esteticamente, mentre Corbucci è più semplice e prolifico».
Nel futuro di Tarantino? «E' vero, come ho già detto, sto lavorando a una sceneggiatura sullo sbarco in Normandia. Ma non è detto che sia il prossimo film – risponde -. A sbarcare nella prima ondata furono solo militari bianchi. I neri vennero solo dopo e per seppellire i morti. Ma anche per fare questo lavoro, i bianchi non davano troppa fiducia ai loro fratelli di colore e li controllavano con le armi puntate e davano loro armi senza proiettili». Infine, sui recenti fatti di violenza negli Usa, Tarantino dice solo: «E' una cosa molto triste». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Razziava gli armadietti di una piscina, 33enne arrestato

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

12commenti

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma!

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Intervista

"Nessuno può fermarmi": un romanzo ricorda la tragedia dell'Arandora Star Video

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa