22°

34°

Spettacoli

"Noi 300 in fila di notte davanti al Regio. Ed ora resteremo esclusi in massa"

"Noi 300 in fila di notte davanti al Regio. Ed ora resteremo esclusi in massa"
24

La protesta di un folto gruppo di appassionati melomani, habituès delle anteprime al Regio, è arrivata via lettera al direttore.

"Egregio direttore,
 le chiediamo ospitalità a nome di 300 appassionati melomani che da anni affrontano la fatica della «fila» per accaparrarsi un posto alle anteprime della stagione lirica. Molti di noi sono «solo cittadini» e non sono iscritti a nessuna associazione e perciò a loro non è rimasta che la possibilità di fare la fatidica fila. Negli anni passati i posti che ci venivano messi a disposizione erano circa 300!! Ed era già così abbastanza difficile avere un posto, le richieste erano sempre numericamente maggiori. Ci eravamo pertanto organizzati (con un occhio di riguardo per i più anziani) turnandoci davanti al Teatro anche per notti intere.
Abbiamo assistito alle conferenze stampa del Regio ed abbia appreso la volontà della Direzione di cambiare genere di pubblico? Abbiamo ascoltato il discorso del percorso culturale e lo riteniamo giusto.
Abbiamo accettato anche il prezzo differenziato, ma questa mattina abbiamo avuto l’ennesima doccia fredda: ai semplici cittadini sono riservati solamente 50 posti dislocati non sappiamo dove.
Questo vuol dire matematicamente, escludere circa 250 cittadini appassionati della lirica che si accontentavano dell’anteprima. Al sindaco e al direttore Fontana chiediamo: vi pare questo il modo migliore per coinvolgere maggiormente la cittadinanza nel Bicentenario Verdiano?
Speriamo possiate rivedere questa situazione e darci qualche posto in più… per il Nabucco!"

A nome del gruppo, la lettera è stata firmata da Giulio Frosi, Mariella Pelliccia, Maria Gabriella Re, Angela Montagna
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Diffidente

    08 Gennaio @ 16.48

    Egregio Mannella, l'unico non informato pare proprio essere lei che, da come scrive, sarà certamente un grande sostenitore della giunta grillina (ed io gliela lascio molto volentieri...): tutto quanto ho affermato, anche se in forma ironica, è riportato dalla stampa locale e dai tg, sempre locali, che mi paiono assolutamente bene informati sulle vicende comunali. Forse lei non legge la Gazzetta, considerandola magari un giornale di parte, al pari di TV Parma, ma se gli dedicasse un poco di attenzione, eviterebbe di scrivere ampie sciocchezze come quelle che ha pubblicato. A me, comunque, non interessa affatto polemizzare con gente come lei, dato che parliamo sicuramente due lingue diverse ed abbiamo divergenze certamente inconciliabili; creda quel che vuole e si goda Pizzarotti & C. Ne riparleremo alla fine del mandato, se mai ci arriveranno, ma non pretenda che si elogi questa "armata brancaleone" che, finora, non ne ha azzeccata una che sia una!!!

    Rispondi

  • silvia

    08 Gennaio @ 04.28

    @Anto: quindi gli appassionati della lettera hanno ragione di lamentarsi. E perché mai alle prove aperte dovrebbe assistere solo chi fa parte di un\'associazione?

    Rispondi

  • Francesco

    07 Gennaio @ 23.00

    Io credo, indipendentemente dal fatto che trovo squallido pubblicare commenti scegliendosi dei nick perchè se uno ha un'idea dovrebbe avere il buon gusto di esprimerla mettendo nome e cognome, che sia giusto poter esprimere i propri pareri in libertà ma credo anche che se uno commenta i loggionisti del Regio dicendo che la giunta del M5S non ha fatto niente, spara cazzate ecc ecc abbia quantomeno sbagliato articolo considerato che oggi ci sono un paio di articoli sul bilancio nel cui spazio commenti il sig. DIFFIDENTE (ma che bel nick...) e soci potrebbero andare a commentare (e insultare...) come e quanto vogliono. Il sig. Diffidente ciarla sulle cazzate, sull'albero di Natale, sulla sua macchinina Euro4, 5, 6, 1234....e ciarla anche sull'inceneritore dicendo che il Comune divrà pagare anche ad Iren la penale per la chiusura...caro Diffidente, Lei ciarla ciarla e ciarla ma nel tanto ciarlare se magari si informasse chissà, forse farebbe più bella figura visto che il periodo in cui è stato chiuso non è avvenuto durante la giunta Pizzarotti ma prima e quindi se è da pagare è per colpa di altri. Capisco il pubblicare tutto in nome della libertà d'espressione e della democrazia ma almeno indirizzare la gente a commentare negli spazi commenti idonei non sarebbe una cattiva idea....poi, ripeto, il buon gusto di mettere uno straccio di nome....o siete tutti figli di NN?

    Rispondi

  • Cattivello

    07 Gennaio @ 21.00

    Avete votato Pizzarotti? Al posto dell'opera comperatevi un DVD dell'opera. Spendete meno e ce l'avrete per sempre.

    Rispondi

  • anto

    07 Gennaio @ 20.26

    quasti tutti i commenti non c'entrano nulla con il tema dell'articolo e della lettera e questo è assurdo! perchè vengono pubblicati? va bene dare voce a tutti ma chi ne approfitta per parlare a vanvera di tutt'altro (giunta pizzarotti, gazzetta di parma ecc.) senza sapere nè cosa dice nè di cosa si sta parlando mi sembra intollerabile! Si confondono le anteprime (o prove aperte) con gli spettacoli normali. Da ormai dieci anni cerchiamo di accompagnare i giovani all'opera per avvicinarli e farla conioscere, con grande difficoltà ad aumentare il numero perchè le prove erano aperte a tutti, gran parte dei quali già a teatro ci vanno e sono abbonati. Per avvicinare i giovani bisogna giustamente lavorare nelle scuole insieme alle associazioni musicali che a parma lavorano bene e sono attivissime. Per favorire chi a tetro non può andare si favoriscano le associazioni degli anziani, le associazioni culturali e sociali. Questo è quello che la nuova direzione del regio tenta di fare ed è nobilissimo. Quello che non capisco è invece perchè siano rimasti quei 50 posti in vendita. Non c'erano richieste anche per quelli? Questo è lo spirito del progetto avviato dal regio. Non nuovo, già lo fa la Scala e persino Piacenza.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

1commento

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Siccità mai così grave dal 1878

EMERGENZA

Siccità mai così grave dal 1878

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

L'INTERVISTA

Cassano: «Parma vorrei riportati in A»

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

4commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

2commenti

Anteprima Gazzetta

Domenica il voto, appello a recarsi alle urne

fiamme gialle

Guardia di finanza: in 5 mesi scoperti 20 evasori totali. Tutti i numeri della Gdf

Durante la cerimonia del 240° della fondazione del Corpo 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

Lutto

E' morto il giurista Stefano Rodotà

FERRARA

Bimba di 4 mesi cade dal secondo piano e muore

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...