10°

20°

Spettacoli

Anna Pirozzi: "Verdiana di voce e anima"

Anna Pirozzi: "Verdiana di voce e anima"
0

Elena Formica
La vera Amelia è questa. L’altra è falsa. O meglio: la vera Amelia è quella di Un ballo in maschera, l’opera che inaugurerà il Bicentenario Verdiano a Parma. L’Amelia che non è Amelia è invece la protagonista del Simon Boccanegra. Lei scoprirà, nel corso dell’opera, di chiamarsi Maria Boccanegra. Ma è tutta un’altra storia.
Ciò detto, l’Amelia d.o.c. di Un ballo in maschera al Regio – la «prima» sabato 12 gennaio - sarà Anna Pirozzi, soprano controcorrente rispetto al fast food dell’attuale mercato «vocale»: una cantante, cioè, che di gavetta ne ha fatta tanta sui palcoscenici di provincia prima d’approdare nei teatri che contano. Non è – per capirci - una di quelle «dive subito» che, troppo numerose per essere autentiche rarità, imperversano all’improvviso e all’improvviso spariscono. Rottamate? Che brutta parola, ma spesso è così. L’anno verdiano è anche l’anno - molto emiliano - della Pirozzi. Nel 2013 sarà Lady Macbeth al Teatro Comunale di Bologna, Abigaille al Teatro Regio di Parma (nel Nabucco in scena a marzo) e di nuovo Abigaille a Bologna sotto la direzione di Michele Mariotti.
Già nel 2012, comunque, si percepivano le avvisaglie d’un suo exploit in maglia verdiana: l’artista si era fatta apprezzare nel Nabucco diretto da Donato Renzetti al Teatro Lirico di Cagliari e critiche assai favorevoli ne avevano siglato il debutto al Regio di Torino proprio nel Ballo in maschera, sul podio Renato Palumbo. A Bologna, nello scorso mese di dicembre, era stata Leonora nel Trovatore. Vincitrice nel 2009 del Concorso Mattia Battistini, un paio d’anni fa era stata un’applaudita Abigaille al Teatro Magnani di Fidenza e aveva cantato con Ambrogio Maestri al Teatro Verdi di Busseto; più di recente si è esibita in concerto nella nostra città su invito degli Amici della Lirica del Cral Cariparma. Adesso l’esordio al Regio: «In effetti – conferma il soprano -, la mia carriera ricorda quella di molti artisti del passato, che si facevano le ossa nei piccoli teatri di provincia, poi, se ne avevano le qualità, venivano scritturati nei templi della lirica. Un tempo funzionava così. Io ho cantato nel coro, ho affrontato importanti ruoli da solista in teatri come quelli di Carpi, Fidenza, Aosta, Sanremo, e soltanto dopo tutte queste esperienze ho debuttato sui palcoscenici di Cagliari, Torino, Bologna. Sì, ho in programma altri prestigiosi debutti, ma per ora preferisco mantenere il riserbo». «Però devo dire – continua - che l’attesa per il salto di livello non è stata breve. Non avevo un’agenzia che mi rappresentasse e, malgrado i consensi di pubblico e gli articoli favorevoli sulla stampa, non venivano ad ascoltarmi, nei contesti di provincia, gli operatori più importanti del settore. Le cose sono cambiate soltanto quando ho trovato un’agenzia in grado di proporre il mio nome a teatri di rilievo nazionale e internazionale. Un’agenzia, peraltro, che mi ha dato fiducia ascoltando una semplice registrazione. Così la mia carriera ha spiccato il volo». «Verdiana nella voce e nell’anima», dice di sé Anna Pirozzi, che pensa di affrontare in futuro (un futuro forse vicinissimo?) opere quali Aida, Don Carlo, La forza del destino ed Ernani, I Masnadieri, I Vespri Siciliani. Per quanto riguarda Amelia nel Ballo in maschera, non ha dubbi: «Amo molto questo ruolo – spiega – che impegna al massimo, sia tecnicamente che interpretativamente, il soprano. Amelia canta l’amore e la paura dell’amore, esprime la forza di un sentimento travolgente e la voglia di esserne liberata, perché si tratta di un amore vero ma lacerante, al di fuori delle regole sociali. Il duetto d’amore di Amelia e Riccardo è il più bello, a mio parere, di tutto il teatro d’opera. Quanto ad Abigaille nel Nabucco, il suo è un canto potente, pirotecnico, di grande virtuosismo, ma non privo di quell’inconfondibile “legato” verdiano che, soprattutto nell’aria “Anch’io dischiuso un giorno”, evoca i ricordi dolci e malinconici della sua giovinezza, di un’Abigaille che ormai non è più la stessa».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport