-2°

Spettacoli

Sarah Biacchi, artista poliedrica: dal canto alla recitazione, alla regia

Sarah Biacchi, artista poliedrica: dal canto alla recitazione, alla regia
0

 Sarah Biacchi sarà nuovamente Mirandolina nella «Locandiera» di Carlo Goldoni, originale allestimento di Nuovo Orizzonte Spettacolo & Carpe Diem, la cui prima nazionale è in programma venerdì al Teatro Villa dei Leoni di Mira Venezia, spettacolo pronto per essere proposto in altre importanti piazze d’Italia. Farà seguito a questa performance recitativa quella che vedrà Sarah protagonista nello show musicale «Edith Piaf», in programma il 23 marzo 2013 al Teatro del Tempo di Parma, dove la brava artista avrà modo di farsi apprezzare anche come interprete dell’impegnativo repertorio di una delle più grandi cantanti d’Oltr’Alpe. 

Parma, capitale indiscussa della musica lirica e non solo, mette così in evidenza un’altra artista concittadina di indubbio valore artistico, già conosciuta come voce del bel canto, apprezzata ed applaudita in recitazione lirica, valente autrice, traduttrice e regista di impegnativi lavori teatrali. 
Laureata in Lettere Moderne con indirizzo «Storia del teatro e dello spettacolo» all’Università Parma con il massimo dei voti; diplomata in Canto lirico al Conservatorio Arrigo Boito di Parma (ancora con il massimo dei voti); altro diploma superiore di attrice di prosa alla Scuola di teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna (prima assoluta nella sezione femminile). Dopo aver studiato canto e pedagogia vocale con Francesca Della Monica, si è perfezionata in canto lirico sotto la guida di Renato Bruson, Rita Orlandi Malaspina e sotto l’ègida musicale di Raffaele Cortesi. Ha svolto uno stage intensivo di nove mesi sul ruolo di Blanche in «Un tram che si chiama desiderio» con Mamadou Dioume; da due anni collabora stabilmente con Alessio Pizzech, ed è inserita nel percorso drammaturgico «A bocca piena» a cura di Mascia Musy ed Emanuela Giordano.Nel 2007 la sua traduzione in endecasillabi di «Timone d’Atene» di Shakespeare è stata rappresentata in apertura all’Estate Teatrale Veronese, con Pino Quartullo nel ruolo del titolo e Jurij Ferrini alla regia. E’inoltre autrice del format «L’anima dell’opera», e delle riscritture - spettacolo «Traviata - Amore e palpito», «Rigoletto - esser difforme», rappresentate sia in lingua italiana che in lingua straniera.
Nel campo della recitazione debutta a 19 anni nel ruolo di Miranda in una riscrittura de «La tempesta» di Shakespeare a cura di Gigi Dall’Aglio, produzione Teatro Due di Parma, presentata al Festival di Mons e Maubege, e al Festival delle Ville Vesuviane di Ercolano. Nel 2001, sempre al Festival Teatro Due, è Lov in «Uno, due, tre» di Levanov, per la regia di Franco Però. Nello stesso anno collabora in qualità di soprano solista nel «Don Quichotte» di Cervantes, regia di Henning Brockahus, coproduzione Teatro Due di Parma e Teatro Stabile di Torino. L’anno dopo debutta nel ruolo di Polly nell’«Opera da tre soldi» di Bertolt Brecht una produzione Arena del Sole di Bologna, per la regia di Vittorio Franceschi. Nel 2003 debutta nello spettacolo «Tutto per bene» di Luigi Pirandello, per la regia di Jurij Ferrini, con Gianrico Tedeschi nel ruolo del protagonista, produzione Artisti Associati di Gorizia, con Sarah anche assistente alla regia. L’anno dopo debutta nel ruolo di Sacha in «Ivanov» di Anton Checov, per la regia di Jurij Ferrini, una coproduzione Progetto Urt-Teatro Stabile di Genova, e nel ruolo di Lady Pliant in «L’alchimista» di Ben Johnson, regia di Jurij Ferrini, produzione Teatro Stabile di Genova, di cui è ancora assistente alla regia.
Il 2005 segna il suo debutto nel ruolo di Mirandolina in «La locandiera» di Carlo Goldoni, spettacolo replicato per oltre tre anni, produzione Progetto Urt, regia di Jurij Ferrini, anno aperto con «Romeo & Juliet» di Shakespeare, nel ruolo di Juliet, al Festival Estate Teatrale Veronese, produzione Teatro Stabile di Torino, regia di Gabriele Vacis. Fa seguito l’anno dopo il debutto nel ruolo di Lady Anne in «Riccardo III» sempre di Shakespeare, produzione Progetto Urt, regia di Jurij Ferrini, e «Il silenzio in Turing - Breaking the code», produzione Festival della Scienza di Genova, in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova. Negli anni dal 2009 al 2012 affronta le maggiori opere liriche di repertorio nel suo spettacolo «L’anima dell’opera», da lei scritto, diretto e interpretato, produzione Teatro delle Grazie. Da segnalare l’interpretazione di Margherita Gauthier in «Traviata - Amore e palpito»; di Ornella in «La figlia di Iorio» di Gabriele D’Annunzio, produzione Festival Dannunziano di Pescara, regia di Jurij Ferrini; Giuseppina Strepponi in «Voglimi bene, tua Peppina», produzione Solares Fondazione delle Arti/Evento collaterale Verdi Festival di Parma; La cementificata ne «L’Istruttoria» di Peter Weiss, a cura di Ilaria Carmeli, produzione Teatro del Cigno; Repetilov in «Che disgrazia l’intelligenza!» regia di Alessio Pizzech, coproduzione Festival di Castrovillari - Primavera dei Teatri; Chiara in «A Francesco», regia Jurij Ferrini, produzione Progetto Urt; Mrs. Virginia in «La commedia di Orlando», regia di Emanuela Giordano, produzione Enfi Teatro. Come artista lirica interpreta il ruolo di Dulcinea di Massenet, nello spettacolo «Don Quichotte», produzione Teatro Due di Parma, regia Henning Brockhaus; le maggiori arie verdiane per soprano nello spettacolo «Il grande segreto» di Maurizio Bercini, produzione Teatro al Parco di Parma; al Teatro Magnani di Fidenza nel ruolo di Cherubino ne «Le nozze di Figaro» di Mozart. 
A pochi giorni dal diploma vince fuori concorso lo stesso ruolo nella produzione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto «Adriano Belli»; porterà lo stesso ruolo nei maggiori Teatri Lirici del Giappone (Tokio, Nagoya, Tokorozawa, Hokkaido, Ina). In seguito interpreta le arie per soprano in «L’alchimista» di Bel Johnson, Teatro Stabile di Genova;è finalista al concorso Lirico Sperimentale «Città di Cagli», e al concorso «Renata Tebaldi» della città di San Marino; sarà Manon in «Manon Lescaut» di Giacomo Puccini per la regia di Giacomo Agosti, e nelle vesti di una Strega nel «Macbeth» di Giuseppe Verdi, sempre per la stessa produzione. In seguito canterà a Bolzano, Parma (Verdi Festival), Roma, Genova, oltre a cantare e recitare nel recital «Occhi di donna - il velo del sipario», musiche di Cilea, Puccini, Mascagni, Verdi; con vocalità di soprano lirico puro ha in repertorio Mimì, Adriana Lecouvrier, Amelia, Leonora, Fiordiligi, Donna Elvira, Manon Lescaut. Svolge continua attività concertistica.
Dal 2003 al 2012 svolge anche un intensa attività come regista che la porta a dirigere per il Teatro del Tempo di Parma «Il diario di Anna Frank», di Frances Goodrich e Albert Hackett, di cui è anche interprete; il monologo «Una bella giornata» di Dennis Lumborg, produzione Progetto Urt, debutto in prima nazionale al Festival Teatrale di Borgio Verezzi. Dopo numerose assistenze alla regia,  sviluppa il filone lirico dirigendo cantanti come Bruno Ribeiro e Maurizio Scarfeo nelle riscritture «L’anima dell’opera», scritto, diretto e interpretato da Sarah Biacchi, ospite al Verdi Festival di Parma. E’aiuto regista di Emanuela Giordano per lo spettacolo «La Commedia di Orlando»; inoltre è prevista la ripresa di «Una bella giornata» di Dennis Lumborg, per la produzione Progetto Urt.
Roberto Ghirardi
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita ma guai a pensare di aver risolto i problemi" Video

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

9commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

1commento

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti