19°

Spettacoli

Cinema recensioni - Changeling

Cinema recensioni - Changeling
0

di Filiberto Molossi
Un Paese è finito, è vinto, è battuto quando non si indigna più: e smette di chiedere, non cerca di capire, non trova più nemmeno la forza per gridare. Ma accetta, semplicemente, di credere: a tutto, a tutti. Vale anche per i registi. Perché è così, o ce l’hai o non ce l’hai: la classe, intendo. Non ci si inventa Clint Eastwood: un po' ci nasci, un po' lo diventi. Ma un gradino alla volta: camminando dentro al mondo, alle sue storie, alle sue miserie. Sarà forse per questo che il cinema dell’ex pistolero di Leone lo sentiamo padre, fratello, persino figlio: perché non ha paura di mostrare le cicatrici, perché non trucca le emozioni. E non ha bisogno di credere al mondo: perché crede già abbastanza in se stesso.
Accade anche in «Changeling», dramma classicissimo che Eastwood gira alla maniera dei vecchi maestri riportando indietro le lancette del tempo per mettere con le spalle al muro un Paese che vuole il lieto fine a tutti i costi: e quando non lo ottiene, se lo fabbrica da sé... Rimpiazzato Ron Howard (che il film si è accontentato di produrlo), il grande Clint, 78 anni suonati, segue le tracce di una vicenda tanto incredibile quanto vera per attaccare la nefasta arroganza di un potere che, pur di non ammettere (ieri come oggi?) i propri errori, schiaccia il singolo, l’individuo, celebrando in fretta e furia il funerale del buon senso.
Los Angeles, 1928: Walter, un bimbo di nove anni, scompare nel nulla. La madre, Christine Collins, sola e indipendente, chiama subito la polizia: ma le ricerche sono vane. Dopo mesi però ecco la buona notizia: il ragazzino è stato ritrovato. C'è solo un «piccolo» particolare: non è lui. Ma solo un bambino che si spaccia per il vero Walter. La madre se ne accorge all’istante, ma gli investigatori non vogliono sentire ragioni: anche se il bimbo misura 8 centimetri in meno d’altezza, anche se non ricorda nemmeno il nome della sua maestra... Accuratissimo nella ricostruzione ambientale, attento ai dettagli, girato con la maestria di chi sa il fatto suo (movimenti di macchina lenti, montaggio di grande respiro, un racconto per ellissi mai stridente), «Changeling», recuperata dall’oblio una vicenda simbolo della scandalosa violenza prevaricatrice delle istituzioni, ci porta al cuore della grande finzione che siamo, là dove Eastwood può librarsi dal dramma dell’identità per toccare molteplici temi e questioni: dalla condizione femminile all’abuso di potere, dallo Stato di polizia alla pena di morte, dall’infanzia abbandonata (donne sole e bambini: non a caso sono le fasce più deboli a essere colpite) all’uso «politico» della malattia mentale. Ma più di tutto, il film - determinato e sicuro di sé, anche se inferiore a capolavori recenti di Eastwood come «Mystic river» e «Million dollar baby» -, segna il «trionfo» dell’ostinazione della speranza, della fede laica in se stessi (e contro tutti), permettendo al regista (autore anche del malinconico, e ispiratissimo, tema musicale) di disegnare il vibrante ritratto di una madre coraggio a cui un’intensa Angelina Jolie (che si batte contro Golia gridando a più non posso «Questo non è mio figlio!») dona l’umanità orgogliosa della donna piuttosto che il glamour vanesio della diva.
Giudizio ****

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze

feste e giovani

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze Gallery

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

3commenti

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Teramo-Parma

0-0 a teramo

Parma 1 punto avanti al Pordenone, obbligati a vincere il derby  Foto

Frattali: "Parata decisiva? Era ora". Scavone: "Il mio gol? Era regolare" (Video: le interviste) - Le altre partite (Pordenone e Padova hanno perso)

2commenti

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

Paura a bedonia

Ventenne cade con la moto: arrivano il soccorso alpino e l'elisoccorso

teramo-parma 0-0

D'Aversa: "Ci manca il gol? Non è un periodo felice. Comunque buona gara" Video

1commento

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

promozione

Festa Pallavicino: è promosso in Eccellenza Gallery

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

3commenti

musica e cultura

A Parma l'opera scende in piazza (per riqualificare l'Oltretorrente)

L'idea di una soprano islandese

3commenti

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

7commenti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

social

Le sigle "rock" del salsese Copelli diventano virali

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

1commento

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

4commenti

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

1commento

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

politica

Primarie Pd: in Emilia Romagna alle 17 hanno votato in 163.899. Le foto di Parma

3commenti

milano

Pirata della strada tradito da una telefonata a casa: "Sono in ospedale"

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

formula 1

Gp di Russia: vince la Mercedes (di Bottas.) Le due Ferrari sul podio

serie a

"Buu" razzisti a Cagliari: Muntari abbandona il campo Gallery

MOTORI

Economia

E' Fiesta l'auto piu' venduta d'Europa Video

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento