-6°

Spettacoli

Cinema recensioni - Changeling

Cinema recensioni - Changeling
0

di Filiberto Molossi
Un Paese è finito, è vinto, è battuto quando non si indigna più: e smette di chiedere, non cerca di capire, non trova più nemmeno la forza per gridare. Ma accetta, semplicemente, di credere: a tutto, a tutti. Vale anche per i registi. Perché è così, o ce l’hai o non ce l’hai: la classe, intendo. Non ci si inventa Clint Eastwood: un po' ci nasci, un po' lo diventi. Ma un gradino alla volta: camminando dentro al mondo, alle sue storie, alle sue miserie. Sarà forse per questo che il cinema dell’ex pistolero di Leone lo sentiamo padre, fratello, persino figlio: perché non ha paura di mostrare le cicatrici, perché non trucca le emozioni. E non ha bisogno di credere al mondo: perché crede già abbastanza in se stesso.
Accade anche in «Changeling», dramma classicissimo che Eastwood gira alla maniera dei vecchi maestri riportando indietro le lancette del tempo per mettere con le spalle al muro un Paese che vuole il lieto fine a tutti i costi: e quando non lo ottiene, se lo fabbrica da sé... Rimpiazzato Ron Howard (che il film si è accontentato di produrlo), il grande Clint, 78 anni suonati, segue le tracce di una vicenda tanto incredibile quanto vera per attaccare la nefasta arroganza di un potere che, pur di non ammettere (ieri come oggi?) i propri errori, schiaccia il singolo, l’individuo, celebrando in fretta e furia il funerale del buon senso.
Los Angeles, 1928: Walter, un bimbo di nove anni, scompare nel nulla. La madre, Christine Collins, sola e indipendente, chiama subito la polizia: ma le ricerche sono vane. Dopo mesi però ecco la buona notizia: il ragazzino è stato ritrovato. C'è solo un «piccolo» particolare: non è lui. Ma solo un bambino che si spaccia per il vero Walter. La madre se ne accorge all’istante, ma gli investigatori non vogliono sentire ragioni: anche se il bimbo misura 8 centimetri in meno d’altezza, anche se non ricorda nemmeno il nome della sua maestra... Accuratissimo nella ricostruzione ambientale, attento ai dettagli, girato con la maestria di chi sa il fatto suo (movimenti di macchina lenti, montaggio di grande respiro, un racconto per ellissi mai stridente), «Changeling», recuperata dall’oblio una vicenda simbolo della scandalosa violenza prevaricatrice delle istituzioni, ci porta al cuore della grande finzione che siamo, là dove Eastwood può librarsi dal dramma dell’identità per toccare molteplici temi e questioni: dalla condizione femminile all’abuso di potere, dallo Stato di polizia alla pena di morte, dall’infanzia abbandonata (donne sole e bambini: non a caso sono le fasce più deboli a essere colpite) all’uso «politico» della malattia mentale. Ma più di tutto, il film - determinato e sicuro di sé, anche se inferiore a capolavori recenti di Eastwood come «Mystic river» e «Million dollar baby» -, segna il «trionfo» dell’ostinazione della speranza, della fede laica in se stessi (e contro tutti), permettendo al regista (autore anche del malinconico, e ispiratissimo, tema musicale) di disegnare il vibrante ritratto di una madre coraggio a cui un’intensa Angelina Jolie (che si batte contro Golia gridando a più non posso «Questo non è mio figlio!») dona l’umanità orgogliosa della donna piuttosto che il glamour vanesio della diva.
Giudizio ****

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

5commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta