11°

29°

Spettacoli

Ballo in maschera: luci e ombre

Ballo in maschera: luci e ombre
22

Un Ballo in maschera insidioso per il baritono Luca Grassi (Renato) e  il direttore Massimo Zanetti sul podio della neonata Filarmonica del Teatro Regio. Per loro nel finale non sono mancate le contestazioni. Sempre apprezzato invece l'allestimento, gia visto nel Festival Verdi 2011.

Tra le voci, particolare entusiasmo per Francesco Meli (Riccardo) e Serena Gamberoni (paggio Oscar). Bene  anche il coro di Martino Faggiani. Serata elegante che ha visto la presenza del ministro Lorenzo Ornaghi. Due pagine di cronaca e foto oggi sulla Gazzetta di Parma in edicola

  Guarda la Fotogallery

  Il servizio e le interviste del Tg Parma


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marvana

    15 Gennaio @ 22.49

    @RENZ Sono anch'io d'accordo con diverse questioni che lei solleva: è chiaro che la maturità aritstica di Verdi è milanese, così come la maturità aritistica di chiunque voglia far moda o cinema partendo da Parma sarà anch'essa milanese, romana o parigina. Tuttavia, l'aver dato i Natali e l'imprinting (che sia Verdi o Toscanini o, per il teatro, la Alfonsi o la Baroni) ad una genialità non può essere appannaggio di altri se non del territorio che ha dato effettivamente i natali alla persona in questione. E' questo il 'marketing' che Parma dovrebbe attuare, che presuppone un Regio di prim'ordine, con un propria orchestra e un proprio modo di interpretare Verdi. Se il Regio non ne è capace, se non vuole essere capace di attirare pubblico straniero che stravede per l'Opera italiana d'ottocento, pace all'anima sua: sarà sempre un cadavere, come dicono a Tearo Due. Ma siccome si doveva mettere a posto la Toscanini, e siccome la regione, bologna e la milano da bere avevano bisogno di metter le mani su Verdi, e siccome il livello culturale di Pizzarotti e assessore è quel che è, eccoci serviti. Amen.

    Rispondi

  • marco

    15 Gennaio @ 10.10

    @Giuseppe <<... l''idea che Parma e la sua Bassa possano divenire meta musicale importante per lei non conta nulla?...>>. Anzi, Conta MOLTISSIMO. Per fare ciò non si può vivere di RENDITA sul fatto che Parma sia la "Patria" di Verdi e Toscanini. Cominciamo a non ASFALTARE di capannoni (vuoti) e atroci centri commerciali, il suolo natìo della Bassa. Poi, come in tutte le capitali europpe, utilizziamo il REGIO con spettacoli quasi OGNI SERA. Per fare ciò occorre INVESTIRE in cultura e arte e NON IN PONTI NORD... Se ci accontentiamo di sventolare la carta geografica con l'ubicazione delle Roncole... andèma pòc lontàn... ripeto, il solo luogo che il Maestro si SCELSE, è VILLANOVA d'Arda, (PC) nel quale si riconobbe, ove GIACE tuttora il suo giacimento di memoria, amministrato con grande SAGGEZZA dai VERI eredi, che, al contrario dei vari enti locali, ne conservano il VALORE collettivo. Quelle sono la TERRE VERDIANE dabòn, non la Parma inconcludente e trafficona o la Fidenza che preferisce vendere le Nike a chi esce dal casello dell'autostrada, compra nell'atroce cementificio, e riparte... sarebbe IMPORTANTISSIMO divenire una meta musicale, ma Parma sembra procedere più verso Catanzaro più che indirezione di ..., NON DICO Salisburgo... MA NEANCHE di PESARO !!!

    Rispondi

  • francesca

    15 Gennaio @ 01.31

    Oggi dopo un po di tempo (chiusura del sito per diffamazione) si è rivisto il noto blogger di questioni musicali,e subito ha attaccato voi della Gazzetta dicendo che avete scritto il falso sull'esito del Ballo in maschera e che non era vero che l'orchestra era stata contestata e addossando tutte le colpe al maestro Zanetti , a parte il fatto che anche il vostro critico musicale non mi sembra molto entusiasta della prova dell'orchestra,per la verità in tv i loggionisti parlavano proprio anche dell'orchestra, ma secondo voi che selezione possono avere avuto se nelle audizioni per i violini si sono presentati in 40 e ne hanno presi 20 ,poi molti hanno rifiutato l'elemosina dei 25 giorni così hanno richiamato anche quelli non idonei

    Rispondi

  • Marvana

    14 Gennaio @ 19.28

    @RENZ E allora, visto che il Regio, secondo lei, è solo storico e decorso, buttiamolo giù e lasciamo che le celebrazioni verdiane le gestisca il sindaco di Bologna. Ma che razza di strategia è quella di cedere agli altri la paternità delle arie da 'banda di paese' di Verdi? Dove le avrà mai sentite il Maestro, quelle arie, se non nella nostra bassa? Barezzi era bolognese? Il posto dove si nasce, Roncole, è milanese? Comunque sia, l''idea che Parma e la sua Bassa possano divenire meta musicale importante per lei non conta nulla? Certo, non conta nulla se lei propende per una gestione 'regionale' di tutti i teatri, uno più uguale dell'altro. Sa la prima cosa che ha detto alla Gazzetta l'Orchestra di Milano che è venuta a Parma lo scorso autunno, ad ulteriore onta dell'Orchestra del Regio? "Che voleva respirare l'aria di Verdi, inimitabile". Lei ragiona invece al ribasso, negando a Parma la possibilità di costruire un suo prodotto 'verdiano'. Solo un miope ragionerebbe così. Il suo 'privo di fondamento' è dunque privo di fondamento, a meno che lei non riesca a spostare Roncole Verdi sull'altra sponda del Po.

    Rispondi

  • marco

    14 Gennaio @ 15.40

    @Giuseppe <<Sarebbe pensabile uno 'spettacolo decoroso' di Mozart nella patria di Mozart?>> Parti dal presupposto che PARMA sia la PATRIA di Verdi. Ciò lo pensano molti di noi parmigiani ma è privo di fondamento. Verdi era BUSSETANO, abitava per scelta a Villanova, prov. di Piacenza, prendeva il treno a Fidenza e andava in "ciittà" indifferentemente a Parma o a Cremona...(lo ha detto Marchesi a 48 su TVPartma...) il Ducale di Parma (attuale Regio) non ha mai ospitato una prima di Verdi (al contrario di Parigi, Pietroburgo e perfino il Cairo) quindi ci può dispiacere ma il Teatro Regio di Parma è un Teatro storico, "decoroso" ma nulla di più. se Wagner è Bayreuth e Mozart salisburgo, la "patria" artistica di Verdi, piaccia o no ai parmigiani, è MILANo e LA SCALA, àn gh'è miga d'bali...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima