16°

Spettacoli

Un'Istruttoria lunga trent'anni

Un'Istruttoria lunga trent'anni
0

Mariagrazia Manghi
Quando mi chiedono se lo spettacolo, dopo trent’anni, è sempre uguale, io rispondo che forse
in sé lo spettacolo è lo stesso, ma l’atto teatrale assolutamente no. E qui sta il bello e l’interessante del teatro. Io in trent’anni in questo spettacolo ci sono invecchiato dentro». Così inizia Gigi Dall’Aglio regista de «L’Istruttoria» di Peter Weiss, che il Teatro Due ripropone, come ogni anno dal 1984, a partire da venerdì 18 gennaio (recite fino al 27 gennaio; info 0521.230242). Molte le repliche dedicate alle scuole, che «quest’anno lo hanno richiesto a tappeto – racconta Dall’Aglio – lo hanno voluto tanti istituti e questo è un sintomo che ci consente di leggere in modo diretto, attraverso il nostro lavoro, la realtà dei tempi che viviamo».
L’Istruttoria, che Peter Weiss scrisse dopo aver assistito al processo che si svolse a Francoforte dal 1963 al 1965 contro un gruppo di SS e di funzionari del lager di Auschwitz, in cui vennero ascoltati 409 testimoni, 248 dei quali scelti tra i 1500 sopravvissuti, è reso come una sorta di viaggio agli inferi in cui i personaggi dipingono gli istanti della storia e del ricordo. La prima messa in scena dell’allora Compagnia del Collettivo risale al 1984 e «ogni anno lo riprendiamo – prosegue Dall’Aglio – come se ci fosse una sorta di attaccamento esistenziale a questo spettacolo». Gli stessi attori, «ma in realtà siamo cambiati tutti in trent’anni – spiega il regista – e dalle risposte del pubblico abbiamo monitorato i cambiamenti nella società e nella vita civile e politica in Italia, ci rendiamo conto di cosa è successo nel mezzo di questi trent’anni. Quando sono stati sdoganati certi comportamenti razzisti, c’erano persone in sala che svenivano, come se si sentisse la presenza immanente del pericolo. Poi la situazione si è come ricomposta in una sorta di rilassamento. Ci sono stati infine i momenti di slancio civile e razionale, le esortazioni a fare e rifare lo spettacolo, come quest’anno».
Un giudice, un difensore, un procuratore, diciotto accusati e nove testimoni anonimi sono i personaggi di quest’opera in undici canti che inizia citando il prologo della Divina Mimesis di Pasolini. «Un’opera scritta intorno ai quarant’anni dell’autore – dice Dall’Aglio – che era poi l’età della maggior parte di noi interpreti. Come Pasolini nella selva oscura della vita, nel caos delle ideologie, cerca un punto di partenza, noi abbiamo cercato e trovato il principio necessario nell’Istruttoria di Weiss, cioè in quello che volevamo non succedesse mai più. L’allestimento è nato con furia, ce lo sentivamo crescere in mano e tutto il lavoro si è tradotto in uno spettacolo forse più onirico rispetto alla razionalità che emerge dal testo di Weiss, ma che in qualche modo veniva prefigurato dalla forma scelta dall’autore che parla di Inferno e si rifà alla Divina Commedia». «L’Istruttoria» è uno degli spettacoli più longevi della storia del teatro italiano ed è stato portato anche in giro per festival in tutto il mondo e tre anni fa a Tel Aviv, dove non era mai stato rappresentato. In scena Roberto Abbati, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Roberta Sferzi, Gigi Dall’Aglio, Pino L’Abbadessa, Milena Metitieri, Tania Rocchetta e Davide Carmarino che esegue dal vivo le musiche originali composte da Alessandro Nidi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia