18°

Spettacoli

Film recensioni - Django Unchained

Film recensioni - Django Unchained
0

Filiberto Molossi

Lascereste dirigere un film a un bimbo goloso appena entrato in un negozio di dolci? E a uno a cui hanno appena regalato la sua prima pista di macchinine? Oppure con l'occhio incollato al buco della serratura per spiare la più bella della scuola? Beh, dovreste. Perché Quentin Tarantino è così: testa da (quasi) 50enne, ma spirito, eccitato e impaziente, di un ragazzino. Lo stesso con cui adesso il texano dal sorriso da Joker che sogna di ritirarsi  «prima di diventare un regista vecchio»  prosegue nella sua trasgressiva, oltraggiosa e più che mai divertita decostruzione dei generi, rileggendo stavolta, con devota ed eccentrica ispirazione, tra zoomate violente come frustate e titoli di testa irresistibilmente vintage, il mito classicissimo e duraturo - ma già abbondantemente contaminato dalle evoluzioni «spaghetti» dei formidabili '60 - del western. Numeri d'alta scuola in cui la iena di Knoxville, citato lo stracult di Corbucci del '66 (con il parmigiano Franco Nero come protagonista),  punta a riscrivere ancora qualche regola della sintassi cinematografica sfoderando il suo magnifico cinismo per godersi un successo assolutamente trasversale: conquistando  sia i giovanissimi, che vanno a nozze con gli eccessi antirealistici e fumettistici con cui smonta i meccanismi più istituzionali (riconoscendosi in quella sua voglia adolescenziale di giocare), che i cinefili più esigenti, sedotti dal suo (auto)ironico ultracitazionismo. 
Pistoleri con le ciaspole, cacciatori di taglie dal linguaggio forbito, sovraimpressioni a lettere cubitali: riletta a suo modo nella storia di uno schiavo liberato (Jamie Foxx),  che con l'aiuto di un ex dentista tedesco dal grilletto facile (un impagabile Cristoph Waltz, «massacrato» dal doppiaggio) va alla ricerca della moglie da cui è stato separato, la disumana bestialità dell'America anti abolizionista, Tarantino carica  «Django unchained» di carne e sangue, mischiando tra loro la brutalità di Peckinpah e l'epica di Leone (e viceversa), l'exploitation e il buddy movie, il discorso razziale e le suggestioni pulp, il cinema black e quello di serie B, le schermaglie verbali e le sparatorie rap, il dettaglio cruento e il sorriso (i membri del Ku Klux Klan che litigano perché non ci vedono con quei sacchetti sulla testa...), l'omaggio (il cameo di Franco Nero, che quando Foxx  gli dice: «Mi chiamo Django. La D è muta» risponde «lo so»...) e lo sberleffo. Un'avventura da 100 milioni di dollari (spesi), 5 nomination all'Oscar, 1 Golden Globe (a Tarantino per la miglior sceneggiatura) vinto:  sempre sul filo (vertiginoso) del paradosso, con inventiva e crudeltà, personaggi spiazzanti (il maggiordomo nero fedele ai bianchi), avvincenti soluzioni visive, interpreti  (ottimo anche il villain di DiCaprio) lucidati a festa. E un unico vero rischio: quello di spezzare ogni catena per poi ritrovarsi schiavo del suo stesso gioco.
 
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA E SCENEGGIATURA:   QUENTIN TARANTINO 
FOTOGRAFIA:  ROBERT RICHARDSON
INTERPRETI:   JAMIE FOXX, CHRISTOPH WALTZ, LEONARDO DICAPRIO, KERRY WASHINGTON, SAMUEL L. JACKSON
GENERE:  WESTERN
Usa 2012, colore, 1 h e 45'
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER E THE SPACE CINECITY

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

4commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

3commenti

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

usa

Sparatoria in un night a Cincinnati, un morto e 15 feriti Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017