12°

23°

Spettacoli

Film recensioni - Django Unchained

Film recensioni - Django Unchained
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi

Lascereste dirigere un film a un bimbo goloso appena entrato in un negozio di dolci? E a uno a cui hanno appena regalato la sua prima pista di macchinine? Oppure con l'occhio incollato al buco della serratura per spiare la più bella della scuola? Beh, dovreste. Perché Quentin Tarantino è così: testa da (quasi) 50enne, ma spirito, eccitato e impaziente, di un ragazzino. Lo stesso con cui adesso il texano dal sorriso da Joker che sogna di ritirarsi  «prima di diventare un regista vecchio»  prosegue nella sua trasgressiva, oltraggiosa e più che mai divertita decostruzione dei generi, rileggendo stavolta, con devota ed eccentrica ispirazione, tra zoomate violente come frustate e titoli di testa irresistibilmente vintage, il mito classicissimo e duraturo - ma già abbondantemente contaminato dalle evoluzioni «spaghetti» dei formidabili '60 - del western. Numeri d'alta scuola in cui la iena di Knoxville, citato lo stracult di Corbucci del '66 (con il parmigiano Franco Nero come protagonista),  punta a riscrivere ancora qualche regola della sintassi cinematografica sfoderando il suo magnifico cinismo per godersi un successo assolutamente trasversale: conquistando  sia i giovanissimi, che vanno a nozze con gli eccessi antirealistici e fumettistici con cui smonta i meccanismi più istituzionali (riconoscendosi in quella sua voglia adolescenziale di giocare), che i cinefili più esigenti, sedotti dal suo (auto)ironico ultracitazionismo. 
Pistoleri con le ciaspole, cacciatori di taglie dal linguaggio forbito, sovraimpressioni a lettere cubitali: riletta a suo modo nella storia di uno schiavo liberato (Jamie Foxx),  che con l'aiuto di un ex dentista tedesco dal grilletto facile (un impagabile Cristoph Waltz, «massacrato» dal doppiaggio) va alla ricerca della moglie da cui è stato separato, la disumana bestialità dell'America anti abolizionista, Tarantino carica  «Django unchained» di carne e sangue, mischiando tra loro la brutalità di Peckinpah e l'epica di Leone (e viceversa), l'exploitation e il buddy movie, il discorso razziale e le suggestioni pulp, il cinema black e quello di serie B, le schermaglie verbali e le sparatorie rap, il dettaglio cruento e il sorriso (i membri del Ku Klux Klan che litigano perché non ci vedono con quei sacchetti sulla testa...), l'omaggio (il cameo di Franco Nero, che quando Foxx  gli dice: «Mi chiamo Django. La D è muta» risponde «lo so»...) e lo sberleffo. Un'avventura da 100 milioni di dollari (spesi), 5 nomination all'Oscar, 1 Golden Globe (a Tarantino per la miglior sceneggiatura) vinto:  sempre sul filo (vertiginoso) del paradosso, con inventiva e crudeltà, personaggi spiazzanti (il maggiordomo nero fedele ai bianchi), avvincenti soluzioni visive, interpreti  (ottimo anche il villain di DiCaprio) lucidati a festa. E un unico vero rischio: quello di spezzare ogni catena per poi ritrovarsi schiavo del suo stesso gioco.
 
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA E SCENEGGIATURA:   QUENTIN TARANTINO 
FOTOGRAFIA:  ROBERT RICHARDSON
INTERPRETI:   JAMIE FOXX, CHRISTOPH WALTZ, LEONARDO DICAPRIO, KERRY WASHINGTON, SAMUEL L. JACKSON
GENERE:  WESTERN
Usa 2012, colore, 1 h e 45'
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER E THE SPACE CINECITY

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...