17°

Spettacoli

Film recensioni - Re della terra selvaggia

Film recensioni - Re della terra selvaggia
0

Lara Ampollini

Tra i soliti grandi titoli candidati all’Oscar c’è quest’anno un film indipendente, senza star nel cast, girato da un esordiente. Non segue gli stili narrativi di Hollywood, intessuto com’è di momenti immaginifici, partoriti dal punto di vista della bambina protagonista. Eppure è candidato a quattro statuette (miglior film, regia, sceneggiatura e attrice femminile, la magica Quvenzhané Wallis, 9 anni, la più giovane candidata al premio) e rischia anche di vincerle. Non tanto perché il film è bellissimo, girato con un stile insieme documentaristico e fantastico, in un contesto socialmente depresso e naturalisticamente ostile come la foce di un fiume della Lousiana. Non perché racconti una fiaba, infatti è tanto duro quanto fantastico. Ma basta spogliarsi del punto di vista esterno, giudicante, di chi ha vissuto una realtà privilegiata ed entrare negli occhi di Hushpuppy, la bimba. In quelli di un padre ubriacone che pure, a suo modo, ti insegna a stare al mondo. E se i conti tra bene e male non tornano, usare l’immaginazione per riscostruire tutti i pezzettini di un universo rotto, inspiegabile, feroce. Un universo dove i terribili ‘auroch’ stanno arrivando al galoppo a mangiarsi i bambini. Ma dove c’è anche una mamma lontana e sognata in ogni luce all’orizzonte. Ogni disegno realizzato in segreto da Hushpuppy è per lei, ma di fronte al mondo la bambina mostra i muscoli, come le ha insegnato papà. E’ un mondo dove, per mangiare, devi saper spezzare i granchi a mani nude. Dove anche tuo padre, se ha bevuto, ti scaccia come un cane. E dove gli uragani non ci mettono niente a spazzare via tutto, la tua casa di lamiere, i vicini troppo pieni di birra anche per riuscire a fuggire. Il presidente Obama ha lodato il film da Oprah Winfrey, rivelandolo alle platee mondiali. Non a caso, perché in questo piccolo film (costato niente, girato con non professionisti) ci sono cose minuscole (le fantasie di un bambino) e riflessioni planetarie, dall’apocalisse ambientale all’economia che spazza via senza riguardi chi non conta niente. E al centro un’eroina orfana, povera, femmina, scarmigliata e nera. Una nullità, secondo le categorie della ricchezza e del potere. Almeno finché qualcuno non avrà il coraggio di cambiare prospettiva, di andare contro il conformismo che ha prodotto tutto il male della Terra. Una favola? Forse per noi. Ma una bambina sconosciuta candidata all’Oscar e il sorriso di Obama sono la garanzia per noi rassegnati al peggio: i bei sogni possono vincere anche sulla più brutta realtà. 
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA:  BEHN ZETLIN
SCENEGGIATURA: BENH ZEITLIN, LUCY ALIBAR
MUSICHE: BENH ZEITLIN, DAN ROMER
INTERPRETI: QUVENZHANÉ WALLIS, DWIGHT HENRY, LEVY EASTERLY, LOWELL LANDES, PAMELA HARPER
GENERE: DRAMMATICO
 Usa 2012, colore, 1 h e 33’
DOVE: EDISON

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia