-2°

Spettacoli

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove
0

Francesca Pierleoni

ALDO NOVE, MI CHIAMO...(Skira, pp.128, 14 euro) – Mentre in tv domina Sanremo, tra le novità in libreria c'è un volumetto che rende omaggio a una delle più grandi interpreti passate sul palco dell’Ariston, Mia Martini. Aldo Nove, in 'Mi chiamo...' ne ripercorre attraverso versi struggenti e rabbiosi le ultime ore di vita.

Un racconto alternato a un viaggio in vari momenti della storia della cantante e in particolare su quell'oltraggio che ne ha condizionato in modo vergognoso la vita e la carriera, cioè la voce, alimentata spesso anche da colleghi e gente del settore, che portasse sfortuna.

Nove, da sempre fan della Martini, nata a Bagnara Calabra nel '47 e morta a Cardano al campo (Varese), nel 1995 a soli 47 anni, la immagina nelle ultime ore, sola in un letto, sofferente e in lotta, mentre ripensa alla sua vita: «Avete detto che sono una strega. Mi avete messa sul rogo. Mi avete dato fuoco. Ho bruciato nei vostri pensieri». Si torna poi all’infanzia di Domenica (il suo vero nome è Domenica Bertè, Mia Martini è il nome d’arte), a Bagnara, e ai primi amici, ai suoi sogni, come quello da bambina di andare in Amazzonia. Vediamo le figure importanti della sua vita, le tre sorelle, la madre e un padre a cui è legatissima, ma che non capisce nè lei, nè il suo desiderio di diventare cantante. Nove salta poi ai primi successi, la fama di nuova stella e la prima 'cadutà, l’arresto per il possesso nel 1969 di pochi grammi di hashish.

Una prima disavventura che mostra alla cantante come quell'ambiente le si potesse rivoltare contro: «La vita sciupa tutto. Non fa calcoli. È assurdamente generosa. È avara. Ti consuma dentro o ti riempie di se». Un periodo d’oro e pieno di trappole in cui la nuova stella Martini è sulle copertine, al centro dei gossip e delle storie inventate dai giornalisti, come quella di un suo odio per la più tradizionale Orietta Berti. «Ero il bersaglio. Un pupazzo di parole. Da colpire. Nessuno mi aveva avvisato. Nessuno mi aveva spiegato le regole del gioco. E intanto 'funzionavò».
Poi tutto precipita: l’incidente, negli anni '70, in cui muoiono dei due componenti del gruppo che l’accompagnava, dà il via alle voci che lei porti jella. Una bugia che diventa un peso insostenibile: gli ingaggi per i concerti diventano sempre meno;  la sua casa discografica non manda in giro il materiale sui suoi dischi; una sua partecipazione al Festivalbar viene cancellata nella messa in onda televisiva; colleghi fanno battute crudeli (tra i 'simpaticonì si cita Gianni Boncompagni); altri che inventano storie di lampadine saltate, piatti rotti, incidenti, quando si pronuncia il suo nome.
Nove, aiutato nella documentazione dal biografo della cantate Menico Caroli e da Pippo Augliera, sito ufficiale della cantante, Chez Mimi, firma un j'accuse su un ambiente «particolarmente impermeabile a questi obbrobri – spiega nella nota a chiusura del libro -. Mia Martini è stata probabilmente l'artista che maggiormente si è trovata ad incarnare, per una somma di coincidenze ma innanzitutto per la stupidità e la cattiveria dei suoi colleghi, la figura della portatrice di jella, fino a morirne». Tuttavia non mancano nel volume finestre sulla passione della cantante per la sua arte, attraverso momenti che le sono restati dentro, come il duetto con Aznavour e il suo abbandonarsi agli amori che ha avuto: «Tutte le volte che ho amato l’ho fatto con tutta me stessa. Non si può amare un pò. Un pò non è amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto