Spettacoli

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove
0

Francesca Pierleoni

ALDO NOVE, MI CHIAMO...(Skira, pp.128, 14 euro) – Mentre in tv domina Sanremo, tra le novità in libreria c'è un volumetto che rende omaggio a una delle più grandi interpreti passate sul palco dell’Ariston, Mia Martini. Aldo Nove, in 'Mi chiamo...' ne ripercorre attraverso versi struggenti e rabbiosi le ultime ore di vita.

Un racconto alternato a un viaggio in vari momenti della storia della cantante e in particolare su quell'oltraggio che ne ha condizionato in modo vergognoso la vita e la carriera, cioè la voce, alimentata spesso anche da colleghi e gente del settore, che portasse sfortuna.

Nove, da sempre fan della Martini, nata a Bagnara Calabra nel '47 e morta a Cardano al campo (Varese), nel 1995 a soli 47 anni, la immagina nelle ultime ore, sola in un letto, sofferente e in lotta, mentre ripensa alla sua vita: «Avete detto che sono una strega. Mi avete messa sul rogo. Mi avete dato fuoco. Ho bruciato nei vostri pensieri». Si torna poi all’infanzia di Domenica (il suo vero nome è Domenica Bertè, Mia Martini è il nome d’arte), a Bagnara, e ai primi amici, ai suoi sogni, come quello da bambina di andare in Amazzonia. Vediamo le figure importanti della sua vita, le tre sorelle, la madre e un padre a cui è legatissima, ma che non capisce nè lei, nè il suo desiderio di diventare cantante. Nove salta poi ai primi successi, la fama di nuova stella e la prima 'cadutà, l’arresto per il possesso nel 1969 di pochi grammi di hashish.

Una prima disavventura che mostra alla cantante come quell'ambiente le si potesse rivoltare contro: «La vita sciupa tutto. Non fa calcoli. È assurdamente generosa. È avara. Ti consuma dentro o ti riempie di se». Un periodo d’oro e pieno di trappole in cui la nuova stella Martini è sulle copertine, al centro dei gossip e delle storie inventate dai giornalisti, come quella di un suo odio per la più tradizionale Orietta Berti. «Ero il bersaglio. Un pupazzo di parole. Da colpire. Nessuno mi aveva avvisato. Nessuno mi aveva spiegato le regole del gioco. E intanto 'funzionavò».
Poi tutto precipita: l’incidente, negli anni '70, in cui muoiono dei due componenti del gruppo che l’accompagnava, dà il via alle voci che lei porti jella. Una bugia che diventa un peso insostenibile: gli ingaggi per i concerti diventano sempre meno;  la sua casa discografica non manda in giro il materiale sui suoi dischi; una sua partecipazione al Festivalbar viene cancellata nella messa in onda televisiva; colleghi fanno battute crudeli (tra i 'simpaticonì si cita Gianni Boncompagni); altri che inventano storie di lampadine saltate, piatti rotti, incidenti, quando si pronuncia il suo nome.
Nove, aiutato nella documentazione dal biografo della cantate Menico Caroli e da Pippo Augliera, sito ufficiale della cantante, Chez Mimi, firma un j'accuse su un ambiente «particolarmente impermeabile a questi obbrobri – spiega nella nota a chiusura del libro -. Mia Martini è stata probabilmente l'artista che maggiormente si è trovata ad incarnare, per una somma di coincidenze ma innanzitutto per la stupidità e la cattiveria dei suoi colleghi, la figura della portatrice di jella, fino a morirne». Tuttavia non mancano nel volume finestre sulla passione della cantante per la sua arte, attraverso momenti che le sono restati dentro, come il duetto con Aznavour e il suo abbandonarsi agli amori che ha avuto: «Tutte le volte che ho amato l’ho fatto con tutta me stessa. Non si può amare un pò. Un pò non è amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

ROGO

Fidenza, scoppia un incendio:

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti