18°

28°

Spettacoli

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove

Libri: le ultime ore di Mia Martini raccontate da Aldo Nove
0

Francesca Pierleoni

ALDO NOVE, MI CHIAMO...(Skira, pp.128, 14 euro) – Mentre in tv domina Sanremo, tra le novità in libreria c'è un volumetto che rende omaggio a una delle più grandi interpreti passate sul palco dell’Ariston, Mia Martini. Aldo Nove, in 'Mi chiamo...' ne ripercorre attraverso versi struggenti e rabbiosi le ultime ore di vita.

Un racconto alternato a un viaggio in vari momenti della storia della cantante e in particolare su quell'oltraggio che ne ha condizionato in modo vergognoso la vita e la carriera, cioè la voce, alimentata spesso anche da colleghi e gente del settore, che portasse sfortuna.

Nove, da sempre fan della Martini, nata a Bagnara Calabra nel '47 e morta a Cardano al campo (Varese), nel 1995 a soli 47 anni, la immagina nelle ultime ore, sola in un letto, sofferente e in lotta, mentre ripensa alla sua vita: «Avete detto che sono una strega. Mi avete messa sul rogo. Mi avete dato fuoco. Ho bruciato nei vostri pensieri». Si torna poi all’infanzia di Domenica (il suo vero nome è Domenica Bertè, Mia Martini è il nome d’arte), a Bagnara, e ai primi amici, ai suoi sogni, come quello da bambina di andare in Amazzonia. Vediamo le figure importanti della sua vita, le tre sorelle, la madre e un padre a cui è legatissima, ma che non capisce nè lei, nè il suo desiderio di diventare cantante. Nove salta poi ai primi successi, la fama di nuova stella e la prima 'cadutà, l’arresto per il possesso nel 1969 di pochi grammi di hashish.

Una prima disavventura che mostra alla cantante come quell'ambiente le si potesse rivoltare contro: «La vita sciupa tutto. Non fa calcoli. È assurdamente generosa. È avara. Ti consuma dentro o ti riempie di se». Un periodo d’oro e pieno di trappole in cui la nuova stella Martini è sulle copertine, al centro dei gossip e delle storie inventate dai giornalisti, come quella di un suo odio per la più tradizionale Orietta Berti. «Ero il bersaglio. Un pupazzo di parole. Da colpire. Nessuno mi aveva avvisato. Nessuno mi aveva spiegato le regole del gioco. E intanto 'funzionavò».
Poi tutto precipita: l’incidente, negli anni '70, in cui muoiono dei due componenti del gruppo che l’accompagnava, dà il via alle voci che lei porti jella. Una bugia che diventa un peso insostenibile: gli ingaggi per i concerti diventano sempre meno;  la sua casa discografica non manda in giro il materiale sui suoi dischi; una sua partecipazione al Festivalbar viene cancellata nella messa in onda televisiva; colleghi fanno battute crudeli (tra i 'simpaticonì si cita Gianni Boncompagni); altri che inventano storie di lampadine saltate, piatti rotti, incidenti, quando si pronuncia il suo nome.
Nove, aiutato nella documentazione dal biografo della cantate Menico Caroli e da Pippo Augliera, sito ufficiale della cantante, Chez Mimi, firma un j'accuse su un ambiente «particolarmente impermeabile a questi obbrobri – spiega nella nota a chiusura del libro -. Mia Martini è stata probabilmente l'artista che maggiormente si è trovata ad incarnare, per una somma di coincidenze ma innanzitutto per la stupidità e la cattiveria dei suoi colleghi, la figura della portatrice di jella, fino a morirne». Tuttavia non mancano nel volume finestre sulla passione della cantante per la sua arte, attraverso momenti che le sono restati dentro, come il duetto con Aznavour e il suo abbandonarsi agli amori che ha avuto: «Tutte le volte che ho amato l’ho fatto con tutta me stessa. Non si può amare un pò. Un pò non è amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Rimini maxischermo per concerto di Vasco con sorpresa finale

sabato

A Rimini maxischermo per concerto di Vasco con sorpresa finale

Autista ferma bus per fare sesso con passeggera, denunciato

como

Autista ferma bus per fare sesso con passeggera, denunciato

1commento

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Trattoria da Leo», generosa cucina della tradizione

CHICHIBIO

«Trattoria da Leo», generosa cucina della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Mercato Parma: oggi vertice Crespo-Faggiano

serie b

Parma, il mercato inizia a parlare cinese: oggi incontro Crespo-Faggiano

Calciomercato crociato: ecco tutte le ultime novità

polizia

Paura in Ghiaia: minaccia un negoziante con le forbici. Denunciato

1commento

emilia romagna

Calano gli incidenti stradali con gli autocarri: a Parma il dato migliore in regione

In viale Vittoria

Ragazzo a terra, è gravissimo

8commenti

gazzareporter

Acqua nella Parma (finalmente)

3commenti

incendio

Furgoncino in fiamme in tangenziale (via Traversetolo): vigili del fuoco in azione

Pontremoli-berceto

Incidente: cisterna si stacca dal tir, disagi sull'Autocisa

Lutto

L'ultima lezione di Angela

gdf

Gara per i bus: si indaga per turbativa d'asta Video

curiosità

Spazzino 2.0: per la pilotta arriva il drone Video

1commento

musica

Francesco Papageorgiou, un cantantautore collecchiese a Musicultura Video

gazzareporter

Parcheggi creativi in via Borsari

FIDENZA

Tiro a segno, l'ex presidente condannato a versare 183.893 euro di risarcimento

eventi

Presentato Verdi Off: 130 appuntamenti a Parma e provincia Video

Cresce il sostegno di "Parma Io ci sto!" a Parma e il suo territorio (leggi)

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

4commenti

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

OMICIDIO

Difesa Bossetti, il corpo di Yara non è stato nel campo 3 mesi: c'è una foto

omicidio

Italiano ucciso a Londra: la coinquilina (arrestata ieri) accusata di omicidio

SOCIETA'

Siria

La combattente curda sfiorata dal proiettile sorride

auto

Il "bullo" della Porsche sfida la Tesla: finale a sorpresa

1commento

SPORT

MERCATO

La «decima» di Lucarelli

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat