11°

29°

Spettacoli

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"
1

Gabriele Balestrazzi

E' uno dei protagonisti più intelligenti e raffinati della musica italiana degli ultimi decenni. Mauro Pagani ha legato il suo nome all'unico vero e credibile esempio, esportato anche all'estero, di pop italiano: quella PFM emersa all'inizio degli anni '70 attraverso il famoso "Festival d'avanguardia e nuove tendenze" di Viareggio. Quarantadue anni dopo (e in mezzo ci sono state mille cose e mille emozioni fra le quali basterebbe citare la perla di Creuza de Ma con Fabrizio De Andrè...), Pagani ha guidato musicalmente una delle più apprezzate edizioni del Festival più noto della tradizione canora italiana: e il suo contributo non è certo stato meno importante di quello sul palco dell'accoppiata Fabio-Littizetto.

Ma a Sanremo, Mauro Pagani ha anche aggiunto alla sua carriera una nuova ed inedita esperienza, dirigendo in apertura di prima serata il Va' pensiero del Nabucco, eseguito dal Coro dell'Arena di Verona. E gazzettadiparma.it ha voluto raccogliere, attraverso un'intervista via mail, le "impressioni di febbraio", per parafrasare uno dei più celebri pezzi della PFM, di questo musicista per una volta prestato dal pop al melodramma. Ecco il testo dell'intervista:

Che sensazione è stata dirigere quel Va' pensiero in un contesto come il Festival di Sanremo?

L’emozione e' stata molto forte e, a volte, quasi incontrollabile. E’ innegabile che sentivo su di me l'enorme responsabilità di dirigere per la prima volta una delle arie più importanti della storia della musica classica italiana e mondiale.

Come spiegherebbe ai ragazzi del 2013, o comunque alle generazioni cresciute con tutt'altra musica, il fascino del melodramma verdiano tuttora rappresentato in tutto il mondo ? E al di là del Va' pensiero sanremese, come e quando Mauro Pagani ha incontrato Verdi nei suoi ascolti musicali e nel suo percorso?

Sono figlio di un eccellente musicista, anche se non professionista e ho avuto, quindi, il privilegio di venire in contatto sin da piccolo con la grande tradizione operistica italiana. Uno dei ricordi più belli che ho della mia infanzia è il suono del flauto di mio padre che nella stanza accanto provava e riprovava. Fondamentale, inoltre, è stato il ruolo dei miei nonni materni, autentici melomani, che non solo andavano a teatro ogni volta che se lo potevano permettere, ma che vivevano letteralmente immersi nella musica: tutte le volte che andavo a casa loro il grande giradischi che troneggiava al centro della sala era in funzione e diffondeva ovunque Verdi, Puccini e Donizetti.
Ai ragazzi di oggi dico: ascoltate e lasciatevi trasportare dalla musica senza pregiudizi. Tutto il resto verrà da solo.

Infine, è possibile che l'esperimento sanremese (poi seguito dalla serata con Daniel Harding) possa avere aperto una strada per  iniziative che, se ben studiate,  portino Verdi e  la musica lirica in genere a contatto con le grandi platee televisive di una prima serata ?

Credo che il pubblico naturale di una grande rete generalista come Rai 1 conosca da solo la grande bellezza e l'indiscutibile valore culturale della nostra grande tradizione operistica. Mi auguro, caso mai, che l'alta percentuale di ascolto "giovane" registrato dal Festival di Sanremo suggerisca e favorisca maggiori "incursioni" del repertorio classico nell'universo, spesso settario e ottusamente monocromatico delle trasmissioni dedicate ai giovani.

E a questo punto, proprio partendo dalle parole di Mauro Pagani, ci permettiamo di girare ai responsabili di Regio e Festival Verdi la proposta di un incontro parmigiano, rivolto soprattutto ai giovani, con questo protagonista e innamorato della musica, che potrebbe parlare di Verdi in una luce completamente diversa da quella tradizionale e non  meno colta ed efficace. E se fra gli obiettivi di un Festival Verdi c'è quello di perpetuare lo studio e la conoscenza del Genio di Busseto fra le nuove generazioni...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Viva Verdi

    21 Febbraio @ 22.47

    Bravo Pagani....se rallentavi ancora un po', l'era 'na moviola.....mo va a cà a studiér....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con le mostre di Fotografia Europea

REGGIO EMILIA

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con Fotografia Europea Foto Video

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

2commenti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

1commento

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

VISITA

Il Papa a Genova: "Oggi il lavoro è a rischio. No alla speculazione" Foto

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima