13°

23°

Spettacoli

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"
Ricevi gratis le news
1

Gabriele Balestrazzi

E' uno dei protagonisti più intelligenti e raffinati della musica italiana degli ultimi decenni. Mauro Pagani ha legato il suo nome all'unico vero e credibile esempio, esportato anche all'estero, di pop italiano: quella PFM emersa all'inizio degli anni '70 attraverso il famoso "Festival d'avanguardia e nuove tendenze" di Viareggio. Quarantadue anni dopo (e in mezzo ci sono state mille cose e mille emozioni fra le quali basterebbe citare la perla di Creuza de Ma con Fabrizio De Andrè...), Pagani ha guidato musicalmente una delle più apprezzate edizioni del Festival più noto della tradizione canora italiana: e il suo contributo non è certo stato meno importante di quello sul palco dell'accoppiata Fabio-Littizetto.

Ma a Sanremo, Mauro Pagani ha anche aggiunto alla sua carriera una nuova ed inedita esperienza, dirigendo in apertura di prima serata il Va' pensiero del Nabucco, eseguito dal Coro dell'Arena di Verona. E gazzettadiparma.it ha voluto raccogliere, attraverso un'intervista via mail, le "impressioni di febbraio", per parafrasare uno dei più celebri pezzi della PFM, di questo musicista per una volta prestato dal pop al melodramma. Ecco il testo dell'intervista:

Che sensazione è stata dirigere quel Va' pensiero in un contesto come il Festival di Sanremo?

L’emozione e' stata molto forte e, a volte, quasi incontrollabile. E’ innegabile che sentivo su di me l'enorme responsabilità di dirigere per la prima volta una delle arie più importanti della storia della musica classica italiana e mondiale.

Come spiegherebbe ai ragazzi del 2013, o comunque alle generazioni cresciute con tutt'altra musica, il fascino del melodramma verdiano tuttora rappresentato in tutto il mondo ? E al di là del Va' pensiero sanremese, come e quando Mauro Pagani ha incontrato Verdi nei suoi ascolti musicali e nel suo percorso?

Sono figlio di un eccellente musicista, anche se non professionista e ho avuto, quindi, il privilegio di venire in contatto sin da piccolo con la grande tradizione operistica italiana. Uno dei ricordi più belli che ho della mia infanzia è il suono del flauto di mio padre che nella stanza accanto provava e riprovava. Fondamentale, inoltre, è stato il ruolo dei miei nonni materni, autentici melomani, che non solo andavano a teatro ogni volta che se lo potevano permettere, ma che vivevano letteralmente immersi nella musica: tutte le volte che andavo a casa loro il grande giradischi che troneggiava al centro della sala era in funzione e diffondeva ovunque Verdi, Puccini e Donizetti.
Ai ragazzi di oggi dico: ascoltate e lasciatevi trasportare dalla musica senza pregiudizi. Tutto il resto verrà da solo.

Infine, è possibile che l'esperimento sanremese (poi seguito dalla serata con Daniel Harding) possa avere aperto una strada per  iniziative che, se ben studiate,  portino Verdi e  la musica lirica in genere a contatto con le grandi platee televisive di una prima serata ?

Credo che il pubblico naturale di una grande rete generalista come Rai 1 conosca da solo la grande bellezza e l'indiscutibile valore culturale della nostra grande tradizione operistica. Mi auguro, caso mai, che l'alta percentuale di ascolto "giovane" registrato dal Festival di Sanremo suggerisca e favorisca maggiori "incursioni" del repertorio classico nell'universo, spesso settario e ottusamente monocromatico delle trasmissioni dedicate ai giovani.

E a questo punto, proprio partendo dalle parole di Mauro Pagani, ci permettiamo di girare ai responsabili di Regio e Festival Verdi la proposta di un incontro parmigiano, rivolto soprattutto ai giovani, con questo protagonista e innamorato della musica, che potrebbe parlare di Verdi in una luce completamente diversa da quella tradizionale e non  meno colta ed efficace. E se fra gli obiettivi di un Festival Verdi c'è quello di perpetuare lo studio e la conoscenza del Genio di Busseto fra le nuove generazioni...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Viva Verdi

    21 Febbraio @ 22.47

    Bravo Pagani....se rallentavi ancora un po', l'era 'na moviola.....mo va a cà a studiér....

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto. Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

1commento

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

1commento

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery