-2°

Spettacoli

Lo sguardo russo di Salvatores

Lo sguardo russo di Salvatores
0

ROMA
Francesco Gallo
«L'Oscar? Certo è importante, ma non è che un premio dell’industria americana, ci sono film molto belli che non l'hanno vinto, così come è accaduto anche il contrario». Lo ha detto ieri Gabriele Salvatores,  in un’affollata conferenza stampa a Roma, per la presentazione di «Educazione Siberiana», nuovo film del regista premio Oscar per «Mediterraneo» in sala da giovedì 28 febbraio.
All'incontro era presente l'intero cast, compreso il protagonista John Malkovich, nonchè l'autore del best seller da cui è tratto il film, Nicolai Lilin.
«Educazione siberiana» racconta la singolare vita di una comunità di 'criminali onesti', pieni di tatuaggi, in un periodo che va dal 1985 al 1995. «E' il film - ha spiegato Salvatores - dal quale ho imparato di più, un film delle prime volte (il primo in costume, in inglese e senza attori italiani, ndr) con il quale ho cercato di aprire una piccola breccia nel sistema produttivo europeo».
Ma al Festival di Berlino, pur essendo stato in predicato fino all'ultimo, non è stato stato selezionato.  «Perchè non è stato considerato un film italiano», ha risposto Salvatores. Alla Berlinale, però, benchè fuori concorso, è passato «La miglior offerta» di Tornatore che aveva le stesse caratteristiche. «Forse è piaciuto più del mio - ammette il regista, il cui prossimo film sarà girato in Irlanda e parlerà di un 'ragazzo invisibile' - a noi, comunque, in caso di chiamata sarebbe interessato di più essere in concorso. E a Berlino ci sarei andato volentieri».
 A Salvatores viene poi chiesto come vede il futuro in Italia e lui non dà certo una visione ottimistica: «Nel nostro Paese la gran parte delle vittime sono donne e bambini. Nel caso di questi ultimi, è come cancellare il futuro. Non escluderei neppure la pena di morte per chi fa male ai bambini. Nessuno ti chiede di venire al mondo, ma se ci sei qualcuno deve pure prendersi la responsabilità di tenerti al mondo. Certo - aggiunge - la nostra generazione ne ha visto tante, adesso anche le dimissioni del Papa».
Ci sono somiglianze tra «Educazione siberiana» e «C'era una volta in America?»: «Diciamo che Sergio Leone è uno de registi che ho amato molto. Tra i miei maestri, tra l’altro, c'è Nino Baragli, montatore dei film Pasolini, Leone e Fellini. Qualcosa sarà pure rimasto».
 «Mi piace molto la storia russa - dice infine Malkovich -, ma non conoscevo il romanzo di Lilin. Interpretare Nonno Kuzja (una sorta di saggio, maestro delle regole dei criminali siberiani) è stato facile. Ogni cosa era nel libro, non c'era nulla da inventare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti