17°

30°

Spettacoli

Pertusi è Zaccaria: "Delegato in terra di un Dio guerriero"

Pertusi è Zaccaria: "Delegato in terra di un Dio guerriero"
0

 Lucia Brighenti

Del futuro nel buio discerno / ecco rotta l’indegna catena! / Piomba già sulla perfida arena / del leone di Giuda il furor!».
 È la profezia della distruzione di Babilonia pronunciata da Zaccaria, gran pontefice degli ebrei, subito dopo il Va pensiero. Zaccaria è «il rappresentante in terra di un Dio guerriero» spiega Michele Pertusi, che vestirà i panni del sacerdote in Nabucco, di scena al Teatro Regio da lunedì 4 marzo, alle 20 (domani pomeriggio la prova generale). Personaggio da lui debuttato a Parma (in una serata organizzata da «Parma col cuore», nel 2008), poi ripetuto a Fano e a Vienna, Zaccaria «è forse il più difficile per la corda di basso. – racconta ancora Pertusi – È un ruolo estremizzato, che richiede carisma e ha un’escursione ampissima, con note acute e note gravi: è quasi baritonale per estensione, ma la scrittura è quella tipica del basso. Il primo interprete alla Scala fu infatti Prosper Dérivis, che qualche anno dopo fu anche il primo a cantare ne I lombardi alla prima crociata e, all’Opéra di Parigi, era famoso per il suo Guglielmo Tell, un ruolo baritonale». Anche Pertusi ha interpretato questi tre ruoli, forse l’unico basso di oggi ad avere in repertorio il trittico di opere, anche se, dice «non credo che tornerò a cantare il Guglielmo Tell di Rossini». Quindi Zaccaria è una sfida: «È come essere un pilota di formula uno che deve sempre spingere la macchina al limite delle possibilità: bisogna stare bene, essere riposati, avere le corde pulite». 
Non serve ricordare il curriculum di Pertusi, che per il Teatro Regio si è speso in prima persona molte volte: l’ultima lo scorso ottobre quando ha interpretato Sparafucile, un ruolo marginale, pur di essere al fianco del Festival Verdi in un momento di difficoltà. In questi giorni fa la spola tra Parma e Vienna dove sta cantando con successo in Simon Boccanegra, in scena al Wiener Staatsoper, al fianco di Placido Domingo. «Essere accanto al Regio è una cosa che sento di dover fare. – spiega il basso – Del resto per me è una doppia soddisfazione cantare un’opera di Verdi nel teatro della mia città, nell’anno del bicentenario verdiano. Spero di riuscire a fare anche un concerto per il prossimo Festival Verdi, ne stiamo parlando». Pertusi, che nei mesi passati aveva steso un progetto per rilanciare l’attività del teatro cittadino, osserva: «Credo che l’attuale dirigenza lo stia prendendo in considerazione, anche se è impossibile realizzarlo in breve tempo. Si sono dimostrati sensibili alla volontà di proiettare Parma verso un nuovo modo di eseguire Verdi, basato sulla storia, sull’esigenza di creare una nuova generazione di cantanti. Per me la filologia è, letteralmente, amore per il pensiero: l’importante è essere consapevoli di cosa ha scritto Verdi, partire dal segno scritto, capire le ragioni del compositore. Poi l’interprete può fare dei cambiamenti ma devono essere motivati dal punto di vista drammaturgico, non basta che servano a strappare l’applauso. È importante convincere gli stranieri di venire a Parma perché il Verdi che si esegue qui non si esegue da altre parti». Nei prossimi mesi Pertusi sarà alla Scala di Milano, dove debutterà in Oberto conte di San Bonifacio, poi per la prima volta a Salisburgo, con Norma, a Liegi (Attila), Parigi (Puritani), Oslo (Requiem di Verdi) e chiuderà l’anno verdiano con un recital a Busseto. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Parma, non far lo stupido stasera

PLAY off

Parma, non far lo stupido stasera: c'è Baraye (La formazione crociata). Traffico in tilt attorno allo stadio (la viabilità)

Il programma dei quarti: tutte giocano alle 20.30

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

CICLISMO

Giro, vince Rolland. Dumoulin sempre in rosa

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare