23°

Spettacoli

Addio a Trovajoli, musica come poesia tra il cinema e il jazz

Addio a Trovajoli, musica come poesia tra il cinema e il jazz
0

Silvia Lambertucci

Niente funerale, nessuna celebrazione, solo un necrologio dettato dalla moglie Maria Paola a qualche giorno dalla morte. Se n'è andato in punta di piedi il grande Armando Trovajoli, schivo come era stato per tutta la sua lunga vita e la sua incredibile carriera, che pure ha segnato il cinema italiano del Novecento, e gli anni d’oro del varietà, con successi indimenticabili come «Roma nun fa' la stupida stasera».
 «Ho rispettato fino all’ultimo le sue volontà - ha spiegato ieri la vedova - lui non amava nemmeno gli applausi». La sua idiosincrasia per le celebrazioni, del resto, era proverbiale. Come l’umiltà di un uomo che aveva suonato con tutti i grandi del jazz e composto più di 300 colonne sonore e che pure insisteva nel definirsi «un modesto artigiano». «Ho avuto la fortuna di suonare e conoscere grandissimi come Duke Ellington, Miles Davis, Louis Armstrong, ma io in confronto a questi qui sono un poveraccio», arrivò a dire qualche anno fa in una serata organizzata in suo onore all’Auditorium. Ad applaudirlo c'erano gli amici di sempre, Ettore Scola, Pippo Baudo, Renzo Arbore, Enrico Montesano, Carlo Giuffrè, Gigi Magni, la vedova di Nino Manfredi Erminia.
Compagni di strada e superstiti di un secolo attraversato in pieno dalla lunghissima stagione di Trovajoli, che era nato a Roma nel 1917 e che dopo il diploma al Conservatorio - avviato agli studi dal papà violinista - aveva cominciato giovanissimo a lavorare come pianista. Dopo la parentesi della guerra il primo amore è per il jazz («è come una bella donna - diceva - lo incontri una volta e non vuoi più lasciarlo») che portò anche in radio, rivoluzionando i programmi Rai degli anni Cinquanta. Presto però arrivano cinema e teatro, le collaborazioni con De Sica, Magni, Monicelli, Scola, Risi, Pietrangeli, Lattuada. Dalla «Ciociara» a «Profumo di donna», da «Matrimonio all’italiana» a «C'eravamo tanto amati», da «Il Vedovo» a «Riusciranno i nostri eroi», in pratica è sua tutta la musica della commedia all’italiana.
Non meno importante, del resto, il lavoro per il teatro con la lunga stagione di successi condivisa con la storica coppia del Sistina, Garinei e Giovannini, dal «Rugantino» - che nel '64 fu applaudito anche Broadway - ad «Aggiungi un posto a tavola» o «Ciao Rudy», con un indimenticabile Marcello Mastroianni nei panni di Rodolfo Valentino.
Poi le canzoni. Musicista appassionato ed eclettico, Trovajoli era capace di passare senza problemi dal repertorio classico alla musica leggera. E tanti sono i titoli che hanno segnato un’epoca della storia italiana, da «Roma nun fa' la stupida stasera» a «Ma che m'hai imparato a fà», portata al successo da Sophia Loren, «Ciumachella dè Trastevere» per Lando Fiorini, fino alla collaborazione nel 2010 con Renato Zero. Una vita di successi in cui anche i premi non sono mancati, tra cui il David alla carriera nel 2007.
«In vita mia non avrei potuto fare altro che suonare - confessava due anni fa in un’intervista all’Ansa -. Ma la musica è una gran puttana, perchè improvvisamente ti mette le corna e ti ritrovi con il pentagramma vuoto e il produttore che vuole il lavoro il giorno dopo. Poi, mentre stai dormendo, ecco che te la ritrovi accanto». Se gli si chiedeva quale lavoro amasse di più, faticava a rispondere: «si direbbe Rugantino, ma non so se è stato un premio o una condanna. Io amo Ciao Rudy, forse per la follia geniale di Mastroianni». E sì che farlo cantare non fu facile, raccontava: «A Broadway gli attori sembrano tutti la Streisand. Ma in Italia sono stati il mio tormento, da Manfredi a Paolo Panelli. Giusto Dorelli s'è salvato».
Gli amici di una vita, da Baudo a Proietti, da Montesano a Dorelli e Arbore, ora lo piangono. Non solo per la grandezza professionale: «nel privato era un uomo molto divertente», confida Dorelli, «anche quando si arrabbiava i suoi erano vaffa d’amore». Per Sabrina Ferilli, per tanti anni protagonista del suo Rugantino, «coscienza e anima della Roma più bella».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

sgarbi dorme in tv

video virale

Sgarbi si addormenta in diretta Tv. Lo sveglia il conduttore

Kate & Amal: eleganza e bellezza (in verde e in rosso) Gallery

Londra

Kate & Amal incantano in verde e in rosso Gallery

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Incendio in un deposito di via Tartini: si sospetta il dolo

parma

Incendio in un deposito di via Tartini: si sospetta il dolo Gallery

prostituzione

16enni nigeriane sfruttate e picchiate scappano da Parma: salvate a Napoli

La triste storia di due ragazzine (una di loro incinta), tra la Libia e la nostra città 

7commenti

via spezia

Incidente: camion si ribalta a Stradella. Coinvolte due auto: tre feriti Foto

via Baganza

Paura in piazza Fiume: un uomo cade, arriva l'ambulanza

lega nord

Salvini candida la Cavandoli: "Possiamo vincere" Intervista

Via Verdi blindata (guarda) per la visita del leader del Carroccio: "A Parma prima i parmigiani" e "Porte aperte agli alleati e ai civici"

1commento

anteprima gazzetta

La vecchiaia raccontata da Giancarlo Ilari Video

tg parma

Felegara sotto choc per la morte dei coniugi Carpana Video

tra parma e milano

Re delle truffe tradito dalla pizza: preso nascosto nel sofà

ateneo

Elezioni universitarie: Sinistra studentesca pigliatutto

LIRICA

La Fondazione del Regio istituisce l'Accademia Verdiana

Si parte con un corso di perfezionamento per 10 cantanti lirici

Consiglio

La Provincia lascerà la sede di piazza della Pace

7commenti

lega pro

Dallara suona la carica: "Parma, lotteremo fino alla fine" Video

E ieri sera, il Matera ha battuto il Venezia 1-0 (Finale andata di Coppa Italia) - Da ieri, Munari e Frattali sono tornati in gruppo

tg parma

Borgotaro: gli alunni di elementari e medie disertano la scuola Video

Protesta delle mamme contro gli odori della Laminam

5commenti

Polizia

Furti al supermercato: quattro denunciati in poche ore. Tre sono minorenni

17commenti

foto dei lettori

Via Montebello: il parcheggio è "creativo"

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato del Rolex nel suo studio

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Recuperiamo (almeno) la speranza

EDITORIALE

L'ambulanza bloccata e la legge «fai da te»

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Parigi, allarme per i kamikaze con virus infettivi

Piacenza

Precipita con il deltaplano a motore e muore

SOCIETA'

MUSICA

E' morto Fausto Mesolella, storico chitarrista degli Avion Travel Live a Parma con la Toscanini

polizia

Una Lamborghini Huracàn per la Polstrada di Bologna

SPORT

LEGAPRO

Il Pordenone strappa un pari sul campo della Reggiana

gossip

Il nuovo amore di Valentino Rossi è una modella palermitana Video

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon