14°

27°

Spettacoli

Addio a Trovajoli, musica come poesia tra il cinema e il jazz

Addio a Trovajoli, musica come poesia tra il cinema e il jazz
0

Silvia Lambertucci

Niente funerale, nessuna celebrazione, solo un necrologio dettato dalla moglie Maria Paola a qualche giorno dalla morte. Se n'è andato in punta di piedi il grande Armando Trovajoli, schivo come era stato per tutta la sua lunga vita e la sua incredibile carriera, che pure ha segnato il cinema italiano del Novecento, e gli anni d’oro del varietà, con successi indimenticabili come «Roma nun fa' la stupida stasera».
 «Ho rispettato fino all’ultimo le sue volontà - ha spiegato ieri la vedova - lui non amava nemmeno gli applausi». La sua idiosincrasia per le celebrazioni, del resto, era proverbiale. Come l’umiltà di un uomo che aveva suonato con tutti i grandi del jazz e composto più di 300 colonne sonore e che pure insisteva nel definirsi «un modesto artigiano». «Ho avuto la fortuna di suonare e conoscere grandissimi come Duke Ellington, Miles Davis, Louis Armstrong, ma io in confronto a questi qui sono un poveraccio», arrivò a dire qualche anno fa in una serata organizzata in suo onore all’Auditorium. Ad applaudirlo c'erano gli amici di sempre, Ettore Scola, Pippo Baudo, Renzo Arbore, Enrico Montesano, Carlo Giuffrè, Gigi Magni, la vedova di Nino Manfredi Erminia.
Compagni di strada e superstiti di un secolo attraversato in pieno dalla lunghissima stagione di Trovajoli, che era nato a Roma nel 1917 e che dopo il diploma al Conservatorio - avviato agli studi dal papà violinista - aveva cominciato giovanissimo a lavorare come pianista. Dopo la parentesi della guerra il primo amore è per il jazz («è come una bella donna - diceva - lo incontri una volta e non vuoi più lasciarlo») che portò anche in radio, rivoluzionando i programmi Rai degli anni Cinquanta. Presto però arrivano cinema e teatro, le collaborazioni con De Sica, Magni, Monicelli, Scola, Risi, Pietrangeli, Lattuada. Dalla «Ciociara» a «Profumo di donna», da «Matrimonio all’italiana» a «C'eravamo tanto amati», da «Il Vedovo» a «Riusciranno i nostri eroi», in pratica è sua tutta la musica della commedia all’italiana.
Non meno importante, del resto, il lavoro per il teatro con la lunga stagione di successi condivisa con la storica coppia del Sistina, Garinei e Giovannini, dal «Rugantino» - che nel '64 fu applaudito anche Broadway - ad «Aggiungi un posto a tavola» o «Ciao Rudy», con un indimenticabile Marcello Mastroianni nei panni di Rodolfo Valentino.
Poi le canzoni. Musicista appassionato ed eclettico, Trovajoli era capace di passare senza problemi dal repertorio classico alla musica leggera. E tanti sono i titoli che hanno segnato un’epoca della storia italiana, da «Roma nun fa' la stupida stasera» a «Ma che m'hai imparato a fà», portata al successo da Sophia Loren, «Ciumachella dè Trastevere» per Lando Fiorini, fino alla collaborazione nel 2010 con Renato Zero. Una vita di successi in cui anche i premi non sono mancati, tra cui il David alla carriera nel 2007.
«In vita mia non avrei potuto fare altro che suonare - confessava due anni fa in un’intervista all’Ansa -. Ma la musica è una gran puttana, perchè improvvisamente ti mette le corna e ti ritrovi con il pentagramma vuoto e il produttore che vuole il lavoro il giorno dopo. Poi, mentre stai dormendo, ecco che te la ritrovi accanto». Se gli si chiedeva quale lavoro amasse di più, faticava a rispondere: «si direbbe Rugantino, ma non so se è stato un premio o una condanna. Io amo Ciao Rudy, forse per la follia geniale di Mastroianni». E sì che farlo cantare non fu facile, raccontava: «A Broadway gli attori sembrano tutti la Streisand. Ma in Italia sono stati il mio tormento, da Manfredi a Paolo Panelli. Giusto Dorelli s'è salvato».
Gli amici di una vita, da Baudo a Proietti, da Montesano a Dorelli e Arbore, ora lo piangono. Non solo per la grandezza professionale: «nel privato era un uomo molto divertente», confida Dorelli, «anche quando si arrabbiava i suoi erano vaffa d’amore». Per Sabrina Ferilli, per tanti anni protagonista del suo Rugantino, «coscienza e anima della Roma più bella».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

1commento

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

1commento

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

11commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio favorevole, attenti a Forte" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

8commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

2commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

2commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

MODA

Laura Biagiotti è gravissima

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium