11°

29°

Spettacoli

Aki Nuredini, il maestro del palato che ama l'opera

Aki Nuredini, il maestro del palato che ama l'opera
0

 Elena Formica

Finalmente ha «debuttato» al Teatro Regio di Parma. Alla Wiener Staatsoper è di casa, ma gli riservano un’accoglienza di lusso tutti i più grandi teatri del mondo. Palco reale o posti da favola. 
Stiamo parlando di Aki Nuredini – nel cognome un po’ Nureyev, un po’ Houdini –  fondatore di un locale che da 30 anni esatti, in Annagasse a Vienna, è punto d’incontro dei più acclamati artisti lirici del mondo, delle bacchette più prestigiose; una specie di club per amanti del buon vivere, salotto non mondano (anzi il contrario) dell’Austria Felix che fa cultura, giornalismo, impresa. 
E’ un ristorante e si chiama «Sole». Dista pochi passi dalla Staatsoper, ma Annagasse, che si imbocca dalla luccicante Kärntnerstrasse, è un’oasi di pace dove chi appare sempre, comunque e proprio malgrado (Domingo, Netrebko, Kaufmann e via «diveggiando») riesce a non apparire affatto. 
Ospite a Parma di Michele Pertusi e invitato al Regio per la terza recita di Nabucco, Aki Nuredini e la moglie Regaip hanno applaudito l’emozionante opera di Verdi diretta da Renato Palumbo. 
Sia Pertusi (Zaccaria) che Roberto Frontali (Nabucco) sono habitués del «Sole». Ma già parecchio tempo prima di loro, avendo seminato per decenni trionfi alla Staatsoper, Renato Bruson, Leo Nucci e Ferruccio Furlanetto hanno frequentato e tuttora frequentano il locale di Aki, che non è solo il gastronomo di fiducia, ma anche e soprattutto l’amico, il confidente, quello che a Vienna, se un artista ha bisogno di qualcosa, c’è sempre e lo aiuta. 
Amico, ma amico vero, di direttori del calibro di Seiji Ozawa, Mariss Jansons, Zubin Mehta e dello scomparso Marcello Viotti, Aki è il titolare del più «antico» ristorante italiano a Vienna, quello cioè che da un maggior numero di anni esiste senza aver mai cambiato gestione.
 Nel 1983, Aki si presentò in Annagasse masticando poche parole di tedesco, ma con idee precise e la giusta quantità di denaro per cominciare a realizzarle: aprire una trattoria italiana a Vienna, tassativamente vicino alla Staatsoper e in nessun altro luogo che non fosse Annagasse. Convinse un’aristocratica signora a cedergli l’immobile dove sorgeva la boutique Missoni (voleva quei locali, quelli a tutti i costi) e da un giorno all’altro spuntò il «Sole». 
E pensare che Nuredini, classe 1956, è nato in Macedonia, è di etnia albanese, ma è cresciuto a Belgrado, dove il padre gestiva diversi ristoranti; a soli 18 anni, nella capitale dell’ex Jugoslavia, si era messo in proprio, con successo, nello stesso ramo. 
Sposato da 37 anni con Regaip, quattro figli e tre nipoti, Aki è stato insignito, per meriti culturali, della massima onorificenza di Vienna («Goldene Verdienstzeichen des Landes Wien») e vanta premi internazionali che lo legano a mezzo mondo, Italia compresa: dal Premio dell’Accademia Italiana della Cucina al Premio Mario Del Monaco, dalla cittadinanza onoraria della Basilicata alla nomina ad ambasciatore di Trieste a Vienna. 
Persino la NBC statunitense ha girato un servizio televisivo su di lui. 
Jonas Kaufmann che s’infila in cucina per farsi la «bouillabaisse»; Mara Zampieri, un’indimenticata Lady Macbeth, che sbatte l’uovo per il suo tiramisù: succede anche questo al «Sole». Rostropovich, Abbado, Muti, Barenboim: fedelissimi di Aki. 
Ma è impossibile citare tutti, perché sono davvero tutti i più grandi musicisti degli ultimi trent’anni ad essere diventati «amici, non clienti » - ci tiene a sottolinearlo – di Aki Nuredini, che è pronto a festeggiare in autunno i 30 anni del «Sole» niente meno che alla Wiener Staatsoper, concessa in via eccezionale dal direttore Dominique Meyer. In programma un grande concerto di superstar a scopo benefico. Ma non è finita qui: Aki pensa di organizzare in quel periodo una «due giorni» viennese della cucina parmigiana. Pertusi capotavola, natürlich! 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima