20°

36°

Spettacoli

Film recensioni - La frode

Film recensioni - La frode
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi

Fatevene una ragione: persino la fionda di Davide ormai è truccata. E Golia, ai giorni nostri, cade sempre in piedi. Forse perché tutti hanno un prezzo: anche chi crede di non essere in vendita. Se c'è una cosa interessante in questo film non è tanto l'incontrovertibile evidenza che il «cattivo» (complice anche la faccia da schiaffi di un ex american gigolo che invecchia bene assai) sia più affascinante dei «buoni»: quello capita nelle migliori famiglie. E in molte altre valide pellicole. Ma piuttosto che i «buoni», a ben guardare, se li passi sotto la lente di un critico cinismo, siano peggio del «cattivo». Un universo di conniventi, di complici, di vittime compiacenti: di silenziosi comprimari che, per tornaconto personale,  deviato senso di appartenenza o di gratitudine o semplicemente per difesa del proprio (invidiatissimo) status quo, scelgono consapevolmente di rifiutare la verità, preferendo tacere, non vedere e non sentire. Funziona così: e non solo sullo schermo. Che poi è lo specchio - o la cartina di tornasole - del nostro avido, mercificato e mortificante, presente. Cammina su un filo tirato sulle macerie morali del mondo, «La frode», seguendo, dall'origine alla fine, la via frastagliata e fragile della crepa: proprio lì, sul punto di rottura, dentro al sibilo prima della bomba. Costantemente sotto pressione, in bilico sul baratro, sul disastro: là, nell'istante che precede un crollo che più che economico  è prima di tutto morale, esistenziale.  Solido thriller finanziario, notturno, metropolitano, freddo e terminale in quei suoi blu notte, nell'acciaio, nel vetro e nel cemento che tengono insieme i grattacieli della Grande Mela, le torri del potere dove è più facile soffrire di vertigini, l'opera prima del 33enne Nicholas Jarecki racconta, con svolte basic e finale efficacemente brusco, di un magnate della finanza che se non vuole saltare per aria deve chiudere in fretta la cessione della sua società: ma mentre è in auto con l'amante il destino si mette in mezzo...
Nel sogno di onnipotenza dei patriarchi del dio dollaro che non sanno dire mi dispiace, un film che, alimentato dallo spettro della crisi (tra speculazioni selvagge, finanza «creativa» e contabilità doppie o triple), scava   tra i ricatti dell'oggi, seguendo nell'era dei Madoff più che dei Gekko gli equilibrismi capitalistici di un «eroe» anti etico a cui Richard Gere (con lui anche i credibili Susan Sarandon e Tim Roth e l'incerta - e mal doppiata - Laetitia Casta) presta occhi che sono fessure dove leggere l'ambiguità del mondo.
Giudizio: 3/5
SCHEDA
REGIA:  NICHOLAS JARECKI
SCENEGGIATURA:  NICHOLAS JARECKI
FOTOGRAFIA: YORICK LE SAUX
INTERPRETI:   RICHARD GERE, SUSAN SARANDON, TIM ROTH, BRIT MARLING, LAETITIA CASTA
GENERE:   THRILLER
Usa 2012, colore, 1 h e 47’
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER e THE SPACE CINECITY

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Furto al Famila

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

4commenti

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo/noceto

Guasto a una condotta: Bianconese e Ponte Taro senz'acqua

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

gazzareporter

"Via Liani, cartoline da un giorno normale (tra i rifiuti)"

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

Violinista

Borissova, una bulgara «parmigiana»

Calcio

Serie A al via: i pronostici di Perrone

1commento

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

politica

"Fare! con Tosi": "Referendum per l’autonomia anche per l'Emilia Romagna"

1commento

POLESINE

Cavallo sprofonda nel fango: salvato dai vigili del fuoco Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Nuovo attacco con un'auto a Cambrils: uccisi cinque kamikaze. "Tre italiani feriti"

barcellona

Furgone sulla folla: almeno 13 morti e 80 feriti. C'è un terzo arresto

3commenti

SPORT

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti