13°

20°

Spettacoli

De Gregori, il principe del Regio

De Gregori, il principe del Regio
Ricevi gratis le news
0

Claudia Patrizi
Ha salutato con un inchino, proprio lui che è il principe della canzone d’autore italiana, il folto pubblico del Teatro Regio che lo acclamava dal primo minuto di ritardo rispetto all’orario fissato per l’inizio del concerto, al grido di «Vai Francè»: Francesco De Gregori ieri sera ha conquistato ancora una volta Parma. Ed in faccia ai maligni e ai superbi, come recita uno dei suoi maggiori successi, che lo vorrebbero scontroso e burbero, l’artista ha esordito con una battuta, subito dopo aver dato il benvenuto: «Facciamo qualche canzone nuova ma poi tiriamo fuori i gioielli». Accompagnato dalla band che da anni lo segue nei live e armato di chitarra acustica, completo elegante, cappello e occhiali rigorosamente scuri, il cantante si è lanciato in due ore buone di concerto-fiume: l’incipit è stato riservato ai brani del nuovo album «Sulla strada», proprio con la title-track ad aprire l’esibizione. Subito a seguire «Passo d’uomo», «Belle époque» e una versione eccezionale di «Guarda che sono io», che ha regalato il primo grande momento della serata con un azzeccatissimo accompagnamento al pianoforte di Alessandro Arianti. Pochi artisti hanno saputo incarnare e allo stesso raccontare in musica la storia d’Italia dal '69 - quando iniziò la sua lunga carriera - ad oggi come Francesco De Gregori e la dimostrazione è stata la risposta del pubblico del Teatro Regio quando l’artista ha cominciato a snocciolare, uno dietro l’altro, i suoi più grandi successi del passato: dopo aver fluttuato sulle onde della melodia che avvolge «Titanic», i parmigiani si sono trovati di fronte a un brano scritto nel 1979 ma mai così attuale come oggi, «Viva l’Italia»: «l’Italia liberata, l’Italia del valzer, l’Italia del caffè. L’Italia derubata e colpita al cuore, viva l’Italia, l’Italia che non muore». Lo show è poi proseguito con atmosfere tra il folk, il rock ed il blues: «Bellamore», «Un guanto» e «Sempre e per sempre» sono state ascoltate in rigoroso silenzio, mentre un’esplosione corale ha accompagnato le prime note di «Generale», inno generazionale che però appartiene ad un popolo intero, tanto che tutti, dal 20enne al 60enne, hanno cantato, seppur a bassa voce per non perdere nemmeno una strofa intonata dall'artista. Il momento di massimo coinvolgimento, del pubblico ma anche di De Gregori stesso, è arrivato con una commovente versione di «Santa Lucia», un ricordo del compianto amico e collega Lucio Dalla, con il quale aveva anche realizzato una reunion (passata anche dal Parco Ducale di Parma) per celebrare l'epopea di «Banana Republic». Alla fine del brano, pubblico in piedi a scandire «Lucio, Lucio». Il momento del trionfo è giunto invece con i bis: dopo il nuovo singolo, «Showtime», l’emozione è salita alle stelle con «La donna cannone», poi spazio  al miglior augurio per salutare il pubblico con «Buonanotte fiorellino», eseguita in due versioni. Chiusura in grande stile con il cantautore che prima ha intonato «Can't help falling in love» di Elvis, quindi ha presentato la band e si è congedato con l'imprescindibile «Rimmel». Osservando il pubblico che piano piano se ne andava da palchi e platea, con mamme e figli, gruppi di giovani, gente che giovane la era a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, la sensazione è stata che in Italia non esiste solo il calcio a farci sentire una nazione, nel senso lato del termine. C’è anche la buona musica. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Bugatti guidata da Juan Pablo Montoya da 0 a 400 Km/h a 0 in  42"

AUTO

Bugatti Chiron: da 0 a 400 km/h a 0 in 42 secondi

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

9commenti

incidente

86enne in bici urtato da un'auto in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

OPERAZIONE

Milioni nascosti al Fisco, indagato anche il patron del Palermo Zamparini

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

1commento

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

1commento

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

SISSA

Pescando in Taro con il bilancione

Onorificenze

Salva una donna da un incendio: premiato in Provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

Birmania

Suu Kyi: "Più della metà dei villaggi Rohingya non colpiti da violenze"

2commenti

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

agroalimentare

«Caseifici aperti»: ecco dove andare nel Parmense

sant'andrea bagni

Le nozze del vicesindaco di Medesano

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...