17°

30°

Spettacoli

Gualazzi, raffinato talento

Gualazzi, raffinato talento
1

Claudia Patrizi
Un animo delicato, con una raffinatezza ed una perizia musicale fuori dal tempo ed uno stile inconfondibile, che ha trionfato in un Teatro Regio esaurito: Raphael Gualazzi, timido ed un po' impacciato, ha rapito il pubblico parmigiano e lo ha condotto in un mondo fatto di di soul, gospel, country e jazz.
La tappa a Parma del suo «Happy Mistake Tour», dal titolo del terzo album dell’artista urbinate, è stato un viaggio di due ore tra le atmosfere vintage che Gualazzi è riuscito ad evocare egregiamente sul palco, ma anche una dimostrazione del talento di questo giovane musicista capace di reinventare il passato miscelando canzoni d’autore e swing, soul e rhythm'n'blues. La sua ormai proverbiale timidezza è svanita nell’attimo stesso in cui si è seduto al pianoforte, suo fido compagno di avventure musicali. Ad aprire il concerto due brani del nuovo disco: quella «Rainbows» con cui aveva deliziato la sala stampa dell’Ariston, durante il Festival di Sanremo, eseguendola in anteprima per i giornalisti presenti, e «Don't call my name», singolo con cui ha conquistato le classifiche di vendita ed il cuore dei francesi.
 Applausi scroscianti hanno accolto le prime note di «Follia d’amore», che valse a Gualazzi il primo posto nella categoria «Giovani» a Sanremo 2011 e che lo portò anche in Europa, dove rappresentò l’Italia all’Eurovision Song Contest, piazzandosi al secondo posto dopo 14 anni che il nostro Paese mancava dalla competizione. Le prime parole di Raphael sono arrivate solo a metà concerto: «Buonasera, grazie di essere venuti. La prossima canzone è dedicata a tutte le signore e le signorine presenti in sala». Poi il musicista è tornato al piano ed è partita «Beautiful», tra le grida di acclamazione del pubblico, soprattutto femminile.
 Immancabile poi il tributo a Giuseppe Verdi, il grande maestro cui Raphael ha voluto rendere omaggio in occasione del bicentenario: «Ora dissacriamo un’aria meravigliosa del grande maestro ma lo facciamo in modo divertente». Così l’artista ha introdotto la sua rivisitazione, inserita anche in «Happy Mistake», dell’aria tratta dal «Rigoletto» e che ha intitolato «Questa o quella per me pari non sono». Con «Love goes down slow», fortunata colonna sonora di uno spot pubblicitario, l’artista ha dimostrato anche tutta l'estensione della sua voce, usata come se fosse uno strumento. Sulle note di «Take me to my hell», i musicisti sono usciti ma il pubblico li ha acclamati per l’atteso bis, che non si è fatto attendere. «Questo è l’inno di tutti i jazzisti innamorati» ha commentato Raphael prima di iniziare a suonare una struggente versione di «I can't give you anything but love», uno dei brani culto del jazz americano. Poi un’improvvisazione sui celebri temi di «Amarcord», l’inno alla narcolessia, come lo ha definito scherzando lo stesso musicista, «I'm tired» e chiusura con «Thank you», solo dopo aver presentato singolarmente ognuno degli artisti presenti con lui sul palco. Pubblico in piedi ad applaudire per alcuni minuti il talento di Gualazzi, ancora più ammirato perchè il suo riserbo e la sua timidezza lo hanno reso perfino più autentico.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Franco ROMANI

    01 Maggio @ 15.05

    Ho avuto l'occasione di gustare dal vivo anche io il "raffinato talento" di Raphael al Gran Teatro di Roma domenica 28.4.2013 e condivido in pieno tutte le affermazioni .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cher, a 71 anni look ose' a Billboard Music Awards

MUSICA

Cher, look osé. A 71 anni incanta ancora

1commento

Lealtrenotizie

Incendio all'ex scuola di Baganzola, in fumo l'archivio della Magnanini

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

2commenti

LEGA PRO

Il Parma vuole la qualificazione

1commento

tg parma

I tifosi crociati moderatamente ottimisti per il passaggio del turno Video

allarme

Sorbolo, non solo parkour. "Ora fingono di finire sotto le auto"

4commenti

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

8commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

VIABILITA'

Industria 4.0 in fiera: code al casello di Parma

LANGHIRANO

Motorini, proteste per l'«invasione»

1commento

PERSONAGGIO

Picelli, il «vecio dei Capannoni» e la storia del quartiere Cristo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Garlasco

Omicidio di Chiara Poggi, Stasi fa ricorso straordinario in Cassazione

terrorismo

Italiano rapito in Siria riappare in un nuovo video

SOCIETA'

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

4commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare