-1°

Spettacoli

Luciano Garofano attore. "In scena contro il femminicidio"

Luciano Garofano attore. "In scena contro il femminicidio"
1

 Mara Pedrabissi

Ha sentito l'urgenza di tornare alla parola scritta, dopo «Delitti imperfetti», benché non sia scrittore di professione. Il suo «I labirinti del male», indagine nello sporco universo della violenza contro le donne, scritto a quattro mani con Rossella Diaz, stasera diventa parola recitata sul palcoscenico del Teatro Asioli di Correggio (ore 21, ingresso libero grazie alla generosità dei Lions Club di Correggio, Guastalla, Reggio Emilia e Sant'Ilario). Luciano Garofano, sfilata la divisa da generale dei carabinieri, prova a indossare i panni dell'attore, al fianco di Giorgia Ferrero, attrice italiana che ritroveremo al Festival di Cannes. «Non ho la presunzione di fare l'attore, ma di dar vita al numero zero di un lavoro teatrale in cui interpreto me stesso, con umiltà ma con la voglia di fare cose serie» precisa l'ex comandante dei Ris di Parma.  
Stalking, violenza, femminicidio: una scia rossa di drammatica attualità. Coraggiosamente il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha denunciato la scellerataggine delle minacce che le sono arrivate dal web.
«Sì proprio il web è una delle tematiche che noi tratteremo nel dettaglio in scena. Le nuove vie di comunicazione hanno aspetti evidentemente positivi ma si rivelano anche vie di aggancio, manipolazione, persecuzione»
 Ma poi, quando si va a vedere nel dettaglio, i colpevoli sono sempre dei prossimi, dei parenti
«Nel libro pubblichiamo numeri drammatici: l'80 per cento dei delitti avviene tra le mura domestiche, il 60 per cento ad opera del partner. Laddove dovremmo trovare affetto e sicurezza, troviamo morte. Rashida Manjoo, relatrice speciale dell'Onu, dice che in Italia il femminicidio è un crimine di Stato. Con tutto il rispetto per le istituzioni di cui mi sento ancora parte, credo che bisogna intervenire»
Dei casi che ha trattato nel libro, quale le è rimasto dentro?
«Tutti i casi di omicidio sono tragedie, è ovvio. Però tra i 13 che abbiamo raccontato certo quello di Emiliana Femiano, una ragazza che, accoltellata quasi a morte dal fidanzato, riesce a salvarsi. Il fidanzato va in carcere ma a un certo punto ottiene i domiciliari. Il ragazzo convince Emiliana a un ultimo incontro che si rivelerà una trappola mortale. La madre mi ha confidato: ci siamo sentiti abbandonati dalle istituzioni. Ecco, questo credo che fotografi il dramma di moltissime famiglie»
Come affrontare, dal punto di vista dello Stato, il femminicidio?
«Dobbiamo puntare alla specializzazione del personale preposto, dalla polizia al 118. E poi sicuramente a pene più severe e iter giudiziari più corti».
 Sente imbarazzo, da uomo, ad affrontare questi temi in scena?
«No, ho una figlia di 10 anni e mi sento particolarmente motivato per lei e per tutte le bambine, donne del futuro. Sento questo pericolo intorno a me. In fondo si sono fusi due mondi, quello mio proprio dell'investigatore e quello del padre che non può assistere inerme a una escalation inaccettabile»
Quali i consigli che darebbe a sua figlia?
«Nel libro abbiamo fatto con Rossella Diaz un vademecum. Prima regola è aprirsi, parlare. Parlare significa anche denunciare e pretendere con un legale che la propria vicenda non sia lasciata sulla scrivania. Rivolgersi a un Centro Antiviolenza, al Pronto Soccorso per documentare la denuncia. Abbiamo una legge sullo stalking da quattro anni ed è una buona legge». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • silvana

    05 Maggio @ 21.16

    Adesso è tanto di moda questo brutto termine, femminicidio. Una volta si sarebbe parlato di genocidio, ma la lingua evolve... o regredisce!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Parrocchie in campo contro le povertà

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Epidemia

Legionella: domani la svolta

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Istituto Sanvitale Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video