-1°

12°

Spettacoli

Teatro civile: "Mafie in pentola" arriva a Parma

Teatro civile: "Mafie in pentola" arriva a Parma
0

Mafie in pentola. Libera Terra, il sapore di una sfida arriva a Parma. Lo spettacolo, che coniuga cibo e impegno sociale, farà tappa venerdì 31 maggio al Teatro Europa di via Oradour (ore 21).
Mafie in pentola ha debuttato due anni e mezzo fa: quella di Parma sarà la replica numero 144. Un passo in più verso il traguardo della centocinquantesima.
Giovedì 23 maggio lo spettacolo di «teatro civile-gastronomico sui prodotti di Libera Terra»  torna nel luogo della "prima", il teatro Verdi di Forlimpopoli, dove lo spettacolo debuttò il 9 ottobre 2010 in occasione della consegna del premio Artusi a don Luigi Ciotti, fondatore di Libera. Poi la data di Laveno Mombello, in provincia di Varese, il 24 maggio, e la tappa parmigiana.
«C'è sempre grande attenzione per Mafie in pentola, che tende ad aumentare con il tempo - spiega l'attrice Tiziana Di Masi, contattata da Gazzettadiparma.it» mentre raggiunge Busto Arsizio, dove domani si esibirà al teatro Sociale -. Stiamo anche lanciando il nuovo spettacolo Tutto quello che sto per dirvi è falso, che racconta il legame fra contraffazione e mafie. E' la continuazione di Mafie in pentola. Da luglio cominciamo con il Veneto». A. V.

 Altre informazioni sul sito www.tizianadimasi.it e su www.facebook.com/mafieinpentola
 Il calendario è su http://tizianadimasi.altervista.org/tournee.html
 Archivio Gazzettadiparma.it - Intervista "rosa" a Tiziana Di Masi: "Le donne hanno una marcia in più contro la criminalità"

 

La presentazione "standard" di Mafie in pentola

«Mafie in pentola nasce dal basso - spiega Tiziana Di Masi - come testimonianza di un'esperienza che ci insegna come il cambiamento sia possibile, e continua il proprio viaggio attraverso il passaparola degli spettatori, di persone che lo vogliono portare 'a casa loro', perché lo ritengono giusto e utile. Voglio ringraziare il mio pubblico per aver reso possibile questo piccolo miracolo, che dimostra come in Italia, nonostante tutto, ci sia ancora tanta gente che crede in un futuro migliore».
L'investimento nell'agricoltura biologica, come reazione alle montagne di veleni scaricate dalle mafie nei terreni, costituisce il cuore della sfida lanciata dalle cooperative di Libera Terra in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e infine nel nord Italia, dal Piemonte alla Lombardia, sempre più nelle mani dei clan. Di questo parla “Mafie in pentola”, primo e unico spettacolo dedicato alla storia e ai prodotti delle cooperative sorte nei terreni confiscati alle mafie.
«Le inchieste giudiziarie in corso stanno rivelando ciò che tutti sapevano ma che all'inizio molti, per tornaconto politico, negavano: al nord comandano le mafie. Eppure non mancavano gli elementi per capire che eravamo in piena emergenza, a cominciare da ciò di cui parla il mio spettacolo: la presenza di oltre 1.500 beni confiscati al nord. Nelle prossime date, come di consuetudine, racconterò non solo le storie legate alle cooperative, ma anche un episodio di “mafia a km zero”. Perché il pubblico dev'essere consapevole che questi fatti, purtroppo, riguardano tutti noi, senza distinzioni di città né di quartiere».

Scritto dal giornalista Andrea Guolo (Premio Vergani - Cronista dell’anno 2011), Mafie in pentola - Libera Terra, il sapore di una sfida è il racconto di un viaggio all’interno delle cooperative di Libera Terra dove, sui terreni un tempo in mano alle mafie, è nata una "bella economia" i cui cardini si chiamano agricoltura biologica, qualità, lavoro e rispetto delle leggi. È uno spettacolo che si fonda sulla speranza e sulla rinascita, perché la terra non smette mai di rigenerarsi, basta concederle la possibilità.

Ed ecco che nella Piana di Gioia Tauro, dagli ulivi abbattuti dalla ‘ndrangheta per ricavarne legname e non cederlo alle cooperative, si originano quei polloni che daranno l’olio della speranza; ecco i vigneti bruciati dalla sacra corona unita in Puglia che tornano a fiorire e a regalare un grande vino; ecco in Sicilia l’affermazione di un’agricoltura che rompe il muro delle regole mafiose e versa finalmente i contributi ai lavoratori.

È uno spettacolo sul gusto e su alcune tra le eccellenze del nostro settore agroalimentare. Con un’interpretazione capace di sfumare dal drammatico al brillante e attraverso il coinvolgimento diretto del pubblico, chiamato sul palco ad assaggiare i prodotti, non “chiude” lo stomaco dello spettatore, bensì stimola la sua “fame” di legalità e di cose buone.

Il cibo si fa memoria e occasione di riscatto sociale.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery