Spettacoli

Fabi e Voltarelli aprono il weekend al Fuori Orario

Fabi e Voltarelli aprono il weekend al Fuori Orario
0

COMUNICATO SUL CIRCOLO ARCI «FUORI ORARIO» DI TANETO (RE)
Venerdì 30 maggio: Collettivo Angelo Mai, Niccolò Fabi e Peppe Voltarelli nel primo dei due giorni di festa di chiusura *
Sabato 31: Après La Classe, svizzeri Vad Vuc e Modena City Ramblers nel secondo giorno di festa (+ grigliate gratis) *
 * E' attivo il Discobus, linea pubblica Salso-Rubiera nelle sere di venerdì e sabato
 
Prima giornata “Festa di chiusura” dedicata a Libera (contro la mafia)
COLLETTIVO ANGELO MAI con NICCOLÒ FABI e PEPPE VOLTARELLI
Venerdì 30 maggio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto:
dalle ore 20 la grigliata gratuita per tutti e dalle ore 22 i concerti
Dopo un’annata di concerti, cene, incontri, sorprese, nuove aree, nuovi bus, impegno sociale, culturale e politico, per il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) è giunto il momento della consueta pausa estiva.
Venerdì 30 e sabato 31 maggio, l’ultimo weekend stagionale del club è all’insegna di una duegiorni di festa ricca di iniziative non solo musicali e dedicata, come un anno fa, a Libera, l’associazione che si batte contro la mafia coltivando, tra le altre cose, i terreni confiscati ai mafiosi. Come da tradizione, queste due giornate sono organizzate in collaborazione anche con l’Istituto Alcide Cervi e vedono la presenza dei ragazzi calabresi della Cooperativa Valle del Marro (Gioia Tauro) e dei ragazzi siciliani della Cooperativa Placido Rizzotto (Palermo).
Venerdì 30 l’evento clou al Fuori Orario è il concerto del Collettivo Angelo Mai con ospiti Niccolò Fabi e Peppe Voltarelli a partire dalle ore 22, ma la serata inizia già alle ore 20 con una grigliata gratuita per tutti. Alle 21 il saluto alla festa viene dato da Don Tonio Dall’Olio, vicepresidente nazionale di Libera. Alle 22 tocca appunto allo show del Collettivo Angelo Mai, bigband romana di 14 elementi guidata da Roberto Angelini e Pino Marino, per l’occasione con l’eccezionale partecipazione di uno dei cantautori italiani più raffinati (Niccolò Fabi) e dell’ex leader de Il Parto delle Nuvole Pesanti (Peppe Voltarelli). All’1 di notte la musica prosegue in cortile con lo speciale dj set di Max Ghiacci dei Modena City Ramblers, mentre nelle altre due aree ci sono i deejay Francesco Pini (treni) e Marco Pipitone (stazione).
L’ingresso è riservato ai soci Arci, con biglietti a 15 euro e una parte del ricavato destinata alla creazione di un bosco-barriera antirumore lungo la nuova tangenziale di Taneto: ogni pianta avrà il nome di una vittima di mafia. Un bosco, quindi, contro il rumore, ma anche un bosco contro il silenzio, il silenzio dell’omertà, il silenzio di chi pensa di convivere con la mafia, il silenzio di chi non vuol vedere la mafia dei grandi appalti, delle grandi opere, della cementificazione che oggi è anche parte integrante del sistema economico nel nostro territorio. Per questo alle 11 del mattino di sabato 31 gli artisti della serata di venerdì inaugureranno, insieme a Don Tonio Dall’Olio, Don Pino De Masi e i ragazzi delle coop Placido Rizzotto e Valle del Marro, la rotonda del cavalcaferrovia di Taneto con la scritta «Stazione Antimafia», voluta dal Fuori Orario in omaggio a Libera.
Nelle sere sia di venerdì che di sabato c’è la possibilità di campeggio o di dormire gratuitamente nella palestra di Taneto: prenotazioni al 0522-671970 e informazioni su www.arcifuori.it.
Per quanto riguarda il Collettivo Angelo Mai, questa superband è composta da Pino Marino, Roberto Angelini, Francesco Forni, Massimo Giangrande, Gabriele Lazarotti, Cristiano De Fabritiis, Renato Ciunfrini, Daniele «il Mafio» Tortora, Fabio Rondanini, Raffaella Misiti, Davide Piersanti, Sante, Rodrigo D’Erasmo e Andrea Pesce. Si tratta di un’«Orchestra mobile di canzoni e musicisti». Angelini è un cantautore impegnato che in carriera si è concesso qualche divagazione come «Gattomatto», Pino Marino è un talento puro che da solista ha tenuto concerti in ogni angolo d’Italia, Andrea Pesce è membro dei Tiromancino... e altrettanto referenziati sono gli altri musicisti del gruppo.
Il Collettivo Angelo Mai si è costituito presso l’ex convitto Angelo Mai, meraviglioso edificio nel cuore di Roma che, a fronte di un abbandono durato circa 12 anni, il 17 novembre 2004 è stato occupato da trenta famiglie in emergenza abitativa coordinate dal Comitato Popolare di Lotta per la Casa. Da qui è nato un laboratorio culturale, e Pino Marino e Andrea Pesce hanno cominciato ad aggregare vari artisti. Poi si è arrivati a un disco, registrato dal vivo nel teatro dell’Angelo Mai, con lo scopo di avvicinare la gente alle cause del diritto alla casa e della riqualificazione dei siti pubblici di Roma. Il cd è un gioiello sonoro che alterna momenti e atmosfere diverse, dal free jazz del gruppo di fiati dei Kala (Epox e Laya) a due intense canzoni firmate da Roberto Angelini («Oceano» e «Fiori rari»), da due movimenti di Pino Marino come «Non ho lavoro» e «Io resto qui» a molto altro.
Ultimo weekend anche per il Discobus, la linea pubblica notturna di autobus che, organizzata dalle Province di Parma e Reggio Emilia, percorre venerdì e sabato la tratta da Salsomaggiore a Rubiera, con fermata naturalmente anche al Fuori Orario. Il biglietto, acquistabile a bordo del Discobus a 2,5 euro per sera, viene interamente scontato dal prezzo dell’ingresso al Fuori Orario. Il tragitto dettagliato di questo bus è indicato su www.arcifuori.it, dove si può scaricare la tabella degli orari.
 
Seconda giornata “Festa di chiusura” dedicata a Libera (contro la mafia)
APRÈS LA CLASSE + grigliata gratis e dj set dei Modena City Ramblers
Sabato 31 maggio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto:
alle 11 inaugurazione rotonda antimafia, alle 15 quadrangolare di calcio e dalle 19.30 festa con i concerti
Sabato 31 maggio la seconda e ultima giornata della festa di chiusura stagionale del circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), dedicata all’associazione Libera contro la mafia, si concentra attorno al concerto degli Après La Classe alle ore 22, ma si apre già alle 11 del mattino con l’inaugurazione della scritta «Stazione Antimafia» presso la rotonda del cavalcaferrovia di Taneto, alla presenza di Don Tonio Dall’Olio (vicepresidente nazionale di Libera), Don Pino De Masi (parroco di Gioia Tauro e responsabile coop Valle del Marro), i ragazzi delle coop Placido Rizzotto e Valle del Marro, gli artisti della sera prima e chiunque voglia partecipare. L’iniziativa del Fuori Orario prevede, per ogni pianta del bosco-barriera antirumore della nuova tangenziale, una targhetta con il nome di una vittima di mafia (in contemporanea, altri ragazzi delle coop legate a Libera e alcuni soci del circolo incontrano gli studenti all’istituto Don Zefirino Jodi di Reggio Emilia).
Inoltre, alle ore 15 è in programma un quadrangolare di calcio al campo sportivo di Taneto con la coop Placido Rizzotto (Palermo), la coop Valle del Marro (Gioia Tauro), il Fuori Orario rinforzato dagli Après La Classe e il fans club dei Modena City Ramblers «La Grande Famiglia». La festa continua poi al Fuori Orario e nel suo cortile, bissando alle ore 19,30 la grigliata della sera precedente, gratuita per tutti con l’aggiunta di gnocco fritto e salume. Alle 21,30 è il momento del saluto di Don Pino De Masi, alle 22 c’è l’atteso concerto degli Après La Classe, introdotti dalla band svizzera irish folk Vad Vuc, e dall’1 si balla in cortile con il dj set dei Modena City Ramblers (che festeggiano il raduno nazionale del loro fans club) e degli stessi Après La Classe, mentre nelle due aree interne del circolo si può ascoltare la musica dei deejay Robbi e Marco Pipitone. Ingresso riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 10 euro; info www.arcifuori.it.
Gli svizzeri Vad Vuc vantano oltre 100 mila album venduti con «Il monastero dei folli» e «Trans Roonkaya Express»: il loro ultimo album è stato a lungo nella top ten delle classifiche svizzere, rendendoli tra i gruppi più famosi in Ticino con i Gotthard. Hanno suonato in quasi tutta la Svizzera, iniziando da piccoli concerti per poi essere presenti a grandi concerti, sempre di più all’estero, dove ora vengono regolarmente chiamati in molti festival. Hanno suonato con star internazionali quali i Misfits, i No Use For A Name, più volte con gli Ska-P e i Modena City Ramblers, con Massimo Bubola, i Gotthard e molti altri. Sono pure stati voluti dal manager dei Linkin Park su una compilation uscita negli Usa a inizio 2008. Molte, dunque, le loro collaborazioni con gruppi ed enti, così come le compilation a cui hanno preso parte: in ordine di tempo, l’ultima è quella uscita nell’aprile 2008 in Germania.
Gli Après La Classe sono invece emblema del Salento e dell’inconfondibile energia di quella terra, reduci dal nuovissimo singolo «Il miracolo» dopo aver trascorso lo scorso dicembre all’estero con il loro «Luna Park Tour» che è risultato molto apprezzato, in particolare il 6 a Bruxelles nel Festival Internazionale della Canzone italiana nel mondo, organizzato dall’Istituto di Cultura presso il consolato italiano, e poi a Ostenda, sempre in Belgio, e a Francoforte in Germania. Ma negli ultimi mesi la band (che ha dovuto rinunciare a Cordella) ha lavorato alacremente anche al nuovo cd live, mixandolo per quindici giorni in uno studio di Treviso e registrando alcuni inediti da utilizzare come sorprese del doppio disco.
Gli Après La Classe sono salentini in tutto e per tutto, e la loro vita, come la loro musica, è la rappresentazione di questo «unicum» storico e culturale. «Luna Park», loro terzo album di inediti uscito nel settembre 2006 e divenuto titolo del tour, continua il percorso musicale del precedente «Un numero», in bilico fra energia e intimismo, per esplodere dal vivo in una «patchanka» alla maniera dei Manonegra. Al Fuori Orario gli Après sono di casa perché il loro fans club è nato lì!
 
Circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE), via Don Minzoni 96/b, tel. 0522-671970, fax 0522-472398, sito www.arcifuori.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

Gara a Bologna, "Scrivi un film per Ambra Angiolini"

cinema

Gara a Bologna: "Scrivi un film per Ambra Angiolini" Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

1commento

nuovo allenatore?

D'Aversa in tribuna al Tardini. Annuncio in serata?

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

12commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

8commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

4commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

cesenatico

Insegnante mortifica e minaccia un alunno, denunciata dai carabinieri

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

1commento