-4°

Spettacoli

Film recensioni - Solo Dio perdona - La rabbia di Gosling nel noir di Refn

Film recensioni - Solo Dio perdona - La rabbia di Gosling nel noir di Refn
0

Filiberto Molossi
Dio perdona, io no. Passatemi la becera citazione da spaghetti western, ma per quanto il danese di Hollywood Nicolas Winding Refn sia convinto che il cinema possa fare a meno delle parole (in alcuni casi ha pure ragione), stavolta è davvero impossibile restare zitti. Perché dal regista di «Drive» (e della trilogia di «Pusher»...), arrivato prima a Cannes (dove è stato salutato da un discreto numero di fischi) e poi in sala con il piglio di chi può spaccare tutto, ti aspetti necessariamente di più: o almeno di non essere preso in giro.
Perché sì, il nuovo film, low budget, del Tarantino di Danimarca (privo però, rispetto all’originale, di alcuna ironia), è un potente noir iper estetizzante e edipico, suggestivo dal punto di vista formale, con i suoi colori saturi e irreali, la pasta densissima, i movimenti lenti (come fosse una rappresentazione sacra), pieni, pensati: ma onestamente, d’altro canto, ha ben poco da dire e non solo a causa di un copione che si riduce ottimisticamente a non più di mezza paginetta dattiloscritta.
Passo da tragedia greca e spunti (anche iconografici) alla Lynch, «Solo Dio perdona», marziale e vendicativo, oltre che quasi completamente notturno, è un incubo violento e stilizzatissimo che divora Julian, gestore di un club di boxe thailandese (ma in realtà trafficante di droga) a Bangkok, dove un giorno il fratello, reo di avere violentato e massacrato una ragazzina, viene ucciso con la complicità di un feroce poliziotto. La madre reclama «giustizia»: sarà Julian all’altezza di questo compito? Virato al rosso, con queste luci artificiali che gli danno un senso di dannazione, il film (che guarda anche a Jodorowski) si muove tra magistrali sparatorie al rallentatore, torture degne di un film horror e scarti onirici decisamente inutili: un pretenzioso delirio visivo in cui prende forma, tra decostruzioni non ispiratissime e sfasamenti spaziotemporali, una pellicola liturgica e ipnotica immersa in una musica di solenne stridore. Refn (che ritrova Ryan Gosling: qui un po' rigido, al di là delle più o meno 12 battute che dice) conferma il suo grande talento espressivo rendendo geometrica anche la rabbia, ma, montatosi la testa non poco, gira un film esageratamente compiaciuto che alla fine si fa ricordare per un solo personaggio: quello della madre crudele (una grande e inedita Kristin Scott Thomas), un mix - parole dell’autore - tra «Lady Macbeth e Donatella Versace».
 

 

 

SOLO DIO PERDONA - ONLY GOD FORGIVES

REGIA: NICOLAS WINDING REFN
FOTOGRAFIA: LARRY SMITH
MONTAGGIO: MATTHEW NEWMAN
INTERPRETI: RYAN GOSLING, KRISTIN SCOTT THOMAS, VITHAYA PANSRINGARM, GORDON BROWN, TOM BURKE
GENERE:
NOIR
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE  CAMPUS
GIUDIZIO: ●●●●


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

6commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery