-6°

Spettacoli

Pupi Avati senza frontiere

Pupi Avati senza frontiere
0

di Pietro Razzini

 
Spumeggiante, irrefrenabile, ironico e sincero quanto basta: uno straripante Pupi Avati è stato il protagonista della serata al Cineclub d’Azeglio: evento che ha concluso il progetto “Inchiostri d’autore” e che ha regalato ai numerosi spettatori dell’incontro (sala completamente esaurita) l’occasione di conoscere tante sfaccettature curiose legate alle esperienze extra cinematografiche del maestro bolognese. Un angiol d’oro consegnato dall’assessore comunale Lorenzo Lasagna e dal padrone di casa, Luigi Lagrasta. Poi spazio alle domande, alle curiosità, alle risate frutto delle considerazioni senza barriere dell’Avati-pensiero.
 
RICORDI DI GIOVENTU’ “Quando ero giovane mi chiamavano Peppino Camparino. Perché? perché per “essere simpatico” con le ragazze avevo bisogno di imbottirmi di Campari. In questi casi è scientifico: si hanno tre minuti di tempo per conquistare una ragazza con la spigliatezza necessaria. Poi si cade nell’ubriachezza molesta”. E ancora: “Nei miei film, più che documentare i vecchi amici e la mia Bologna, mi piace raccontare “come sarebbe potuto essere”: un esempio? Ricordo un’uscita a teatro con Rita, una delle ragazze più belle della città”. Il giovane Pupi aveva speso un capitale per due posti in seconda fila, sperando di guadagnarsi il bacio prima di lasciarsi. “E invece Rita si spostò all’ultimo momento e le mie labbra finirono sul suo cappotto. Nel mio sceneggiato la conquisto: ho avuto la mia rivincita”.
 
IL VOJEURISMO E LA SCRITTURA Stuzzicato dal giornalista della Gazzetta di Parma Filiberto Molossi e da Annalisa Chiesi del Cineclub d’Azeglio, Pupi Avati ha continuato il suo illuminante monologo: “La scrittura nasce in maniera casuale, silenziosa. Sta lì la fase di autentica creatività. La creatività si nutre di timidezza e paura. Sono ammalato di timidezza: tutti i miei personaggi hanno risentito di questo mio modo d’essere. Inoltre ho l’atteggiamento del vojeur: mi piace immaginare le storie che stanno alle spalle di persone che non conosco, osservando solo dei semplici particolari. Altri comportamenti che mi divertono? Mentire a me stesso: spesso mi chiedono da dove derivi il mio nome. Io spiego che mia mamma, da ragazza, era innamorata follemente di un violinista austriaco di nome Giuseppe, poi ristretto in Pupi. Non è la realtà, ma ormai l’ho raccontato talmente tante volte che è diventato verosimile”.
 
DALLE PAROLE AI FATTI E dopo l’incontro col regista, spazio alla sua ultima fatica cinematografica ( è stato infatti mostrato “Il papà di Giovanna” con Silvio Orlando e Francesca Neri) e letteraria (“Sotto le stelle di un film”, un’ autobiografia raccontata senza pudori). Il libro parte dai ricordi di infanzia e, passando attraverso gli amori della giovinezza, raggiunge la passione per la pellicola. Ne nasce la figura di regista sorprendente ricco di debolezze del tutto umane e di slanci geniali accompagnati da una piacevole (auto)ironia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

"buona scuola"

La docente materana vince la causa: iIlegittimo trasferimento a Parma

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

SANT'ILARIO D'ENZA

Soldi e gioielli in freezer per "salvarli" dal mercurio: anziana truffata

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

tg parma

Lotta al doping, il Ris di Parma indagherà sul caso Schwazer

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video