15°

Spettacoli

Bassi: "Non solo musica, dalle parole ai fatti pensando alle persone"

Bassi: "Non solo musica, dalle parole ai fatti pensando alle persone"
0

 Mara Varoli

All’inizio sembrava di essere nel bar sotto casa, con coca e rum, baci e il vento della sera di Vinicio. Poi tutto si è allargato: noi siamo diventati grandi, qualcuno ha fatto dei figli e sono entrati i deejay. Per dire, di acqua sotto i ponti ne è passata, ma nonostante questo il ballo di San Vito è rimasto, Tano alla consolle, il sorriso della Lorena e pure il coca e rum fa vetrina sul bancone. Addirittura è arrivato l’oscar: miglior club d’Italia. Proprio così, Il Fuori Orario di Taneto di Gattatico prende il premio. L'appuntamento è il 29 settembre a Faenza. Il riconoscimento del Mei per il 2013, Meeting per le etichette indipendenti, dà al circolo di Franchino Bassi e dei suoi il merito di aver coniugato musica e impegno sociale e civile.
 Una lunga storia da quel 17 ottobre del '93, ma come ci sono riusciti?
«Me lo sono chiesto anch’io - risponde Franco Bassi, socio del Fuori Orario - e la risposta più convincente è che mi sono dato sta nel piatto di salame, prosciutto e parmigiano-reggiano con il quale siamo soliti accogliere chi si avvicina al circolo. I tecnici egli artisti, in primo luogo, ma anche i normali soci. L’accoglienza è il primo approccio con le persone e di fronte ad un buon piatto viene naturale scambiare quattro chiacchiere, fare conoscenza, capirsi, condividere esperienze. Da quel momento, il rapporto tra le persone si trasforma e si comincia ad avvertire quel senso di appartenenza al luogo in cui si sta passando la serata».
 Ricordiamo le date storiche di questo connubio tra musica e impegno?
«Io non ricordo nulla della nostra storia che non sia legato a qualche progetto di solidarietà o all’impegno sociale. Anche questa non è una cosa "cercata". Per noi era naturale che il circolo Arci non fosse solo la piatta proposizione di una programmazione musicale. Noi abbiamo sempre pensato al circolo come uno strumento che ci permettesse di fare qualcosa di concreto, prima di tutto per la zona nella quale operavamo e i ragazzi che lo frequentavano, poi il discorso si è allargato... Ricordo uno dei primi eventi costruito per una raccolta fondi a favore dei bambini cubani: vennero ad esibirsi Francesco Guccini, con Flaco, Vinicio Capossela, i mitici Dogana e gli Hurricane Makers Band. Fu un grande onore, per noi alle prime armi, vedere Guccini calcare il nostro palco».
 Ma come è nato e quando il Fuori Orario? 
«E' nato proprio per dare concretezza alle tante, tantissime chiacchiere che eravamo soliti fare in sezione - prosegue Bassi -. Noi eravamo quasi tutti componenti del direttivo del Pci di allora e ci sentivamo particolarmente frustrati dal fatto che le nostre parole restassero, quasi sempre, solo parole. La costruzione del circolo, che ci ha visti impegnati per circa un anno, occupando tutto il nostro tempo libero nel cercar mattoni, materiale di recupero, colori... è stata possibile proprio da questa smania di voler mettere in pratica alcune delle idee che professavamo»,
Nel tempo sono cambiate le mode, ma il Fuori Orario è riuscito a mantenere una flessibilità che pochi club sono riusciti a conservare: per esempio alternare il palco dei vip con quello delle band emergenti o come ultimamente quello dei deejay. Quindi la regola è: aggiornamento costante?
«Noi operiamo prevalentemente in un settore in cui i gusti, i modelli, le mode, ahimè, cambiano spesso. Non siamo nati per rincorre queste cose e abbiamo sempre cercato di mantenere fermi i nostri connotati. Però non possiamo ignorare che là fuori c'è un mondo che cambia e saremmo dei pazzi se non ne tenessimo conto. Al limite anche per tentare di contrastare fenomeni che proprio non condividiamo e che facciamo fatica a digerire».
Al premio Mei noi aggiungiamo un altro premio, quello di riuscire a parlare ai giovani. E i soci fondatori non sono propriamente dei teenager... 
«Sì - conferma Bassi -, te l’ho detto: siamo vecchi! Però non c'è un limite d’età al dialogo. Soprattutto quando si ha la caparbietà di cercare quello vero. Viviamo nell’era in cui l’amicizia virtuale sembra prevalere su tutto il resto. Avere duemila amici su Facebook ti fa sentire una star... In realtà non si conosce nessuno come quando lo si tocca con mano, si da una pacca sulla spalla, ci si guarda negli occhi. Spesso i ragazzi hanno solo bisogno di essere ascoltati».
A chi va questo premio?
«Per quel che dicevo prima il premio ha tantissimi nomi e cognomi. Sono quelli dei soci del circolo. Andrebbero citati tutti, sono 30 mila gli iscritti. Sappiano che il premio è loro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv