22°

Spettacoli

Morto James Gandolfini, il boss tv dei "Soprano" con parenti in Valtaro

Morto James Gandolfini, il boss tv dei "Soprano" con parenti in Valtaro
Ricevi gratis le news
6

NEW YORK/Ansa – Era diventato famoso in tutto il mondo con l’interpretazione da antologia di Tony Soprano, il boss mafioso della fortunatissima serie tv «I Soprano», che gli è valsa la conquista di ben tre Emmy Award come migliore attore. E il destino ha voluto che la sua vita finisse proprio in Italia, lui nato in New Jersey da genitori italoamericani.
James Gandolfini è morto così, all’improvviso, a soli 51 anni, mentre era in vacanza a Roma. Lo avrebbe stroncato un infarto. Il prossimo fine settimana era atteso al Festival del cinema di Taormina, dove doveva partecipare a una tavola rotonda insieme al regista Gabriele Muccino.

La notizia della sua inattesa scomparsa è stata prima diffusa da alcuni siti specializzati come Variety e Tmz, poi confermata dai suoi agenti Mark Armstrong e Nancy Sanders, che hanno espresso un immense dolore: «Lui e la sua famiglia facevano parte della nostra famiglia». Sapeva farsi voler bene James, con la sua figura corpulenta e bonaria. Sconcerto anche alla HBO, l’emittente televisiva che ha mandato in onda per un decennio la serie cult de 'I Sopranò: «Un’incommensurabile tristezza. Era un un uomo speciale, un grande talento, che con il suo straordinario senso dell’umorismo, il suo calore e il suo rispetto, ha toccato molte persone».
Figlio di Santa, originaria di Napoli, e di James Joseph senior, nato a Borgotaro, James prima di essere baciato dall’enorme successo regalatogli dal ruolo di 'padrino depressò del New Jersey, interpretato dal 1999 al 2007, ha avuto una lunga carriera cinematografica, iniziata nel 1992. Anche dopo la fine della popolare serie tv nel 2007, Gandolfini ha recitato in 'Zero Dark Thirty' (2012), il film che racconta la caccia al leader di al Qaeda Osama Bin Laden, e 'The Incredible Burt Wonderstonè (2013), mai uscito in Italia.
L'attore stava ora lavorando a una nuova serie della Hbo, intitolata 'Criminal Justicè. Sposato in seconde nozze con l'hawaiana Deborah Lin, lascia due figli, di cui uno avuto dalla prima moglie Marcy Wudarski.

E proprio un anno fa, Gandolfini era venuto in visita ad alcuni parenti nel Borgotarese: ecco l'articolo della Gazzetta di Parma

L'attore Gandolfini a spasso per Borgotaro

BORGOTARO - Franco Brugnoli

James Gandolfini, il famoso attore americano, con tantissimi film al suo attivo e premi di vario tipo, noto però principalmente, al grande pubblico (anche italiano) per la serie televisiva «The Sopranos», in cui interpretava la parte del protagonista, appunto Tony Soprano, in questi giorni, incredibilmente, era a Borgotaro. Come spesse volte abbiamo ricordato anche su queste pagine, Gandolfini è di origini borgotaresi. Suo padre Jimmy e quindi il nonno Attilio, sono proprio di Tiedoli, frazione di Borgotaro. La mamma invece è piacentina. James Gandolfini, da ragazzo, era già stato in questa ridente località valligiana, un po’ sperduta e dimenticata, ma oggi famosa, grazie a Mario Tommasini, per le eccellenti strutture dedicate agli anziani.

Approfittando della presenza a Tiedoli, in questi giorni, di un suo cugino, Angelo, che abita pure lui in America ed anche per ritrovare un po’ le sue origini, trovandosi in Europa (prima a Londra e poi a Milano per lavoro) l'attore statunitense ha colto al volo l’occasione e si è recato in Italia. Gandolfini ha così incontrato un altro suo cugino, che abita a Borgotaro, Marco Gandolfini, che è agente della «Siae» ed il parroco, don Lelio Costa, che pure lui, per parte materna, è suo parente. L’attore, che notoriamente è molto riservato e che non ama attirare l’attenzione, è riuscito, con la complicità dei congiunti, a fare tutto senza smuovere particolare curiosità. Eppure, grazie ad abili mosse, è riuscito a sorseggiare un aperitivo in un noto bar del centro di Borgotaro ed a pranzare in un ristorante.   (...) 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • TheHunter

    20 Giugno @ 22.32

    Grande interprete della più bella serie (I Soprano) degli ultimi anni. Giusto in questo periodo è in onda la 6° stagione in prima e seconda serata alla domenica su RAI 4.

    Rispondi

  • remo

    20 Giugno @ 20.33

    Addio boss, condoglianze a Carmela, Meadow, Paulie e auguri al nuovo boss Silvio.

    Rispondi

  • Nicola

    20 Giugno @ 17.53

    Un mito. Quando recitava nei Sopranos era assolutamente favoloso. Incarnava alla perfezione il boss della mafia, in chiave moderna, con tutte le sue virtu', le sue debolezze, i suoi dubbi, la sua spietatezza, ma anche la sua dolcezza e espressivita'. Ciao grandissimo James Gandolfini !

    Rispondi

  • roby

    20 Giugno @ 12.44

    che dispiacere,un altro dei miei preferiti che se ne va,dopo Michael Clarke Duncan il gigante del miglio verde,adesso pure lui,due giganti che sapevano farsi amare nelle loro interpretazioni e suscitavano simpatia al primo impatto.

    Rispondi

  • Brunella

    20 Giugno @ 10.15

    L'ho amato infinitamente come protagonista della serie TV I SOPRANO, un mafioso depresso irresistibile. Troppo giovane per morire però! Mi dispiace molto

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Lite con coltello in via Lazio: e così vien incastrato per furto

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

11commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

IL VIDEOCOMMENTO

Grossi: "Castigati da Caputo, inseguito a lungo dal Parma"

3commenti

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...