19°

Spettacoli

Domani sera "La rabbia" di Pasolini

0

 Comunicato stampa

 
Domenica 14 dicembre alle 21.15, al Cinema Edison d’essai, Giuseppe Bertolucci presenta, in prima visione a Parma, La rabbia di Pasolini, un film che ricostruisce la versione originale dell’opera pasoliniana che nel 1963 confluì ne La rabbia. L’incontro è organizzato da Solares Fondazione delle Arti. La rabbia di Pasolini è, come dichiara il suo sottotitolo, un’ "ipotesi di ricostruzione", ed è allo stesso tempo il ritorno inaudito d’una voce poetica e d’una forza visionaria. Prodotto dalla Cineteca di Bologna in collaborazione con Istituto Luce e Minerva RaroVideo al termine d’un lungo lavoro di ricerca e indagine filologica, realizzato da Giuseppe Bertolucci nel solco d’una ‘pista’ aperta da Tatti Sanguineti, La rabbia di Pasolini è stato presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia come evento fuori concorso.
 
È una lunga fedeltà quella che lega Giuseppe Bertolucci a Pasolini, una fedeltà che negli ultimi anni ha prodotto frutti sia nel cinema, con Pasolini prossimo nostro, documentario sull’ultimo film di Pasolini, Salò o le 120 giornate di Sodoma, sia nel teatro, con la regia di ‘Na specie de cadavere lunghissimo, interpretato da Fabrizio Gifuni, coproduzione parmigiana di Teatro delle Briciole e Solares prima della fusione tra le due realtà.

L’ipotesi di ricostruzione ‘restituisce’ a Pasolini l’integrità della sua opera, con 16 minuti in più mai visti finora e una ricca appendice di approfondimento. La storia comincia nel 1963. Pasolini, su commissione del produttore Gastone Ferranti, si mette all’opera intorno a un film che si chiamerà La rabbia. Lavora sui cinegiornali, decide di usare queste tracce visive di cronaca e storia recente, di sottometterle a un testo lirico che vibra di indignazione civile (voci recitanti quelle di Giorgio Bassani e di Renato Guttuso). Ma il produttore decide di trasformare il film in un’opera a quattro mani, affidandone una parte a Giovannino Guareschi, secondo lo schema del “visto da sinistra visto da destra”. Pasolini a malincuore rinuncia alla prima parte del suo film. Da qui il solco che si apre tra il testo poetico, più lungo e diversamente strutturato, e il film com’è stato finora conosciuto.
“Ancora una volta – dice Bertolucci - anche a distanza di trenta o quarant’anni, Pasolini ci sorprende con una delle sue più spericolate performance metalinguistiche. L’idea di rivisitare il “genere” cinegiornale – il più basso, il più esposto alle peggiori derive qualunquistiche – di sporcarsi le mani in quel letamaio per estrarne le pietre preziose di alcune straordinarie immagini, di cambiarlo di segno inventandosi un irripetibile prototipo di poema dell’attualità… solo Pasolini poteva arrivare a tanto e solo quei meravigliosi anni Sessanta potevano consentigli l’impresa.
Per questo ci sembrava assolutamente necessario provare a restituire al progetto pasoliniano la sua fisionomia originaria: sottraendolo alla problematica coabitazione con l’episodio di Guareschi e ricostruendo la parte iniziale alla quale aveva dovuto rinunciare (…). Quei sedici minuti si aprono con i funerali di De Gasperi e si chiudono con l’inizio delle trasmissioni televisive: due segni emblematici, dei quali Pasolini riesce a leggere tutta la valenza epocale e tutta la terrificante potenzialità.”


LA RABBIA DI PASOLINI
Introduzione di Giuseppe Bertolucci (2’)
Materiale inedito dell’archivio dell’Istituto Luce (16’)
La Rabbia (edizione del 1963, 53’) del Gruppo Editoriale Minerva RaroVideo
Appendice: L’aria del tempo (12’).
Durata totale: 83’

Da un’idea di Tatti Sanguineti.
Realizzazione: Giuseppe Bertolucci.
Montaggio: Fabio Bianchini
Letture della parte ricostruita: Valerio Magrelli e Giuseppe Bertolucci
Una coproduzione Istituto Luce, Gruppo Editoriale Minerva Raro Video e Cineteca di
Bologna
Produttore esecutivo: Cineteca di Bologna
 
 
Cinema Edison d’essai
Largo VIII marzo, 9b
Tel 0521 964803
 
Biglietti
interi 6 euro, ridotti 4.50 euro, studenti scuole superiori con tessera 4 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

1commento

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

LEGA PRO

Il Parma a Teramo per ripartire

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

parma

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

1commento

Lutto

Addio a Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

controlli

Autovelox e autodetector: la "mappa" della settimana

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Personaggio

Il «detective» della scultura del mistero

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

udine

Infermiera fingeva di vaccinare i bimbi: già verificati 60 casi di non "copertura"

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento